Tiramisù ai lamponi e cioccolato bianco profumato alla rosa

L’idea per questo tiramisù mi è venuta leggendo del nuovo contest  de “La Cucina Italiana” e, pensando al tiramisù alle fragole che tanto mi piace… tra me e me mi son detta che avrei potuto partecipare… ma il tiramisù alle fragole magari non rappresentava nulla di nuovo nel panorama dei tiramisù …così ho pensato ad un altro frutto che mi piace… il lampone… come arricchire il dolce e magari smorzare l’acidità dei lamponi?… col cioccolato bianco!… ho fatto spesso dolci con lamponi e cioccolato normale ed è un binomio delizioso! …non mi restava che decidere come bagnare i savoiardi… e guardando dell’acqua di rose arrivatami da poco… ho pensato ad uno sciroppo da fare con essa!… ecco così creato ed assemblato il mio tiramisù!🙂

– Per 2 coppe:

  • 2 uova
  • 170 gr di mascarpone
  • 40 gr di zucchero
  • 125 gr di lamponi
  • 1 confezione di savoiardi
  • 5 cucchiai di acqua
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaio di acqua di rose
  • 1 barra di cioccolato bianco

Premetto che con queste dosi la crema è avanzata e sarebbe bastata sicuramente anche per un’altra coppa o due, così come sicuramente vi avanzeranno savoiardi e cioccolato bianco.

Preparare la crema al mascarpone separando gli albumi dai tuorli, sbattere gli albumi a neve ben ferma e tenerli da parte. Sbattere i tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi e chiari, incorporare il mascarpone, sbattere ancora e poi in ultima unire gli albumi montati, incorporandoli delicatamente dal basso verso l’alto con una spatola.

Preparare lo sciroppo mettendo sul fuoco un pentolino l’acqua con lo zucchero, far sobbollire finchè il tutto abbia una consistenza sciropposa. Togliere fal fuoco ed aggiungere l’acqua di rose, che diluirà un pochino la bagna sciropposa per i savoiardi.

Assemblare il tiramisù mettendo sul fondo della coppa un velo di crema, poi i savoiardi, bagnarli con lo sciroppo di rose, fare uno strato di crema, poi adagiarvi sopra i lamponi e grattugiarvi sopra il cioccolato bianco senza lesinare, tipo piccole scagliette. Io il cioccolato l’ho tenuto in frigo fino al momento di usarlo. Procedere con un altro strato di savoiardi, sciroppo, crema, lamponi per terminare con l’ultima grattugiata di cioccolato bianco. In totale nelle mie coppe ho creato due strati. Conservare in frigo fino al momento di servire.

*************************

Non solo in cucina: l’acqua di rose che usiamo in cucina, può esser ricavata in vari modi,  molto spesso una maniera casalinga per prepararla è quella di infondere i petali di rosa in acqua… ma l’acqua di rosa vera e propria  altro non è che l’acqua che rimane dalla distillazione dell’olio essenziale di rosa.

Per spiegare il tutto in maniera semplice, quando avviene il processo di distillazione in corrente di vapore di una pianta per estrarne l’olio essenziale otteniamo, oltre all’olio essenziale stesso, anche l’acqua di distillazione, cioè il vapore acqueo che si condensa e si separa dall’olio essenziale a causa del diverso peso specifico. Quest’acqua resta comunque magicamente impregnata di olio essenziale e ne racchiude in maniera diluita i profumi ed anche i principi attivi.

In commercio possiamo trovare queste acque con il nome di acque aromatiche o di idrolatie molti di essi, a secondo della pianta da cui vengono estratti, possono essere usati per via interna e quindi in cucina senza problemi, come l’acqua di rose appunto… o l’acqua di fiori d’arancio per esempio!

Ma la maggiorparte degli idrolati, racchiudendo in sè le proprietà benefiche della pianta, vengono soprattutto utilizzatii per scopi sia curativi che estetici… per il nostro benessere e per la nostra bellezza insomma!

L’acqua di rosa nello specifico è un vero toccasana per la pelle se usato come tonico. Aiuta a prevenire le rughe, rassoda e purifica, calma irritazioni e rossori. Possiamo anche preparare con essa una veloce maschera purificante e rigenerante, miscelando 3 cucchiai di argilla bianca, 1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva (meglio se trovate dell’olio di rosa mosqueta per rinforzare l’effetto antirughe) e acqua di rosa a sufficienza fino ad ottenere una pastella che andrete a stendere sul viso. Lasciatela agire e seccare per 15 minuti circa e poi risciaquate con acqua tiepida.

39 thoughts on “Tiramisù ai lamponi e cioccolato bianco profumato alla rosa

  1. Pingback: Tiramisù ai lamponi e cioccolato bianco profumato alla rosa

  2. E’ quello che mi ci vorrebbe in questo momento! Golosissima idea la variante ciocco bianco e lamponi, solare e primaverile. E con la frutta ci si illude anche un po’ più “light”😉 baci baci

  3. Il binomio lamponi e cioccolato in genere mi fa impazzire da quanto è buono! Questo tiramisù mi piace molto, lo sciroppo con l’acqua di rose mi pare dia un tocco originale ed elegante… me ne mandi una coppetta?!

  4. Ribadisco, mi autoinvito da te!Sai sempre accostare gusti particolari e rivisitare in manieera originale un sacco di piatti.Comare sei eccezionaleeeeeee!
    bacione

  5. Terry, a costo di essere ripetitiva: le tue foto sono TROPPO BELLE!!! Naturalmente le ricette non sono da meno…in bocca al lupo per la competizione, io faccio il tifo per te!!!
    P.S.: che macchinetta usi? Visto che dovrò ahimè comprarne un’altra, voglio sceglierla bene stavolta! Un abbraccio🙂

  6. Irresistibile è il termine giusto per definire queste coppette,l’accoppiata lamponi e cioccolato bianco è vincente,e il tocco dell’acqua di rose è senza dubbio quel tocco in più.Un bacio Terry!

  7. toc toc..scusa..sono qui…come non mi vedi…sto agitando il cucchiaino..sono prontaaaaa per questa strepitosa coppa golosa all’ennesima potenza!!!! bravissima!!

  8. terry buonissssssssssssssimo!!lo sai che ne ho fatto uno simile e lo posterò domani!!adoro l’abbianmento del cioccolato bianco con le fragole troppo intrigante e goloso!!!bacioni imma

  9. famme n’attimo ripijà e passame un tovagliolo PLEASE! ho l’acquolina da slurpo!!!
    Nonostante preferisca il ciocco extra black st’abbinamento è paradisiaco :-PPPPP
    Baci madame

  10. Che favolaaaaaaaaa!!!!!!! Brava brava brava!!!!!!! L’abbinamento cioccolato bianco e lamponi deve essere fantastico e l’acqua di rose….mamma mia, io ne ho due bottigliette fatte di persona da un’amica siriana e le uso con il contagocce ogni volta che sniffo cado in trance.
    Un abbraccio

  11. Sempre impeccabile tu!
    L’acqua di rose fatta in casa e non può e non vuole essere come quella che si trova in commercio, è una sostituta più semplice e che dà tante soddisfazioni!
    P.S. Io coi petali vorrei fare pure la gelatina ma ancora non ho trovato il tempo per mettermi all’opera. Fortuna che i petali ci sono e ci saranno ancora! Un bacione Terry.

  12. uh eccolo il tuo tiramisu!!!! che poi ha gli stessi abbinamenti della mia millefoglie!!!!!!!! ma si può??? ok ora devi fare una millefoglie con gli ingredienti del mio tiramisu e completiamo l’opera!😀 un bacione e grazie!!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...