Guacamole

Sin dalla prima che ho provato la  Guacamole in un ristorante messicano me ne sono innamorata… ogni volta scene tragiche… da attaccarsi tipo drogata alla ciotolina con accanto tanti nachos da affondarci dentro! ;) …e da allora ho letto e cercato una ricetta per una guacamole doc… che ora appena posso preparo per curare le mie crisi d’astinenza!!!… di ricette ne ho trovate tante, con aggiunte varie ed eventuali :) …ma io vi propongo questa versione, classica e basic… della famosa e storica salsa messicana.  Storica perché risale al tempo degli aztechi che sembra la chiamassero “ahuaca-mulli”, più o meno (appunto) “salsa di avocado”. Tra gli aztechi l’avocado godeva di enorme popolarità sia perché era considerato un cibo afrodisiaco, sia perché apportava una buona dose di grassi e vitamine, altrimenti carenti nella loro dieta povera di grassi. Originariamente i vari ingredienti venivano pestati in uno speciale e tipico mortaio, generalmente di pietra o marmo, chiamato “molcajete”. Al giorno d’oggi si possono ancora trovare in commercio questi tipici mortai messicani ma la salsa si può preparare anche semplicemente schiacciando la polpa con una forchetta e tritando finemente gli altri ingredienti oppure, se si vuole un effetto ancor più vellutato frullando tutto con un robot da cucina. Io preferisco sempre la versione più “rustica” con la forchetta! :)

  • 1 avocado ben maturo
  • il succo di 1 lime
  • 1 cucchiaio abbondante di coriandolo tritato
  • 1 pomodoro medio tagliato a tocchetti
  • 1 cipolla piccola tritata finemente
  • ½ cucchiaino di peperoncino in polvere
  • sale

Tagliare in due, nel senso della lunghezza, l’avocado, se ben maturo il nocciolo al centro dovrebbe venir via facilmente, se no incastrare la lama di un coltello nel nocciolo e smuovere l’osso girandolo ed estraendolo.
Con un cucchiaio scavare la polpa dell’avocado e raccoglierla in una ciotola.
Quando l’avocado è maturo la polpa è molto morbida.
Unire alla polpa il coriandolo (tenendone da parte una piccola parte per guarnire) ed il pomodoro a tocchetti (tenendone sempre da parte un po’ per guarnizione), il succo di lime, il peperoncino, la cipolla tritata fina, il peperoncino e poi aggiustare di sale.
Mescolare bene tutto con una forchetta, schiacciando la polpa, fino a rendere il tutto una cremosa purea.
Mettere in una ciotola e guarnire col il coriandolo ed il pomodoro messi da parte.

*************************

Non solo in cucina: L’avocado (Persea americana) è un frutto originario del centro America, il suo nome deriva dallo spagnolo “avogado”, a sua volta derivante del nome azteco “ahuacatl”. Conosciuto come frutto, l’avocado può benissimo essere considerato come un vero e proprio alimento completo. I Maya e gli Aztechi lo sostituivano alla carne per il suo alto contenuto di proteine, fornisce inoltre grassi (dal 15 al 25 %), glucidi, vitamine (E, B6, C), sali minerali (potassio, fosforo, magnesio, calci), carotenoidi attivi. Ha virtù antianemiche, anticolesterolo, digestive. Dal frutto molto maturo si estrae l’olio d’avocado di grande beneficio per le pelli secche su cui ha effetti nutrienti, emollienti e antirughe, applicato sulla pelle la rende elastica e serve a prevenire le smagliature, adatto sopratutto alle donne in gravidanza. Oltre che per la pelle, l’avocado è d’aiuto anche sui capelli, l’olio applicato come impacco, li rinforza, ammorbisce ed aiuta inoltre a combattere la forfora. Chi ha i capelli secchi o magari stressati dalle vacanze estive (sole e mare) può preparare una maschera rigenerante frullando la polpa di 1/2 avocado ben maturo ed unendo poi 2 cucchiai di miele fluido. Applicate sui capelli umidi per almeno 45 minuti e risciascquate con acqua tiepida.

About these ads

36 pensieri su “Guacamole

  1. Che libidine la guacamole: buona, veloce, soddifacente, ricca e … molto piacevole!! Quando la preparo a casa “evapora”: l’adorano tutti..compresi alcuni amici dei miei figli (8 e 11 anni!!).
    L’avocado è davvero un frutto meraviglioso e sorprendente: la buccia rugosa e rigida nasconde una polpa morbida con la consistenza e la versatilità del burro.
    Una risorsa!!
    Dobbiamo sperimentale l’olio nei nostri pastrocci erboristici, che dici?
    …visto che “scarseggiamo” sempre di idee (o di tempo x realizzarle?). Proveremo….

  2. Agnesina mia cara…già dobbiamo prenderlo l’olio di avocado o anche il burro…e poi via di altri esperimenti!
    Basta trovare il tempo!!!! :)
    baci streghetta!

  3. Non l’ho mai assagiato, ma mi attira moltissimo, annoto la ricetta, in questo periodo sto sperimentando ricette internazionali tipo il chili, sushi,proverò anche questa! Buona giornata saluti Manu.

  4. ah! la guacamole! quando sono stata in messico ne ordinavo in continuazione, una vera addiction.
    nei posti dove tornavamo spesso mi riconoscevano e arrivavano subito con una vasca di salsa, e io dentro fino ai gomiti!
    prendo nota della ricetta!!

  5. io adoro la cucina mexicana, io non mi attacco solo alla guacamole ma a tutto ciò che ordino al mex… dalla foto direi che me ne mangerei in abbondanza
    ciao

  6. Certo che gli aztechi di cibi afrodisiaci se ne intendevano, basta pensare al cacao…
    La guacamole mi piace molto. Anche perchè la mia passione per la cucina regionale, contadina, antica, si spinge a valutare anche le altre cucine.
    La tua ha un aspetto così invitante che affonderei volentieri il cucchiaino.
    Baci Giovanna

  7. ciao terry, ho visto diverse volte la puntata della nigella dove la prepara.. e mi sono riproposta di farla più volte, l’occasione me la offri tu con la tua meraviglia di salsa ciao

  8. Pingback: Guacamole

  9. Ciao terry, che piacere rincontrarti.
    Sono sempre stata molto attirata dal guacamole, figurati che lo adopero anche come condimento ai gamberetti.
    E vai..

    • Ciao Nonnina cara…sempre bello ricevere tuoi commenti!!!
      che idea che mi hai dato …di condirci i gamberetti…chissà che bontà!
      sei unica e sempre una fonte inesauribile di idee!
      Io attendo tue nuove sul tuo blog…intanto ti abbraccio forte!

      un grazie a tutte per i vostri commenti, sempre graditissimi e stimolanti!!!

  10. IO Vado matta per l’avocado, di solito lo mangio in insalata ma anche nel ratatouille di zucchine e altre verdure o come contorno per il pesce.Questa salsa poi, hai ragione è una vera droga!!
    Ciao!

  11. Ciao Terry,
    mi piace molto il tuo blog, scorrendo tra le ricette mi son fermata qui, adoro la cucina messicana, il guacamole ancora di piu`, hai mai provato a sostituire il coriandolo (cilantro giusto?) al cumino?
    Continuo a curiosare nelle tue ricettine
    Ilaria :P

  12. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Farfalle con Avocado, Pomodorini e Ricotta Salata

  13. Pingback: Burger di vitello e avocado « Crumpets & co.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...