Focaccia all’uva

Finalmente!!!! …era una vita che volevo farla la famosa focaccia con l’uva fragola… e dopo averne viste di stupende in giro per il blog ecco la mia versione!

Più che una focaccia doveva esser una schiacciata (così come da ricetta originale)… ma l’impasto ha lievitato così tanto… che mi sa dovevo usar forse una teglia più grande… comunque quel che conto è il gusto… e questa focaccia soffice era buonissima!

La ricetta l’ho presa dal libro Twelve di Tessa Kiros… primo libro (solo in versione inglese) uscito ormai da un bel po’ … (cliccate sul titolo del libro o sul suo nome per info e biografia dettagliata) …di una scrittrice ormai famosa anche qui da noi! Tessa unisce nei suoi libri di cucina la sua storia della sua vita, che l’ha portata a viaggiare per molti paesi, insieme alle ricette che ha incontrato in questi luoghi… ricette di famiglia e della tradizione … ed in questo caso, nel libro Twelve, della tradizione toscana. Sposata ad un italiano vive in Toscana ed in questo libro, attraverso i dodici mesi e le stagioni, racconta ricette regionali di questa terra che l’ha accolta!

La ricetta originale era appunto “schiacciata all’uva”… io l’ho seguita alla lettera a parte far impastar il tutto alla mia fida MDP …si può usare uva da vino… o come ho fatto io l’uva fragola, dolce e profumata! …questa focaccia è piaciuta molto… l’impasto è morbido… neutro… una pasta di pane …che però poi va ad incontrar la dolcezza dell’uva e dello zucchero per mandar le papille gustative in visibilio!🙂 …posso solo suggerirvi di provarla… io lo farò di sicuro magari con una teglia più ampia!🙂

  • 500 gr di farina di forza (Farina manitoba Lo Conte già miscelata)
  • 350 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 bustina di lievito di birra secco
  • uva fragola
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai d’olio evo

Io ho impastato la pasta con la MDP mettendo sul fondo l’acqua, in un angolo il sale, nell’altro lo zucchero, sopra la farina ad al centro di essa il lievito secco (la ricetta prevedeva quello di birra fresco). Ho fatto impastare e lievitare il tutto nella MDP fino a raddoppio dell’impasto, poi l’ho preso, l’ho reimpastato brevemente e steso in una teglia leggermente unta d’olio. Ho messo sopra l’impasto uva fragola qb (ben lavata e sgranata) a coprirlo, l’ho schiacciata per farla affondare un po’ nella pasta … ho cosparso di zucchero e irrorato d’olio e ho lasciato rilievitare di nuovo per circa 45 minuti. Dopodichè ho infornato in forno caldo a 200° per circa 30-40 minuti.

*********************************

Questa ricetta si unisce all’Abbecedario Culinario d’Italia.

37 thoughts on “Focaccia all’uva

  1. Ullapeppa😀 quest’anno mi accontento di guardare..ma il prossimo, apparecchia che arrivo, ciao Terry-bile putela😉

  2. Guarda… anche con la teglia piccola direi che non ha nulla da invidiare ad una schiacciata, anzi!! L’essere un po’ più alta darà ancora più piacere nell’affondare i denti!
    Complimenti, è davvero bellissima!!

  3. Anche quest’anno a forza di rimandare non l’ho fatta, ma forse sono sempre in tempo. Ti dirò che così bella alta e sofficiosa c’è ancora più soddisfazione ad addentarla😀 Un bacione

  4. E si vede che ti è riuscita proprio una meraviglia! una ricetta che non poteva certo aspettare ancora no? poi con l’uva fragola deve essere dolcissima!
    te ne rubiamo un pezzetto!
    un bacione

  5. Che focaccia ragazza! Sembra squisita:) Ho fatto la focaccia in mille modi ma non sono ancora arrivata a questa versione…segno e proverò:)
    Un bacione,
    Nena

  6. Pingback: Focaccia all’uva

  7. La volevo fare anche io, poi non ce l’ho fatta e adesso non trovo più l’uva adatta:-/
    Uffi uffi…però potrei sentire un po’ della tua..è così bella sofficiosa che deve essere deliziosa!

  8. E’ veramente stupenda, se trovo l’uva fragola dal fruttivendolo, la provo…poi ti faccio sapere!
    E’ di rigore usare quella, con quel profumo..

    bacione

  9. Terry questa focaccia d’evessere veramente squisita!!! Ora controllo quei pochi grappoli d’uva fragola che sono rimasti appesi nella mia “vigna” (si fa per dire… ho tre viti …) … ciao!

  10. Anch’io sono sempre rimasta stregata dalle meraviglie che vedevo in giro.. e ti confesso di averla fatta ma molto velocemente è stata cestinata… proverò la tua ricetta.. un bacio

  11. MMMMMM,:p ma questa è proprio focaccia focaccia! Dici che è possibile omettere lo zucchero cosparso?
    Non sono riuscita purtroppo a trovare l’uva fragola, ma leggevo che è possibile realizzarla con altra uva…tuttavia salvo ricetta, se non è quest’anno sarà sicuramente il prossimo!
    Bacioni gioia

  12. Mamma ragazzaaaaaaaa!!!Non puoi farmi questo!?!??! Uva fragola…ma si trova ancora in giro???? Cmq ho l’acquoilina in bocca!!!!

  13. Pingback: Confettura di uva fragola « Crumpets & co.

  14. Pingback: Infiliamo qualche libro nello scaffale della biblioteca dello Starbooks! « Crumpets & co.

  15. Adoro l’uva fragola, e l’anno scorso me ne sono comprata due piante, una bianca e una rossa, quella rossa ha già il suo piccolo grappolino germogliato🙂
    Avevo provato anche io a fare questa classica focaccia ma la ricetta che ho seguito nn mi ha dato molta soddisfazione, o non l’ho eseguita correttamente😦
    A tempo debito riproverò con la tua, grazie ancora per averla condivisa golosamente nell’Abbecedario!

    P.S.: dovresti solo aggiungere i links corretti dell’iniziativa come da regolamento🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...