Polpette di rosoline e ricotta

…e voi le “rosoline” come le chiamate??? … immagino che magari qualcuno si stia domandando cosa sono queste erbette che vedete qui!!!… beh rosoline è il nome che noi (veneti) diamo alle rosette basali della pianta del papavero (detto anche rosolaccio), sono i primi germogli che si colgono in queste stagione, per campi e zone lontane dallo smog e dal traffico.

Ultimamente il mio tempo per andar per campi devo dire è proprio scarso purtroppo ma per fortuna son riuscita a procacciarmi un pò di rosoline tramite il GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) di cui faccio parte, visto che l’azienda agricola che ci fornisce di frutta e verdura bio le aveva!🙂

Le maniere per consumare queste erbette son svariate, un pò come possiam fare con spinaci e bietole! …possiamo gustarle da sole o con altre erbette di campo se ne trovate! …Io così da sole le amo, son gustose e dolci.

Prima di cuocerle, van curate dalle foglie non buone e va tolta la radichetta, dopodichè van lavate più volte per eliminare la terra. Io le ho cotte come si fà con gli spinaci, con pochissima acqua, van giù subito, non serve stracuocerle. Una volta cotte, scolate e ben strizzate si possono conservare in freezer per poi usarle in risotti, saltate in padella, per ripieni di torte salate o come la vostra fantasia vi consiglia!… a me questa volta ha detto “polpette!!!!” …e polpette siano!😉

  • 100 gr di rosoline già cotte
  • 100 gr di ricotta
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di ricotta salata
  • pangrattato

Io ho cotto le rosoline che avevo come si fà con gli spinaci, in poca acqua, basta poco e son pronte. Le ho scolate e ben strizzate e poi le ho surgelate in sacchetti a parte ques’ultimi 100 gr che ho tenuto per le polpette.

Ho tritato le rosoline e poi ho miscelato tutto con l’uovo, la ricotta, il formaggio grattugiato e il pangrattato necessario ad amalgamare il tutto e renderlo polpettabile🙂 … formate le polpette leggermente schiacciate, passarle leggermente ne pangrattato e cuocerle in forno a 180° per 15-20 minuti.

***************************

Non solo in cucina: Il papavero (Papaver rhoeas) credo lo conoscano tutti, come pianta infestante dei nostri campi e fossi ma soprattutto per i meravigliosi fiori rossi che puntaggiano e colorano il paesaggio!

Ma come abbiamo visto il papavero è anche una pianta commestibile, sia per quanto riguarda i semi (ampiamente conosciuti) che per quanto riguarda le foglie più giovani e tenere, le rosoline appunto! …ed oltre a tutto ciò il papavero è anche famoso da secoli, per le sue proprietà lenitive e calmanti, un blando sedativo, non tossico quanto il papavero da oppio suo “cugino”. L’infuso dei suoi petali è d’aiuto a chi soffre di insonnia per stati nervosi, calma tosse, catarri e raffreddori.  Ad uso esterno, sempre l’infuso di petali, aiuta  a lenire pelli arrossate, punture d’insetti ed un buon tonico estemporaneo antirughe.

47 thoughts on “Polpette di rosoline e ricotta

  1. Pingback: Polpette di rosoline e ricotta « Crumpets & co.

  2. Nella mia totale ignoranza di erbe di campo se non mi avessi detto cos’erano le rosoline non ci sarei mai arrivata! Ne sai sempre una più del diavolo, non smetti mai di stupirmi😉 E di stuzzicarmi! Questa polpette di ricotta devono essere super…lative ^_^ Un bacione

  3. Qui in Romagna si chiamano rosole.
    Ci si riempiono i “cassoni”…mmmm buoni…
    Le vendono al mercato nella parte dedicata ai contadini.
    Ciao. Il tuo blog è sempre fonte di ispirazione!

  4. Bone e rosoe!!! ho giusto una persona che me le cerca nei posti giusti…proverò la tua ricetta..di solito le uso solo come contorno…ne mangerei a quintali…complimenti!! e buona settimana!

  5. Un grazie a tutti…ultimamente son sempre di corsa e maleducatamente non ringrazio tutti voi che passate sempre di quà🙂
    perdono!!!

    Loretta…grazie…e ben trovata!🙂

  6. Cavolo terry!Io non afccio enanche in tempo ad acquistare la borragine in vaso(evviva!) e tut mi stupisci con queste erbette!Insuperabile, sono invitantissime!
    Bacione

  7. aaaaaah! le rosole!! le adoro, le uso in tutti i modi, io e la mia passione per le erbe selvatiche!!ma così mai, e queste polpettine sono fantastiche!me le segno!🙂

  8. Lo sapevo che la tua mente contorta avrebbe partorito qualcosa di interessante!! Quelle della settimana scorsa sono sparite (ci piacciono troppo…non riesco a congelarle!!). Spero che gianni le abbia ancora questa settimana x provare anche la versione polpette!!
    Baci

  9. Le rosoline proprio non le conosco, non mi pare di averle nemmeno mai viste. Però queste polpettine mi piacciono e credo possano essere ottime anche con altre erbette primaverili, giusto?

  10. le polpette hanno un aspetto divino!!!l’erbetta invece mi era sconosciuta nn ne sapove dell’esistenza pero sembra davvero gustosa!!bacioni imma

  11. NO DICO…

    la ricotta la sbavoadoro! E questa notizia ormai è diffusa e lo sapete …
    il papavero è il mio fiore preferito!
    Nonostante la mia contrarietà al matrimonio…ammetto che questo,era da fare!
    mò m’hai messo in testa st’erbetta! Povera signora del negozietto bio…
    Ma le studi la notte?
    Dai un bacio te lo meriti ^_^

  12. Ciao!sono Laura dalla redazione di Blog di Cucina.
    Volevo invitarti a partecipare al primo contest organizzato dal nostro sito “E adesso?!?..come riciclare le uova di Pasqua” a cui possono aderire tutti gli aggregati come te.
    Vieni a scoprire di che si tratta
    Clicca quì

    Ti aspettiamo!

    la Redazione di BdC

  13. C’è sempre una bell’atmosfera qui. E viene voglia di queste polpettine delicate anche se non so’ dove trovare le rosoline🙂 Buona giornata

  14. Ciao Terry,
    simpatica questa erbetta a me finora sconosciuta, le polpettine devono essere deliziose! Ho visto che hai fatto buon uso della famosa ricotta salata di cui mi parlavi🙂
    Complimenti!

    PS: i tovagliolini che usi per le foto mi fanno impazzire, sono davvero carini🙂

  15. io sono ignorantissima in erbe di campo!! non sono capace di distinguere quelle commestibili da quelle che non lo sono! devono essere buonissime queste polpette… il sapore mi è ignoto ma l’aspetto bellissimo! un bacione.

  16. Ciao Terry, ottime queste polpette, dalle mie parti ( al confine tra Veneto e Friuli )le rosoline, le chiamiamo “prevedel” ed anche dalle mie parti sono diffcili da reperire.
    Ciao Daniela.

  17. Lascio per la prima volta traccia del mio passaggio da queste parti nonostante abbia scoperto questo carinissimo blog da qualche giorno! Non posso esimermi dal farti i complimenti perchè lo trovo davvero molto bello e interessante. Mi piace molto anche la sezione ‘Non solo in cucina’ che insegna molte cose utili.
    Passerò presto a trovarti.
    Un saluto,

    Nadia – ALTE FORCHETTE –

  18. Ciao Terry,
    mamma mia qui imparo sempre tante cose, le rosoline proprio non le conosco e non sapevo che della pianta del papavero si mangiassero le foglie!!
    Devono essere veramente buone, in compenso in freezer ho della cicoria, a pasqua abbiamo sradicato un campo intero🙂

    Anche la pastinaca non la conoscevo!!

  19. Sei sempre un vulcano di idee!!! Ma come fai Terry??
    Uffa… io non saprei proprio come si chiamano da me, in Puglia, queste rosoline… figurati se lo so qui a Bologna!! Ahi ahi! Urge informazione!!

    Un bacione e buona settimana!!!

  20. da romagnola anche per me le “rosole” son nei cassoni…ma questo gia’ te lo hanno detto: non sapevo pero’ che fossero della famiglia dei papaveri, ho sempre visto la mia mamma pulirle pazientemente, insieme alle altre erbe di campo, ma credo che nemmeno lei sappia esattamente che cosa sono!!! Grazie delle info e della ricetta semplice ma stuzzicante.
    Martina

  21. Confesso, non conoscevo le rosoline, da come le descrivi devono essere buonissime.
    Amo tutte le preparazioni con la ricotta, e le tue polpettine mi piacciono tantissimo.
    Baci Giovanna

  22. ehi! che belle queste polpettine! adoro le polpette ricotta-erbette…sono fantasticheee!!
    ma io le rosoline mica le conoscevo…con la nonna veneta,…che figura,eh?!
    Ciau!
    CAstagna

  23. Terry, che meraviglia! Io adoro andar per campi a raccogliere erbette: queste rosoline non le conoscevo, son sincera. Grazie per avermi insegnato questa cosa!
    Le tue polpettine le farò spesso penso, le trovo così primaverili…
    Bravissima!
    Un abbraccio,

    wenny

  24. Non conoscevo queste erbette, ma le tue polpette sembramo davvero buonissime!!!
    Diversi anni fa facevo spesso delle polpette di spinaci…buonissime…e le tue me le ricordano molto!!!
    Bacioni e buona serata🙂

  25. Caspita si impara sempre qualcosa sul tuo blog!
    Del papavero fino adesso ho sempre usato solo i semi.
    Ma che sapore hanno le rosoline? Tipo spinaci ?
    Ciao cara, buona notte!

  26. è vero..qui da te si impara sempre qualcosa…non avrei mai pensato a questa erba per una ricetta,queste polpettine devono essere molto saporite, grazie per aver condiviso queste informazioni!Passa da me, oggi ho postato un reportage sul Veneto!Un abbraccio…

  27. dalle mie parti non si usano e quindi non saprei neppure riconoscerle, però alla prossima passeggiata magari perlustrerò con maggior cura.
    grazie per lo spunto.
    è stato bello rivederti ieri. mitico simil-day!😉

  28. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Torta salata con erbette di campo e brie

  29. Pingback: Torta salata con erbette di campo e brie « Crumpets & co.

  30. Ciao Elisabetta, grazie della visita! Si si ste polpette son una tira l’altra… Io le vedrei bene anche con la salsa rosa!😉 …sai che pucciate! Un abbraccio e ancora grazie!

  31. Veremante una ottima scoperta le erbette di campagna,,,,,, i bruscandoli,le rosoline, l’ortica, tarassaco,(radicio de can) ,il rapunsollo, chi piu’ ne ha piu’ ne mette ….. appropiamoci degli elimenti essernziali per sopravvivire visto la crisi…..ciao Piero🙂

  32. Io le ho trovate al super già confezionate sono ottime con i risotti ma anche da sole, appena scottate e poi passate al burro con pancetta.

    • Bello che ora vendano le rosoline al super… le cercherò! ed ottimo l’abbinamento con la pancetta! slurp!
      grazie mille del commento e della visita!
      terry

  33. Pingback: Focaccia con le rosoline – Focaccia with field poppy leaves | Crumpets & co.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...