Lasagne con radicchio, speck e bufala affumicata

Il Natale è alle porte e devo dire che le mie ricette poco rispecchiano la tavola delle feste… per così dire! 😉 avrei sperato in più tempo per cimentarmi anche io in qualche preparazione particolare… ma tra lavoro, impegni e shopping natalizio vario… poche son state le sperimentazioni, biscottifere, dolciarie e non solo! …ma vedremo nei prossimi giorni suvvia! 😉 …intanto vi lascio queste lasagne che comunque, secondo me, non sfigurerebbero sulla tavola delle feste! 🙂 …son da leccarsi i baffi! 🙂

La stagione del mio amato radicchio tardivo di Treviso è arrivata!!! …ortaggio che amo molto… il quale ha l’unico svantaggio di esser un po’ caruccio! …a parte che l’ormai luogo comune che andar dal fruttivendolo è come andare in gioielleria, secondo me un suo fondo di verità ce l’ha… il radicchio tardivo si fa pagare…ma se trovate un fruttivendolo che ve lo venda ad un prezzo decente (non stracciato) ed anche buono, vale la pena gustarsi questa verdura meravigliosa che l’inverno ci offre! …ottimo sia crudo in insalata, sia grigliato che brasato al vino… quest’ortaggio è ottimo poi per condire paste o per farcire qualsiasi tipo di piatto, da frittate a carni… da paste ripiene a lasagne come quella che ho fatto io ed oggi vi propongo! 🙂

Un piatto unico di sicuro, dove il radicchio l’ho sposato al saporito speck dell’alto adige e ad una mozzarella di bufala affumicata campana! …dal nord al sud insomma… in un mix di affumicature che accompagnano egregiamente il radicchio veneto! …unire l’Italia in un piatto da soddisfazioni …soprattutto al palato, credetemi!

– per 6 porzioni:

  • sfoglia fresca già pronta
  • 1 kilo di radicchio (peso da crudo e da pulire)
  • olio evo
  • 1 scalogno
  • 1 etto e mezzo di speck tagliato un pò spesso e poi a listarelle
  • 1 mozzarella di bufala affumicata
  • grana padano grattugiato

– per la besciamella:

  • 80 gr di farina
  • 80 gr di burro
  • 800 ml di latte
  • noce moscata
  • sale qb

Il radicchio l’ho lavato, mondato a tagliato a tocchetti lunghi qualche centimetro. L’ho fatto poi stufare in padella con lo scalogno tritato ed un goccio d’acqua. Una volta cotto l’ho messo da parte a raffreddare. Ho preparato la besciamella classica, formando il roux con burro e farina ed unendovi poi il latte caldo, mescolato finchè densa (ma non troppo) ed unito noce moscata e sale.

Poi ho iniziato ad assemblare la lasagna, mettendo in una teglia un velo di besciamella sul fondo, la sfoglia fresca, altra besciamella, il radicchio cotto, lo speck, tocchetti di bufala, grana grattugiato e poi via con altra sfoglia, besciamella e così via formando vari strati fino a terminare con sfoglia, radicchio, besciamella e grana. Messo a cuocere in forno a 200° per 20-25 minuti, finchè si sia formata una bella crosticina dorata in superficie.

Annunci

47 thoughts on “Lasagne con radicchio, speck e bufala affumicata

  1. che delizia e poi, perchè no, mi sembra un ottimo primo piatto da proporre il giorno di Natale! peccato che non abbia la minima idea di dove trovare la mozzarella di bufala affumicata….

  2. Radicchio e bufala, qui mi fai svenire! :))
    Purtroppo il fruttivendolo-gioiellieri qui a Milano non è fantasia…. dopo aver visto le ciliege nella loro stagione vendute a 90€ al kg
    ho deciso che ad un fruttivendolo, se non al mercato, non mi sarei mai più avvicinata in questa città!!! Sigh…

  3. Terry che meraviglia ! Anche io impazzisco per il radicchio bello amarognolo…. Una bontà così è quello che ci vuole con questi giorni freddi. Un abbraccione e buone feste !!!

  4. Questo è uno dei piatti forti di mia mamma..lo conosco bene e so quant’è buono. La prossima volta le faccio aggiunere la bufala.
    Ti faccio tantissimi auguri. Ti abbraccio forte che l’anno nuovo ti porti gioia e serenità.
    Smack

  5. Pingback: Lasagne con radicchio, speck e bufala affumicata

  6. Le lasagne al radicchio!!! fanno sempre parte dei piatti che mi faccio in italia quando rientro d’inverno…e segno questa aggiunta della bufala affumicata .
    Mille auguri, Terry!

  7. Adoro il radicchio, le tue lasagne mi fanno impazzire…purtroppo in casa mia oltre a me non lo mangia nessuno, mannaggia…e una teglia di lasagna per me sola…forse è un pò troppo, che dici?
    Bacioni e auguoni

  8. Terry cara, sono tua compagna amando appassionatamente il radicchio!!!QUesta varietà poi è da svenimento!Qui lo trovo sempre caro ma, ogni tanto non me lo faccio mancare!Le lasagne sono supreme, roba da 2 metri di lingua srotolata!baseti

  9. Ciao tosa, sai che mi sono tagliata anch’io i capelli? Dall’aria da Maddalena pentita e depressa che avevo ora sono passata ad un’aria sbarazzina da “scughizza” 😉
    Un baseto.

  10. mamma mia è ora di pranzo e questa visione mi ha messo ko!!!!che abbinamento favoloso tesoro un abbinamento che conquista subito!!!!bacioni grandi,imma

  11. Sono proprio d’accordo, sarebbero perfette per il Natale…l’uso del condizionale per me è d’obbligo perché nessun radicchio tardivo di Treviso in vista sul suolo ellenico…Tantissimi auguri di buone feste! Un abbraccio

  12. Mhhhh invitanti.Le faccio pure queste ma senza lo speck,lo so che ci va…ma col vegetariano come si fa? Felice Natale a te e al tuo boy.Elena

  13. Ecco, hai pienamente ragione. Al giorno d’oggi i fruttivendoli sono come i gioielleri specialmente nelle piccole città. Mi hai convinta. Sembra veramente squisito. Non appena torno ci proverò anche io a preparare questa gustosa ricettina. Purtroppo qui niente radicchio però tanto cavolo e barbabietole rosse 🙂 Un bacione Natalizio ^_*

  14. ma che buone ! E poi il colore del radicchio è un portento, senza dimenticare il gusto!
    Ricambio con tanto affetto: tanti tanti auguri di Buon Natale!
    un bacio

  15. buone son buone e poi col radicchio veneto possono far parte tranquillamente della tradizione locale e perchè no, della tavola natalizia. Ma con qualsiasi tavola imbandita, augurissimi per un felice natale!! bacione. 😉

  16. …terryyyyy, ma questo è uno strabiliante piatto da Natale, altrochè!! 🙂 io darei volentieri una fetta di panettone indietro per un bel piattone di queste lasagne…bellissima l’idea di “unire l’Italia” in un piatto 🙂 ti ho immaginato con la camicia garibaldina :D…un bacioooone!

    E tanti tanti auguri di buone feste a te e a chi ami 🙂

  17. le lasagne in bianco son quelle che rpeferisco.. e col radicchio ho già sperimentato.. ma l’aggiunta di speck e bufala.. madoo gnamm gnamm.. passo a lasciarti i miei migliori auguri di buon Natale!!! .-)))

  18. ripasso al volo per farti gli auguri di Buon Natale… da adesso in poi sarò immersa negli ultimi preparativi!! (h anche programmato il post di domani, mi sento pure tecnologica! ^_^) un abbraccione!

  19. Le lasagne con il radicchio non le ho ancora provate, ma devono essere buonissime e sicuramente farebbero una bella figura in questi giorni di festa, grazie per la ricetta!!!
    Ti faccio tanti auguri di un felice e sereno Natale 🙂 baci

  20. Ghiotte queste lasagne concordo con te, si adattano benissimo ad una giornata di festa. Ti auguro un sereno Natale e magari qualche giorno di riposo. Un bacio, Sabri

  21. Pingback: Polpette allo speck e radicchio e prosecco | Crumpets & co.

  22. Pingback: Polpette allo speck e radicchio e prosecco – Speck meatballs with prosecco radicchio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...