Cake Mela – Melassa

Tiro fuori dagli archivi questo dolce che mi era piaciuto un sacco… un cake fragrante e buonissimo d’origine nordamericana, di quelli che, come molti di voi ormai sanno, chiamano bread (per la forma a filone) ed è uno di quei tipici dolci da servirsi a colazione o all’ora del tè. Nella ricetta si trovano due ingredienti molto usati nella loro cucina, la melassa e poi anche “l’applesauce”, un ingrediente che magari qui da noi non è molto usato. L‘applesauce è appunto una purea di mele che lì si trova in vasetti tipo marmellata, al naturale o aromatizzata con cannella e spezie varie. La si può anche preparare in casa cuocendo delle mele, aggiungendo un po’ di zucchero se serve e poi schiacciandole fino a farle diventare purea. Ma io non mi sono messa a produrla in casa bensì ho usato una purea/polpa di mela che vendono anche nei nostri supermercati, in vaschettine da 100 gr l’una, di solito la si trova in zona merendine naturali (sono pura polpa senza zuccheri o conservanti) o in zona marmellate. Questo dolce ha un colore scuro dato dall’uso della melassa ed un sapore ed un profumo particolarissimi, dati anch’essi dalla melassa, un ingrediente ed un gusto che io amo molto. Da provare! La cottura, da ricetta, era di un’ora ma a me non è bastata! L’ho lasciata dentro, avevo paura che si bruciasse sotto ma per fortuna nonostante la lunga cottura è venuto benissimo così! Mi sono anche domandata come mai, ho anche il dubbio che il forno a gas di mia mamma avesse meno “potenza”, un calo di fornitura… bah! Comunque, regolatevi con i vostri forni, fate la prova stecchino quando scocca l’ora e vedete un po’. Resterà comunque molto morbido – umido… “Moist” come dicono gli inglesi in un’unica parola… sia per l’uso della melassa che della purea di mela! Ripeto buonissimo… da provare!😉

  • 120 gr di burro  
  • 180 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 300 gr di farina
  • 1 cucchiaio di cremor tartaro
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
  • 1 pizzico di sale
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/4 di cucchiaino di noce moscata in polvere
  • 300 gr di polpa/purea di mela
  • 60 ml di melassa
  • 100 gr di uvetta sultanina
  • 70 gr di nocciole tritate

In una ciotola sbattere con le fruste il burro ammorbidito a temperatura ambiente e lo zucchero.
Dopo un po’ aggiungere le uova, una alla volta e sbattere bene fino a che il composto sia bello spumoso.
In un’altra ciotola mescolare assieme la melassa e la polpa di mela.
In un’altra unire la farina con il cremor tartaro, il bicarbonato, il sale e le spezie.
A questo punto unire, alternativamente, al composto di uova la farina e la polpa di mela, sempre sbattendo bene.
Aggiungere il ultima le nocciole e l’uvetta.
Versare il composto in uno stampo da plumcake da 24 cm ed infornare in forno caldo a 190° per 1 ora e 15 minuti circa, finché facendo la prova stecchino, questo ne esca asciutto.
Lasciare raffreddare 10 minuti e poi trasferirlo su una gratella.

***********************

Non solo in cucina: la Melassa è un prodotto derivante dalla lavorazione della canna da zucchero …ma non consideriamola un prodotto di scarto, poichè oltre ad essere usata come abbiamo visto in cucina, contiene anche delle interessanti proprietà nutritive. Troviamo infatti tutti gli aminoacidi essenziali, acidi grassi insaturi, vitamine (A, B2, B6, D, F) e soprattutto tanti sali minerali quali potassio, magnesio, ferro, rame e cromo. La melassa poi possiamo usarla anche per uso esterno: in questo bel libro per esempio, l’autrice dà una bellissima idea per una maschera casalinga: miscelare 1 cucchiaio di melassa, 1 cucchiaio di yogurt ed 1 di semi di sesamo macinati (con un mini frullatore o macinacaffè), applicare la crema ottenuta sul viso e lasciarla agire per 15 minuti. Questa maschera ha un effetto peeling e rigeneratore della pelle, grazie all’acido glicolico contenuto nella melassa (l’acido glicolico viene estratto dallo zucchero di canna infatti), all’acido lattico presente nello yogurt e all’olio (contenuto nei semi di sesamo frullati), dalle proprietà nutrienti e rigeneranti.

34 thoughts on “Cake Mela – Melassa

  1. Questa sarà la mia prima “trasgressione”, trovo facilmente la purea di mele (Austria) quindi!!!
    Ho cercato qualche indicazione sulle ortiche, non ho trovato nulla ma se hai qualcosa me lo dici? Ciao!

  2. Pingback: Cake Mela – Melassa

  3. Quando imparerò a fare dei deliziosi e gustosi cake anche io? mai!!! non ho bravura in questo anche se rendi tutto palpabile mi sembra difficile per me, ma prima o poi renderò partecipe mia moglie perchè è brava a fare i dolci. Io della melassa prendo la preparazione migliore e cioè il RHUM non saprei farne a meno. è sempre un piacere leggerti, ciao e buon fine settimana.

  4. chi era che diceva da qualche parte una cosa tipo: “anche oggi mi hai insegnato qualcosa”?! No, ecco, perchè l’apple sauce io me la sono sempre mangiata così, con il cucchiaino… (oppure la ficcavo in qualche preparazione salata, ma quella è una deformazione personale che non fa testo!)

  5. …buonissimo e bello questo cake…innanzitutto grazie per avermi erudito sulla melassa, che conoscevo solo per sentito dire. Ma dove la trovi? Dici che al Naturasì, c’è?
    Complimenti, tu sei davvero una che “sa”, di cucina.

  6. Questa l’avevo provataaaaaaaa! E’ stato il mio primo esperimento con la melassa e indovina chi era stata la musa tentatrice-ispiratrice😉 ? Non buono, mooooolto di più! Un bacione, buon fine settimana

  7. ADORO i tuoi dolci terry hanno smepre una marcia in piu un ingrediente insolito un sapore particolare!!!questo cake è davvero spettacolare!!bacioni imma

  8. ed ecco un’altra storia interessante che accresce sempre di più il mio bagaglio culturale di cucina e x te posso solo dirti belle parole di approvazione per questa ricetta. Molto interessante e appetitosa!!! buon w-e

  9. Interessante sia l’utilizzo della melassa che dell’applesauce! Ho capito cosa intendi con la purea del supermercato, io non l’ho mai provata, magari prossimamente…

  10. Terry, mi hai ricordato che ho un barattolo di melassa nascosto nella credenza. L’avevo comprato e usato per fare dei biscotti in una ricetta che ne prevedeva l’uso, è una melassa scurissima e dal sapore che ricorda quasi la liquerizia, molto densa, quasi impossibile da versare col cucchiaio (come si fa di solito col miele) e mi aveva reso la frolla durissima… secondo te va bene per questa ricetta? oramai è più di un anno che giace abbandonata al suo destino, non mi intendo molto di questo prodotto e non saprei se ho comprato una melassa “sbagliata” o se normalmente si presenta così. Che dici?

    Baciotti

  11. Che meraviglia di cake, mi è bastato aver letto cannella…
    tutti ingredienti che adoro…però la melassa non l’ho ancora provata…
    Si hai ragione, la cottura in forno dipende esclusivamente dalla potenza dello stesso…infatti nelle mie ricette preciso spesso questo importante particolare…
    bacioni ^_^

  12. Sento il profumo da qui!!!Anche io ho alcune ricette con la melassa che vorrei fare ma non ho ancora provato.La tua invoglia parecchio!!!Bacione

  13. Mi piace un sacco l’abbinamento mela-cannella, e poi questa melassa… Avrei voglia di mangiarne un pezzetto!
    Terry, le ricettine di seppia ecc ho postato e domani inizia il gioco della cenetta, partecipi, vero?
    Un bacio

  14. Ormai nei supermercati si trovano le vaschette di purea di mele facilmente, la melassa l’ho in dispensa che aspetta di essere usata, quindi posso sicuramente lanciarmi nella produzione!

    • Ciao Carlotta, che bello quando finalmente si trovano ingredienti tanto agognati… fammi sapere se provi il cake… e grazie di esser passata!🙂
      Terry

  15. Pingback: Gingerbread Men « Crumpets & co.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...