Risotto all’ortica

Ormai vi avrò stufato con ‘sta storia delle erbe raccolte a Sant’Erasmo… ma portate pazienza… dai!!!…almeno oggi non vi propino il sambuco ;-p… ma della buona e sana ortica!😉

Non ne abbiamo raccolto tantissima, dividendo poi il bottino in due… ma comunque qualcosa c’ho fatto… due cosucce per la precisione… una delle quali è questo risottino! … a volte quando si han per le mani questi ingredienti stagionali, che ci deliziano per un breve arco di tempo, si cercano (beh parlo per me dai!!! ;D) ricette particolari ed inusuali… e si trascurano dei piatti più semplici e classici… ma questa volta con l’ortica mi son detta “eh no!!… Teresa (quando parlo con me stessa non mi chiamo con il nomignolo!)  …magari è giunta l’ora di provare il famoso risotto!!!” … e così ho fatto… mi son gustata questo piatto semplice, essenziale… ma vi giuro gustossimo, esalta il sapore dell’ortica e conquista il palato!!! …seguendo il consiglio della sempre fidata Agnese, ho mantecato con due cucchiai di panna (vegetale) al posto dell’olio evo che di solito uso nei risotti con verdure… devo dire che ha aggiunto cremosità e delicatezza!

  • 120 gr di riso carnaroli
  • 70 gr circa di ortica già sbollentata
  • olio evo
  • 1 scalogno
  • 2 cucchiai di panna vegetale
  • sale
  • brodo vegetale qb

Le ortiche le ho sbollentate 2 minuti, buttate nell’acqua bollente, senza aggiungere sale. Una volta scolate, raffreddate e ben strizzate, le ho pesate.

La parte usata per questo risotto l’ho tritata grossolanamente. Ho tritato anche uno scalogno, messo a soffriggere qualche minuto in una casseruola, con dell’olio evo. Ho aggiunto l’ortica, laciato insaporire due minuti e poi ho messo il riso e l’ho fatto tostare. Nel frattempo ho messo a scaldare del buon brodo vegetale e ho iniziato a bagnare il riso, mestolo dopo mestolo, lasciandolo evapore ogni volta fino a cottura e aggustando di sale. Tolto dal fuoco ho mantecato con due cucchiai di panna vegetale ed ho impiattato.

*************************

Non solo in cucina: Lortica (Urtica Dioica) è una pianta diffusa ovunque ma conosciuta da molti solo per le proprietà urticanti delle foglie, quindi pochi ci si avvicinano e ne conoscono l’ottimo utilizzo in cucina ed in campo erboristico. L’ortica contiene vitamina A, C, K, è ricchissima di sali minerali quali ferro, fosforo, magnesio, calcio, è abbondante di clorofilla ed ha proprietà depurative, diuretiche, emostatiche, cicatrizzanti, antianemiche, antireumatiche, antiglicemiche. L’infuso di ortiche è un ottimo depurativo soprattutto in primavera, stagione in cui è bene pulire l’organismo da scorie e tossine accumulate durante l’inverno. Possiamo utilizzare l’ortica per rinforzare i capelli e prevenirne la caduta, soprattutto in primavera ed autunno. Si può preparare una tintura rinforzante all’ortica lasciando macerare 10 gr di foglie in 80 ml di alcol etilico a 70° (quello usato anche per liquori) e 20 ml di acqua, per una settimana in un flacone ben chiuso. Dopodichè filtrare ed usarla a gocce per fare frizioni e massaggi sul cuoio capelluto, 2/3 volte a settimana per almeno 2 settimane.

25 thoughts on “Risotto all’ortica

  1. no no che stufate, io quando riguardo quelle foto penso che un posto del genere sia proprio un eden dove poter vivere o cmq dove poter andare per staccare il cervello!!!!

    quando ero piccola andavo spesso nei boschi sopra Lecco a raccogliere le ortiche, e lo faccio ancora adesso con mia mamma quando andiamo a fare due passi in campagna su in piemonte, armate di guanti e sacchetto ne raccogliamo sempre una buona dose per le frittatine o il risotto come il tuo! ah beh ci sono anche gli asparagini selvatici che mi mandn in visibilio!
    basta che sia “erba” e io inizio a belare di gioia!!!!😉

  2. non ci si stanca mai delle erbette spontanee, sono così buone e versatili che capisco benissimo il desiderio di provarle in tutte le salse, io sono uguale😀 il risotto di ortica mi piace tantissimo, il tuo ha un aspetto molto cremoso, che fame!🙂

  3. Pingback: Risotto all’ortica

  4. streghetta dei boschi ecco un altro piatto pieno dei profumi dei prati!!ogni volta mi stupisci tesoro questo risotto deve essere delizioso e io nn mi stanco mai di tutte queste erbe e fiori che utilizzi per me è tutta una scoperta!!!bacioni imma

  5. Ma che buono!! Mi piacerebbe tanto poterlo fare, ma non ho proprio idea di dove trovare le ortiche!!! Uffina!!
    Settimana prossima andrò in campagna e mi metterò alla ricerca…sperando di tornare a casa con il bottino!😉

  6. 1. adorooooo l’ortica nel riso e anche come ripieno dei ravioli… yumm!!
    2. ma hai cambiato l’header? io di solito ti leggo via feed quindi non l’avevo notato (magari l’hai cambiato secoli fa e faccio una figuraccia)… comunque è bellissimo! così allegro e primaverile!

    buona giornata

  7. Ciao a tutteeee! buona domenica!!!

    @jasmine…l’header questo l’ho messo qualche giorno fà…ma siccome li cambio ogni tanto… non so a quale eri rimasta tu… prima c’era uno con un ape su un fiore di rosmarino….prima del tarassaco nei campi, prima ancora dei fiori di mandorlo… ;))) amo cambiar vestitino😉

    baciotti a tutte e grazie!

  8. Non ci hai stufato, adoro il risotto con le ortiche, e tutte le erbe spontanee, se hai altre ricette da proporre, io ti seguo molto volentieri.
    Cia Daniela.

  9. Ecco, appena l’ho detto…le ho trovate!
    Oggi pomeriggio andando al museo delle farfalle mi hanno regalato proprio 2 sacchettini di ortica essiccata!!!
    Proprio un regalino bellissimo!!!

  10. Buona settimana Terry….”erbe sempre..stancarsi mai”…parafrasando la Super-Simo!!!!!
    Ora mi faccio in giretto e mi aggiorno!!
    Te struco!

  11. Pingback: Biscottoni all’ortica « Crumpets & co.

  12. Pingback: Risotto all’ortica

  13. Pingback: Biscottoni all’ortica

  14. Qui in romagna terra di ravioli ecc… l’ortica viene utillizzata per riempire appunto i ravioli… al posto degli spinaci assieme alla ricote viene misciata l’ortica….sono il top. prendete una qualsiasi ricetta per i ravioli e al posto degli spinaci aggiungete la stessa quantità di ortica. molto gustosi.
    ciao

  15. Pingback: Crespelle ai bruscandoli e prosciutto cotto « Crumpets & co.

  16. Pingback: Lasagne alle erbette di campo – Wild herbs lasagne « Crumpets & co.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...