Frollini al marzapane e fava tonka

Questi frollini li avevo già fatti taaaanto tempo fà… e ritrovandomi ora con del marzapane tra le mani… ho pensato di  rifarli,  rivendendoli un attimo ed aromatizzandoli… ma con cosa?!… pensa e ripensa mi si illumina la lampadina… “ma certo… potrei utilizzare la tanto ricercata fava tonka che giace ancora intonsa in dispensa!!!” …e così ho fatto!!! …essendo la prima volta che l’usavo non sapevo come dosare l’aroma, ne ho quindi usata metà, grattugiandola finemente, e devo dire che l’aroma c’era, delicato e soave!… un’altra volta proverò a mettercene un pò di più, stando sempre attenta a non esagerare!🙂
Cmq questi frollini son deliziosi davvero …con il gusto del marzapane e la nota aromatica della tonka… ogni volta che aprivo la scatola dei biscotti profumavo la stanza!🙂
 
  • 250 gr di farina
  • 100 gr di marzapane
  • 80 gr di zucchero
  • 150 gr di burro
  • 1 uovo
  • mezza fava tonka

Lasciar ammorbidire il burro a temperatura ambiente, lavorarlo a crema con una spatola, aggiungere lo zucchero, il marzapane precedentemente sbriciolato, la fava tonka grattugiata finemente, l’uovo, e la farina e impastare bene fino ad ottenere una pasta omogenea.
Stendere l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata, fino ad un’altezza di 1/2 cm circa e poi coppare i biscotti come di vostro gradimento.
Posizionare i biscotti su una teglia coperta di carta forno, infornare in forno già caldo a 160° per 20 minuti circa, controllando la cottura in base al vostro forno.

****************************

Non solo in cucina: La Fava Tonka, essenza ormai rinomata e ricercata in cucina e pasticceria è in sè il frutto di una pianta leguminosa originaria del Sud America, la Dipteryx Odorata o Coumarou. Quest’ultimo nome, usato dai locali in Sud America, dà inoltre nome alla principale sostanza in essa contenuta, la cumarina, componente olfattiva responsabile del suo caratteristoco aroma caldo, vagamente caramellato che ricorda vaniglia, mandorle, ambra. Dalla fava tonka si estrae anche un olio essenziale o assoluta (attraverso una particolare estrazione in alcool e successiva concentrazione), molto usato in profumeria e in aromaterapia dove è usato in miscele calde e che ha appunto il “potere” di riscaldare, rasserenare, rilassare. Si può utilizzare bruciando l’essenza nei fornelletti per aromaterapia o aggiungendola a creme per il corpo o bagno schiuma neutri o anche insieme ad altri oli essenziali in sinergia miscelandoli ad un olio vegetale (tipo l’olio di mandorla dolce o altri) per un massaggio rilassante e sensuale.

45 thoughts on “Frollini al marzapane e fava tonka

  1. La fava tonka non ho la più pallida idea di che aroma abbia, la sento sempre nominare ma sembra introvabile. però alla sola parola marzapane sono sicura che questi frollini sono una favola😀 Un bacione

  2. Tesoro, qui mi fai continuamente sospirare, per non poterti raggiungere per merenda, uufa!La fava tonka è una chimera per me ma, attraverso le tue parole immagino quanto sia dolce il connubio tra essa ed il marzapane…
    Un bacione

  3. Buondì carissime!!!
    grazie come sempre della vostra visita🙂
    sempre bello ritrovarvi qui!:)

    @Wenny… questo l’ho preso al Carrefour… della tescoma, sotto Natale che avevano un sacco di stampini così!🙂 …so che li vendono online, io ne cerco altri… li ho visti in cari siti…ma il problema è che hanno spese di spedizioni assurde!!! ufff…😦

    un abbraccio a tutteeee!

  4. Ciao Terry ! Ma che voglia di assaggiare un tuo biscottino alla fava tonka ! qualcuno di voi ha idea dove la posso trovare in zona Milano? Mi ricordo quando siete andate tutte eccitate in quel negozio… che meraviglia !! ciao ! Un abbraccio

  5. Ciao! noi abbiamo un debole per il marzapane! non sapevamo si riuscissero a fare anche i biscotti! chissà che gusto! poi con la fava tonka (che ammettiamo di non aver mai assaggiato)..bè insomma…uno ce lo meritiamo no????
    baci baci

  6. che belliiii!!! sembrano quasi gli oro saiwa!… ma questa Fava Tonka??? non potei mai mangiare questi biscotti mi sa!! io non posso mangiare fave, di nessun genere! e neanche piselli e alcuni tipi di legumi!!! peccato.. però sei bravissima complimenti

  7. Pensa che non conosco neppure la fava tonka…o meglio ne ho sentito tanto parlare, ma non ho idea di come sia il suo aroma…
    I tuoi frollini però sono bellissimi!
    Buon pomeriggio

  8. Ciao bambolina adorata🙂 allora hai messo al lavoro la “fava tonka”…incominciavo a preoccuparmi ed anche le mie “fave tonke” che dal barattolo mi guardano con aria interrogativa…cosa ci tieni qui a fare?😦..della serie: anche la fava tonka ha un’anima😀

  9. Ma come mi piace la Fava Tonka..ne ho pochissima e la uso con parsimonia..!..Molto curioso l’abbinamento con il marzapane però sono sicura che ci sta benissima..Biscottini veramente ottimi!!Brava!

  10. Sono vintage *_* hanno proprio la forma da biscottini d’epoca *_* li vorrei mangiare con il latte in una bella bottiglia di vetro *_*
    Tra l’altro ho comprato su ebay la fava tonka e non l’ho mai usata -_- e dire che prima mi veniva l’ansia da quanto mi mancava!

  11. Il marzapane mi provoca dipendenza! E’ Favoloso!!!
    La fava tonka, non la conosco ancora…dici che ne rimarrei stregata e che anch’essa sia FAVAlosa? (10 minuti di vergonga)
    Un bacio

  12. Pingback: Frollini al marzapane e fava tonka

  13. ehhhmmm sarà una domanda banale…ma che sapore ha la fava tonka????
    Ancora non mi sono messa alla ricerca di questo ingrediente, ma spero di poterlo testare presto!

  14. Strabuzzo gli occhi davanti a questo capolavoro di biscotto!
    Ma come si può avere così tanti imput e tenere a freno l’impazienza di fare tutto e subito????
    Figo proprio lo stampino…
    Ciao Terry!
    Sissa

  15. sono un vero amore, troppo carini! e poi la fava tonka è la mia passsssssione! ora mi metto un pò in pari con tutti i post arretrati che non ho letto. Un saluto!!!

  16. Grrrr!! Rabbiaaaa!! Ma solo io non la rieco a trovare sta fava tonka?? Sto anche facendo ben attenzione a non capire troppo bene che gusto abbia per avere la “sorpresa” quando la troverò!
    Ad ogni modo sti frollini sono bellissimi! La forma da galletta e i forellini li rendono rustico-chic come piace a me! :>

  17. pure io con la fava non mi trovo… o perlomeno non trovo lei ma non dispero so’ che arriverà il giorno che urlerò in un negozio vedendo la faccia di mio marito che nn capisce la mia gioia… cmq i tuoi biscotti sono una favola!!! buona serata!

  18. Davvero un grazie a tutte voi che siete passate di qui!🙂
    Son contenta che sti frollini sian piaciuti, spero ancor di più se li proverete, con o senza fava tonka!

    Per chi fosse curioso sul suo aroma… come dicevo nelle note relative alla fava, ill suo profumo e gusto, ricordano la vaniglia…le mandorle… un’aroma caldo!
    molto gradevole, chi ama la vaniglia dovrebbe apprezzare anche questa fava!🙂

    un abbraccio collettivo!!!

  19. Ciao Terry non ho mai provato la fava tonka.. e quindoi non riesco ad immaginare il profumo che descrivi (che rabbia.. sembra così perfetto).. non mi resta che andarla a cercare e provare… ma da dove posso cominciare la mia ricerca??? un bacio

  20. Pingback: Ciambellone al cocco e fava tonka …e WHB#276 « Crumpets & co.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...