…e per iniziare…Crumpets!!! …of course!!!

“Incredibboli”… ma vero!!!!… dopo un lungo tempo a curiosar per blog di cucina e ad aver avuto la fortuna di diventare amica di alcune meravigliose foodbloggers… mi son decisa… “provo anche io ad aprire il mio blog!!!”

Oltre che a curiosar per blog, in questi ultimi anni ho pure cucinato però!!!… sperimentato… fallito con alcune ricette e conquistato successi con altre… ho conosciuto ingredienti e tecniche nuove e tutti i miei esperimenti li ho condivisi e raccolti solo in un sito/forum di cucina!… questo un po’ per mancanza di tempo, un po’ perchè avevo la testa sempre presa da altre cose per concentrarla in qualcosa di più personale e curato!… ora sento che  il momento giusto per provare anche questa avventura è arrivato! …infondo sarà sempre una maniera per raccogliere le mie ricette e magari non solo queste! :) 

E con che ricetta potevo iniziare questo blog… ma con quella dei Crumpets!!! …e perchè mai direte voi?!… beh perchè Crumpets, oltre ad essere ora il nome che ho dato al blog, è sempre stato il mio nickname nei forum di cucina e non solo… e poi perchè ste focaccine qui le adoro, le ho conosciute durante i miei primi viaggi in Inghilterra, un bel po’ di anni fà e mi son sempre rimaste nel cuore!

Beh, veniamo alla ricetta allora!!! :)

Crumpets

I crumpets sono delle specie di focaccine, a metà strada tra dei pancakes e degli english muffins, comunissime in Inghilterra, popolari quanto storiche; la prima citazione ufficiale come “crumpets” la si ha in libri di cucina del 1700 ma si pensa che risalgano persino al 14° secolo, quando venivano chiamate “crompid cakes” .

In terra anglossassone i crumpets generalmente li si compra già confezionati, pronti ad essere tostati (o su un grill o con un tostapane) ed esser poi serviti caldi! Versatili come sono li si può gustare sia in versione salata che dolce, li si spalma di burro e poi ci si aggiunge o del formaggio o delle marmellate… o, come li amo io… spalmati di abbondante lemon curd!!! :)

Per 14 crumpets :

  • 150 ml di acqua tiepida (circa 45°)
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 1 cucchiaino (raso) e mezzo di lievito di birra secco
  • 300 gr di farina
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 360 ml di latte tiepido
  • burro per ungere la padella

In una ciotola far sciogliere il lievito secco nell’acqua tiepida insieme allo zucchero, lasciarlo riposare per circa 15 minuti o finchè inizierà a far delle bolle in superficie.

Unire al lievito sciolto la farina, il sale e  il bicarbonato e il latte tiepido, sbattere vigorosamente con un frusta finchè il composto sia ben amalgamato. Il composto deve risultare non troppo denso. Coprire la ciotola e lasciar riposare per circa 1 ora o finchè il composto non sia ben lievitato.

Scaldare a fuoco basso una padella antiaderente unta di burro. Posizionare gli anelli (tipo coppapasta) nella padella e riempirli fino a metà con il composto. Lasciar cuocere a fuoco basso per 10 minuti circa o finchè vedete comparire in superficie tanti piccoli buchi e la parte superiore del crumpet si sia ben asciugata. Togliere l’anello e girare il crumpet, lasciar cuocere per altri 2 minuti, togliere dal fuoco e lasciar raffreddare su una gratella. Continuare così con il resto del composto.

Trucco: se vedete che non si formano i buchi, vuol dire che l’impasto è troppo denso, allungatelo un po’ con di acqua tiepida.

Una volta freddi i crumpets possono essere così conservati per un giorno o due o possono essere anche surgelati. Per servirli e gustarli al meglio vanno tostati leggermente sotto ad un grill o in un tostapane e serviti caldi e guarniti a piacere. Appena preparati i crumpets hanno una consistenza mordiba, quasi gommosa, è normale, una volta tostati diventeranno belli croccanti fuori e morbidi dentro.

About these ads

34 thoughts on “…e per iniziare…Crumpets!!! …of course!!!

  1. Evvvvvvaaaiiiiii!!!!
    Sono la prima!!!!!
    Dopo anni e anni di insistenze le tue ricette finalmente sono in uno spazio tutto tuo!!!
    Ti aggiungo immediatamente al mio lettore di feed!!!!
    Naturalmente la tua ricetta di esordio è fantastica!!!!

  2. Certo che me lo segno!!! E curioserò anche spesso e volentieri…così mi farai ciccare con tutte le cose belle e buone che fai… e che io non ho mai tempo di fare!!!
    Era ora che ti buttassi e ci rendessi tutti partecipi delle tue (tante!) passioni!
    A quando l’angolo dell’erborista?

  3. Ma benvenuta nel mondo dei blogger!
    Non li conoscevo questi crumpets, devono essere deliziosi…

    Ha fatto bene elisabvetta a lanciarti su FB così ho avuto l’opportunità di conoscerti e ti seguirò :-) perchè già come inizio sei una bomba (in senso buono ehhh) ;-)

    Carla

  4. Sono stravolta! Tanta bravura nascosta. Farò subito i tuoi crumps, (suona tanto con il tuo Nickname. Benvenuta,benvenuta benvenuta. Sapevo in tutti i casi cosa avresti partorito, un abbraccio

  5. Grazie a tutte per questi primi commenti! :)

    @Gra…hai visto che sei stata la prima!!!
    @Elisabetta…grazie per la pubblicità!!!
    @Petula…non importa quando arrivi …ma solo che tu arrivi!!!! :)))
    @Nonna fusion….grazie per esser passata mia cara!!!

    A tutte grazie! :)

  6. Oooooooooooooooh incredibbbbbbbole davvero! La celeberrrrrima e pluricitaterrrrrrrima Terry! ;-DDDD
    Benvenutissima su questi schermi! :)
    Alla facciazza dell’esordio! Mica coteche.. ;)
    Queste crumpets le vogliovogliovogliooooO!!! Le sommamente bramo! Non le ho mica mai azzannate dal vivo.. molto male! Urge colmare queste lacune ^.^!

    Baci di benvenuto Terry!

  7. Eccoti finalmente, che bello, sono felicissima ti questo tuo nuovissimo blog, e anche di poterti “sentire” più sovente, era da un po’ che mi chiedevo che fine avevi fatto!. tra l’altro questi crumpets mi sembrano veramente interessanti, io solitamente mi limito ai pancakes, ma proverò senz’altro anche questi. Un grosso abbraccio e a prestissimo, vado ad aggiungerti ai miei preferiti.

  8. Pingback: Lemon & Lavender Curd « Crumpets & co.

  9. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Lemon & Lavender Curd

  10. Terry…forse non ci crederai (questo post non l’avevo ancora letto ;-P), ma è da un pezzo che sto cercando la vera ricetta dei crumpets e da quando ho letto per la prima volta il nome del tuo blog, mi sono ripromessa di chiederti se sapevi come si facessero in maniera giusta, in modo da far venire i buchini :-DDD
    Sono bellissimi questi qui! La parte che più mi piace è quando piano piano vengono fuori i buchini…che bello! :-D
    Li farò appena termino la dietuccia ;-)
    Ti faccio davvero tanti complimenti, sono tutte belle le tue ricette!
    bacissimi
    Ago :-D

    • Ciao Ago!
      Grazie per la visita e per aver scovato il primo post…infondo è abbastanza recente!
      Adoro i crumpets…si è capito! provali e fammi sapere e grazie per i complimenti!:)
      baci

  11. Pingback: Orange & Cinnamon Curd « Crumpets & co.

  12. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Orange & Cinnamon Curd

  13. Pingback: Crostata di patate dolci « Crumpets & co.

  14. sono una UK residents da 16 anni e credimi….non ho mai fatto i crumpets in casa O_O quindi: CONGRATS!!!! A me piacciono caldi con circa 150 kg di burro (quello buono, qui e’ un po’ diverso e’ saporito, tipo il FLORA) oppure con altri 150 kg di Skippy Crunchy, yummy :) xxx

  15. Ciao. Ho provato un paio di volte a fare i crumpets secondo la tua ricetta ma entrambe le volte:
    - il crumpet mi si appiccica completamente al coppapasta e non viene più via! Mi tocca rimuoverlo con un coltello e, comunque, non viene via bene
    - mi si bruciano quasi sotto pur tenendo il fuoco al minimo ed usando il fornello più piccolo. Eppure li giro al momento in cui si sono formati i buchini in superficie e l’impasto si è solidificato, come da tue indicazioni :(
    Mi puoi dare qualche suggerimento?

  16. santa donnaaaaa!!! adoro i crumpets…ho vissuto 9 anni a Londra e tornata in Italia da 5…mi mancano!!!provero’ a farli di certo grazie milleeeee

  17. Pingback: Il vero afternoon tea | ulaola blog

  18. Complimenti! Io, a differenza di tante altre che hanno postato commenti, non ti conosco, ma ti faccio ugualmente i miei migliori auguri per questo blog. Nel frattempo avrei una domanda: non ho molta simpatia per il lievito secco, almeno se ti riferirsci al lievito tipo mastro-fornaio (le poche volte che l’ho usato mi ha tirato brutti scherzi); potresti dirmi come convertire la ricetta usando quello fresco? Se poi ti riferisci a lievito per dolci, allora fa’ come non detto! Scusa, l’ignoranza se la domanda sembra un po’ banale… Ciao!

  19. Ciao Emma, che bello ricevere un commento sul mio primo post dopo 3 anni!
    Il lievito di birra che usai era quello in granuli grossi… Non tipo mastro fornaio… Serve comunque scioglierlo in acqua. In ogni modo se usi quello fresco usane mezzo cubetto, che di solito va bene anche per mezzo chilo di farina, per il resto tutto invariato!
    Se li provi fammi sapere e ancora grazie della visita! :)
    Terry

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...