Tarte Tatin d’Indivia Belga e Gorgonzola

La ricetta per questa interpretazione  salata della celebre Tarte Tatin dolce di mele, l’ho presa dalla bellissima rivista inglese Good Food …loro la proponevano con il loro più famoso formaggio erborinato, lo Stilton, che però io ho preferito sostituire con il nostro gorgonzola… visto poi che mi girava per il frigo una megafettona di Gorgonzola Dop direttamente da Novara …graditissimo regalo della mia amica Petulante 😉 ….ne è uscita una torta salata originale … con un connubio di ingredienti buonissimo, gustoso e allo stesso tempo delicato.

  • 1 confezione di pasta sfoglia già stesa
  • 1/2 limone
  • 3 cespi d’indivia belga
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 50 gr di gorgonzola
  • sale q.b.

In una pentola portare a bollore dell’acqua salata, aggiungervi il succo di mezzo limone spremuto e il limone stesso, tuffarvi dentro l’indivia già tagliata in 4/5 per il senso della lunghezza.
Sbollentare per 3 minuti circa, finché leggermente appassita.
Scolare l’indivia e metterla in una ciotola con acqua ghiacciata per bloccare la cottura e poi far assorbire l’eccesso di liquido stendendo l’indivia su carta da cucina.
In una padella (che possa andare anche in forno) far sciogliere il burro, unire lo zucchero e far caramellare per 4-5 minuti.
Togliere dal fuoco, adagiare l’indivia, dalla parte tagliata, nel caramello, salare leggermente, sbriciolate sopra il gorgonzola a pezzetti, adagiare sopra la pasta sfoglia, tagliata a misura e ben aderente ai bordi.
Cuocere in forno già caldo a 200° per 30 minuti circa, finché la sfoglia sia gonfia e dorata.
Sfornare e lasciar riposare 5 minuti, dopodiché capovolgere la tatin su un piatto e servire.

**********************

Non solo in cucina: se non consumate tutto lo zucchero di canna che avete a casa per i vostri dolci o questa torta salata 😉 …provate ad usarlo per preparare un veloce scrub per viso e corpo, davvero eccezionale! …lo zucchero di canna sviluppa acido glicolico naturale, famoso appunto come esfoliante e rigenerante della pelle ed usandolo come scrub sulla pelle, ve la lascerà morbida e vellutata, rimuovendone le cellule morte. Prendete 1 cucchiaio di zucchero di canna (quello muscovado ha dei granelli più piccoli e magari più delicati sulla pelle) ed 1 cucchaio di olio vegetale (oliva o jojoba o mandorle dolci), se  ne avete aggiungetevi anche un cucchiaino di gel di aloe vera e 1 goccia di olio essenziale di lavanda, mescolate bene e applicate il mix sul viso, massagiando bene, si formerà una specie di maschera, lasciatela agire per 5 minuti circa e poi risciacquate con abbondante acqua tiepida. Se volete usare questo scrub su tutto il corpo raddoppiate o più le dosi.

Annunci

29 thoughts on “Tarte Tatin d’Indivia Belga e Gorgonzola

  1. Pingback: Tarte Tatin d’Indivia Belga e Gorgonzola

  2. Ha un aspetto delizioso! A me piacciono tanto le torte salate, le tarte tatin e affini.
    Secondo me hai fatto bene a sostituire lo Stilton col gorgonzola. Il suo gusto caratterizza molto i piatti.

    Baci Giovanna

  3. mi unisco alla domanda di onde… qui purtroppo la belga la mangio solo io, proprio perché amara…
    mi incuriosisce la possibilità di ovviare a questo problema sbollentandola… o sbollentandola con il latte, come si fa coi cardi? che dici?
    Adoro le tatine salate, dopo le cipollee i pomodorini, questa andrebbe bene bene..

  4. Carissime…grazie per i commenti, son contenta l’idea di questa tatin salata abbia stuzzicato anche voi!

    …per quanto riguarda l’indivia amara… beh… io non l’ho mai trovata amara, di solito la faccio grigliata, o brasata in padella… e sinceramente, rispetto a certi tipi di “cicoria” (come certi tipi di radicchio, che come l’indivia fan parte della famiglia delle cicorie) … non l’ho mai trovata particolarmente amara!
    in questa torta salata i sapori, il dolce della caramellatura e il sapido del formaggio son davvero ben bilanciati, vi consiglio di provarla, magari proprio la sbollentatura toglierà l’amaro che di solito trovate nell’indivia! 🙂

    un abbraccio a tutte!

  5. Accipicchia, è tardi!
    Io sto per uscire dal lavoro e anche oggi non sono riuscita a leggere queste ricettine… però, queste che vedo sono libidini, quindi, domani mattina alla buon ora io sarò qui!
    Per copiare e scopiazzare allegramente!

    nasinasi

  6. Pingback: Orzo col cavolo…gorgonzola e pistacchi « Crumpets & co.

  7. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Orzo col cavolo…gorgonzola e pistacchi

  8. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Indivia Gratinata con Pomodori Secchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.