Double Gloucester and caraway biscuits

Ovvero “biscotti al Double Gloucester e semi di carvi” … Nell’iper dove vado spesso a far la spesa hanno una discreta selezione di formaggi di varie nazionalità, italiani (ovviamente) …francesi (ari-ovviamente… visto che è un iper francese …e la Gra ne sa qualcosa!) …sia inglesi… ed è appunto in questa sezione che ho visto (e subito comprato)… oltre al classico Cheddar e allo Stilton, pure il Double Gloucester!!! …un formaggio inglese, magari poco conosciuto qui da noi, ma decisamente “famoso” e comune in terra madre!

Il Double Gloucester è un formaggio a pasta semi-dura, di latte vaccino intero non pastorizzato, prodotto sin dal sedicesimo secolo, nella regione del Gloucestershire. Per produrlo viene usato il latte intero di due mungiture e la panna di esse ed il tutto conferisce al formaggio, una volta pronto dopo 3-4 mesi, una consistenza compatta, liscia e burrosa. Inoltre ha un colore arancione pallido che gli viene dato dall’annatto, un colorante vegetale.

Tornando al mio acquisto e alla ricetta… beh… qualche giorno dopo aver preso il formaggio, mi sono imbattuta in una ricetta di Dan Lepard pubblicata su “The Guardian” …dove proponeva dei biscotti salati, usando un altro formaggio inglese, il Red Leicester, altro formaggio a pasta semi-dura, sempre colorato di arancione come il Double Glouctester! …così ho deciso di provare questi biscotti da aperitivo, sostituendo i formaggi e mantenendo il resto della ricetta pari pari! …deliziosi!!! …friabili e saporiti, profumati e gustosi! …grande Lepard!

Per chi non lo conoscesse, Dan Lepard è un rinomato “panettiere” che ha scritto bellissimi libri sul pane (dei quali ho “The handmade loaf”) …e non solo e che scrive e pubblica alcune delle sue ricette anche sul quotidiano inglese “The Guardian”.

  • 175 gr di farina
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 buona macinata di pepe nero
  • 1 pizzico di peperoncino in polvere
  • 125 gr di burro morbido
  • 150 gr di double gloucester grattugiato
  • 1 albume
  • semi di carvi

In una ciotola unire la farina, il sale, il pepe ed il peperoncino, unire il burro e con la punta della dita iniziare a lavorarlo con la farina, unire poi il formaggio grattugiato e continuare a lavorare il tutto fino ad ottenere un impasto omegeno e compatto. Dargli una forma cilindrica, coprirlo con la pellicola e metterlo a riposare in frigo per almeno mezz’ora. Dopodichè una volta fuori dal frigo, spennellare il cilindro con l’albume d’uovo e ricoprirlo con i semi di carvi. Tagliarlo a fettine spesse 7-8 mm e disporle su una teglia da forno. Cuocere i biscotti in forno caldo a 180° per circa 15 minuti, finchè dorati.

Come suggerisce Lepard, per chi non avesse o non amasse i semi di carvi può usare altri semi, come quelli di sesamo o di papavero, ma devo dire che i semi di carvi, così aromatici ci stavano benissimo!

About these ads

51 thoughts on “Double Gloucester and caraway biscuits

  1. Hey cara…ammappete che foto…mi assento per qualche tempo e ti ritrovo narcisi che quasi mi escono dallo schermo *-*
    Mi ingolosiscono tantissimo questi biscotti,opterei per i semi di papavero che ho sempre in casa!Proverò al carrefour a chiedere questo cheese…chissà!
    Un abbraccio da Alessandra… :)

  2. Fonte di informazioni infinita!!!!
    Forse l’ho anche mangiato questo formaggio, ma non sapevo che si chiamasse così!
    Questi biscottini mi sa che sono proprio uno tira l’altro….! :)

    Un bacione bella e buona giornata!

  3. No .. dico .. a questo punto voglio sapere dove vivi!!!!Perchè nel profondo Sud di tutti questi ingredienti se trovo i semi di sesamo è un miracolo!!!!!

  4. Non conoscvevo questo formaggio comare ma, questi iscottini devonoe ssere il massimo!Il carvo poi è un semino che adoro!
    Posso farti una domanda?Ma hai vissuto in Inghilterra per caso?ti vedo ferratissima sulla cultura d’oltremanica e molto fiolo inglese..Fine dell’interrogatorio!
    Un bacione grande

  5. Grande Lepard e grande Terry se non ho capito male l’iper in questione inizia per caso con la C? Ce l’ho abbastanza vicino e credo che presto gli farò una visitina alla ricerca di questi saporiti formaggi ^_^
    Sai che le tue foto sono così belle che sembrano copertine di riviste? Complimenti davvero.
    Ti abbraccio
    Sonia

  6. Pingback: Double Gloucester and caraway biscuits

  7. Praticamente non conosco nulla di tutto ciò che hai menzionato nel tuo post!
    Nè i formaggi, nè il panettiere, nè i semi di carvi.
    Questi ultimi però mi incuriosiscono un pelo più del resto… Di cosa sanno?
    Mentre me lo racconti sgranocchio qualche biscotto. Quelli formaggiosi li faccio spesso anche io e son perfetti per aperitivare…

  8. Dovrò fare più attenzione durante la prossima spesa… ho l’iper non molto lontano e chissà forse hanno anche loro questo formaggio! Buonissimi i biscotti!
    Un abbraccio

  9. Grazie a tutte ragazze che siete passate di qua’!!! @Gra …x forza …faccio la cassa express io… E nn ti becco mai! ;) …secondo me nn lavori mai!!! ;-p. @solitamente …devi venire a Venezia! ;). @Sara… Nn ci vivevo ma ci son andata spesso per anni…più’ volte all’anno… E poi e’ una mia passione l’Inghilterra! ;). @Sonia… Nooo l’altro … L’Auchan… Ma prova anche al Carrefour ke sempre francese e’! ;) @parentesiculinaria… I semi di carvi stanno a meta’ via tra quelli di finocchio e quelli di cumino… Lo chiamano anche cumino dei prati…e’ il kummel dell’alto adige/austria/germania …ti linkerei la ricetta la pagina ma son con il cell. Cmq se vai sulla pagina “nonsoloincucina” li’ trovi la pagina cn info e proprieta’ del carvi! …un grazie ancora a tutte anke x i vs complimenti! ;) abbraccio collettivo!

  10. Forse continuo a ripetermi ma davvero ti trovo eccezionalmente originale. Le tue ricette hanno sempre un tocco innovativo e diverso ed il tuo stile fotografico è unico, mi piace moltissimo ogni tua proposta… Complimenti cara. Deborah

  11. Che foto stupenda Terry! :-D
    Questo formaggio è la prima volta che lo sento nomiare e sono molto curiosa di assaggiarlo, la prossiam volta che andrò all’Auchan lo cercherò! ;-)
    Questi biscotti hanno un aspetto particolarissimo, li voglio provare a fare!
    Bacioni
    Ago

  12. è incredibile cosa non riesci a trovare in giro !Le cose sono 2..o hai un fiuto eccezzionale ( e mi sa che è cosi ) o sono io che vado in giro mezza stordita ( e mi sa che anche questo è vero! )
    Sono bellissimi questi biscotti!
    Ciao!
    Aniko

  13. Ma sono bellissimi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    li voglio fare assolutamente anch’io….ma dove la trovo tutta sta roba strana ?
    Uff……..sia il formaggio che i semi richiedono una ricerca mica da ridere per me :D
    Ok, mi ci metto d’impegno e provo…mi piacciono troppo!
    Un bacione carissima.

  14. Ciao Terry! Complimenti per questa ricetta, devi sapere che io vado matta per questa tua vena inglese, e per i biscotti salati…ma quale formaggio potrebbe essere adatto come sostituto?!

  15. Hai acceso in me una vivissima curiosità per questo formaggio, così simile al mio adorato Mimolette (immagino il colorante, che in francese si chiama rocou, sia lo stesso), ma anche la voglia di replicare la tua stuzzicante ricetta!

  16. Mitico il Double Gloucester!Il migliore a Londra e’ da Neal’s Yard ed e’ un sogno.
    Dan Lepard e’ un genio,non dimentichiamo che dietro il famoso pane di St.John c’e’ la sua consulenza!
    Bravissima,un super abbraccio. :)

  17. Brava come sempre, anche per farci conoscere ingredienti particolari …. i semi di carvi non li avevo mai sentiti…devo trovarli! Un bacione e buon w-e!!!!

  18. Grazie ancora!!! :)
    trovarvi qui è sempre un piacere! :)

    @Viola… tu che sei in zona… lo trovi all’auchan nella corsia dei formaggi, vicino a quelli francesi! :)

    @Lilla… prova a vedere se trovi in giro…n formaggio morbido ma abbastanza duro da poter esser passato alla grattugia larga… ora di italiani simili ti giuro che non me ne sovvengono, penso al Mimolette che dice Onde99 ma è francese, se no la consostenza di un emmentaler o uno sbrinza forse potrebbe andar bene! se no cambia consistenza e metti un buon formaggio che piace a te o grattugiato e tritato finemente!

    @Edith… lo conosco Neil’s yard…un tempio del formaggio, ho visitato sia quello a Covent Garden sia quello al Borough market…posto che adoro! :)

    Son contenta amiamo Lepard entrambe!

    bacioni a tutteeee!!!

  19. ..e va be!! ma allora dillo! uffa! nn conosco ne’ l’uno ne’ l’altro tipo di formaggio.. ma nn è niente, passi pure! ma che cosa sono i carvi!??? ma ti rendi conto ke nn riesco a trovare i semi di papavero!!! mah! roba da matti! senti i biscotti sembrano super deliziosi! burrosi e croccanti, con il formaggio! una vera bontà!
    buona domenica!

  20. mi ispirano questi biscottinoi e sopratutto il formaggio che non conosco.il bello è che questi biscottini finirebbero subito perchè mi sa che sono troppo golosi!

  21. Pingback: Panettone veloce …e Buon Natale! – Quick Panettone …and Merry Christmas!!! « Crumpets & co.

  22. Pingback: Parkin … per la notte dei falò – Parkin …for Bonfire Night | Crumpets & co.

  23. Pingback: Parkin … per la notte dei falò – Parkin …for Bonfire Night

  24. Pingback: Parkin … per la notte dei falò – Parkin …for Bonfire Night | Food Blogger Mania

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...