Briochine del ricordo

Quando Fabiana ha pubblicato l’idea per il suo contest “Un gioiello nel piatto” son rimasta colpita da subito! …bello l’idea di legare delle ricette a dei ricordi ed anche ad un “gioiello”… una maniera per conoscersi meglio raccontando un qualcosa di sè!🙂

Solo che io ho pensato… ma che gioielli ho?!… non ho gioielli legati a momenti particolari per esser sincera, non sono nemmeno una di quelle che li desidera in regalo, preferisco poi l’argento e le pietre dure all’oro… così come mi diverte cambiar look sfruttando la bella bigiotteria che c’è in giro!🙂 … ma poi pensando m’è venuto in mente che qualcosa di prezioso io ce l’ho… non è un vero e proprio gioiello… ma per me è preziosissimo… è un orologio! …ma non uno qualunque… è l’orologio d’oro di mio papà… quello che gli avevano regalato per la sua pensione… un bel pò di anni fà! …è uno dei ricordi suoi che ho con me da quando lui non c’è più, da quel 3 dicembre del 1996!

Pensando a papà non è stato difficile trovare un ricordo speciale legato a “noi” e al cibo! …le domeniche erano i giorni delle colazioni speciali… e c’era una cosa che amavamo fare assieme, le briochine ripiene di crema, una crema pasticciera che negli ultimi anni, da cresciutella mi cimentavo a fare io! …con questa riempivamo delle mini briochine che compravamo pronte e poi papà spesso ci dava di polso e mi faceva pure l’uovo sbattuto con lo zucchero… che delizia!!! … ero stupefatta nel veder l’uovo montare e diventare sempre più bianco e spumoso grazie alla forchetta e al polso di papà!🙂 …che colazioni magiche!!!🙂 …descrivere a parole le sensazioni, i ricordi, l’amore che provo per lui non è semplice… ma credo che chiunque abbia perso una persona cara sa di cosa sto parlando e di che valore immenso abbia anche ogni singolo ricordo legato a dei momenti speciali vissuti assieme! …dire che mi mancano… così come mi manca lui ogni singolo giorno è superfluo… e poi mi salgono pure le lacrime e finisce che scrivo male…🙂 quindi veniamo alla ricetta… anzi alle ricette!🙂

Vi lascio la ricetta della crema che facevamo, direttamente dal quaderno di ricette di mamma… e poi quella per delle briochine semplici da fare… perchè stavolta le briochine piuttosto che prenderle fatte le ho volute fare io… se solo papà potesse averle assaggiate! …le abbiamo gustate io e la mia metà… peccato solo non abbia conosciuto il mio papà!🙂

Il procedimento non c’era ma è quello classico per la crema pasticcera, si fa scaldare il latte con la buccia di limone, si sbattono a parte uova e zucchero, si aggiunge farina, si amalgama bene e poi si versa il latte intiepidito, si rimette sul fuoco fino a farla addensare senza però portar a bollore e senza far i grumi!🙂

– Per le briochine (a cui io ho dato forma di mini croissant come quelli che usavo mangiare con papà …ma che ognuno può poi formare come vuole):

  • 400 gr di farina (manitoba già miscelata della Lo Conte)
  • 1 bustina di lievito di birra secco
  • 125 gr di latte tiepido
  • 75 gr di zucchero
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • 1 uovo per spennellare
  • sale
  • 1 cucchiaino di estratto liquido naturale di vaniglia
  • 50 gr di burro

Io per impastare il tutto ho usato la mia fida MDP, ho versato sul fondo il latte, il burro fuso, la vaniglia, l’uovo ed il tuorlo, in un angolo un pizzico di sale, nel’altro lo zucchero, poi sopra la farina e in ultima al centro della farina il lievito. Azionato programma solo impasto e fatto impastare e lievitare nella MDP. Una volta raddoppiato di volume ho ripreso l’impasto e l’ho lavorato brevemente su una spianatoia velata di farina, ho steso la pasta con il mattarello a circa mezzo cm e ho ricavato vari triangoli con i due lati molto più lunghi della base, li ho arrotolati dalla base verso la punta per formare i vari minicroissant, i quali volendo possono essere farciti a piacimento prima di arrotolarli (io li ho lasciati vuoti). Messi su una placca da forno li ho spennellati con l’uovo sbattuto, lasciati riposare mezz’ora e messi in forno caldo a 220° per circa 15 minuti. Se se ne fanno molti si possono congelare e tirar fuori, scaldarli in fornetto… caldi son ancor più deliziosi!🙂

35 thoughts on “Briochine del ricordo

  1. Pingback: Briochine del ricordo | MyKitchen-blog

  2. Ciao Terry, questa ricetta è bellissima come il ricordo a cui è legata… leggere questo post mi ha emozionato e mi ha aiutato a conoscerti un pò di più!
    Un abbraccio,
    Alice

  3. Che bello questo post, ricco di ricordi e amore verso il tuo caro papà! Credo proprio che quelle brio chine gli sarebbero piaciute tanto, sembran odavvero golose! Un abbraccio

  4. Pingback: Briochine del ricordo

  5. Finalmente riesco a passare per ringraziarti di aver partecipato, di aver condiviso un tuo ricordo così importante e di averci fatto partecipare alla vostra colazione speciale… Grazie mille Terry … Un bacio grande Faby

  6. ..neank’io sn molto legata ai gioielli, ma ho gioielli legati ai ricordi… tanti.. tanti, oggetti, che per me sn come gioielli.. nel mio post oltre al gioiello, c’è anche l’oggetto che era di mia nonna.. tanti ricordi.. immagino che le tue brioschine erano speciali, ma sn sicura che per il tuo papà queste sarebbero state in assoluto le migliori al mondo.. peccato davvero che non le abbia potute mai assaggiare… un abbraccio

  7. Terry che dolce questo ricordo, che bello questo orologio e la cremosità di queste squisite brioshine….sanno di amore e tenerezza…grazie per averlo condiviso!

  8. anch’io ho visto questo bellissimo contest… spero di farcela a partecipare, asilo e proloco permettendo! cmq trovo il tuo racconto molto bello e il ricordo che hai del tuo papà intenso e tenero, il papà per noi donne è una persona anzi la persona più importante! la tua ricetta rispolverata è perfetta abbinata al ricordo che hai di lui, ma so’ per certo che nel tuo cuore hai i veri ricordi cuori di lui. un bacio sere

  9. I ricordi, le cose più semplici legate a persone speciali, sono i giolielli più preziosi che una persona possa avere!
    Speciali le brioscine ed il loro ripieno, trasudano di dolcezza ed amore!
    Un abbraccio tesoro

  10. Ciao tesoro, è uno dei post più belli che hai scritto! Conoscendoti so quanto c’è di tuo dentro di esso e quando in profondità hai preso quello che hai scritto. Condivido con te questi ricordi e queste emozioni perchè di simili li porto dentro di me. Io con mio papà ho imparato a fare la pasta frolla e gli gnocchi…leggendo la ricettra scritta a mano dal quaderno della mamma!! Mi hai fatto tirare fuori ricordi caldi di affetto e profumati di buona cucina. In una giornata così uggiosa ci voleva!! Grazie e un grande abbraccio amica streghetta!!

    • Ciao cara Edith… bustina gr 7!!!😉 grazie della visita tesoro… ed un grazie a tutte voi che passate di qui… i vostri commenti scaldano il cuore!
      vi abbraccio!

  11. Che bel ricordo terry, mi hai portato alla mente i bei momenti passati con mio nonno. Ti capisco benissimo!

    Buone queste briochine, sembrano una delizia.

    Un abbraccio forte forte

  12. Come ti capisco, ricordo purtroppo bene quel giorno di dicembre e so cosa significa passarci (e, ahinoi, le conseguenze…). Poi i ricordi acquistano un altro valore.
    Un bacione.

  13. Vedi che la tua storia mi era sfuggita…e meno male che sei fra le vincitrici, così ti ho potuto trovare! Intanto complimenti per la vittoria, poi ti ringrazio per la freschezza del tuo ricordo e infine anche per la ricetta dei mini cornetti…guardiamo se mi riesce di fare qualcosa a colazione per i gusti difficilissimi di mio marito, solo biscotti del Mulino Bianco e kinder Brios, il mio INCUBO!
    Ancora complimenti e a presto
    Claudia

  14. Pingback: Torta di ricotta della Lucia – Ricotta tart | Crumpets & co.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...