Ciambellone al cocco e fava tonka …e WHB#276

Da un assaggio goloso del buonissimo yogurt al cocco della Muller (scusate ma qui con il portatile non so come fare la “u” con la umlaut) 🙂 …cucchiaino dopo cucchiaino… alla mia metà è venuta l’ottima idea di farci un dolce al cocco… vista che ne avevamo preso un superbarattolone! 🙂

E così ecco a voi questo favoloso ciambellone coccoloso in tutti i sensi… che io ho poi deciso di aromatizzare… delicatamente, con la spezia del momento 😉 …la fava tonka! 🙂
  • 4 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 250 gr di yogurt al cocco (io ho usato il Muller che è delizioso)
  • 180 ml di olio di semi di girasole (bio spremuto a freddo)
  • 300 gr di farina 00
  • 1 bustina di lievito istantaneo (ne uso uno bio che contiene un mix di cremor tartaro e bicarbonato, quest’ultimo ottimo per i dolci con componenti acidi come questo che ha lo yogurt)
  • 2 fave tonka grattugiate
  • 200 gr di farina di cocco

In una terrina unire la farina, il lievito e la fava tonka grattugiata. In un’altra terrina sbattere bene le uova con lo zucchero fino ad aver un composto bello gonfio e chiaro. Unire l’olio, lo yogurt, sbattere bene e pian piano unire il mix di farina e in ultima il cocco. Versare il composto in uno stampo a ciambella da 26 cm, precedentemente imburrato e infarinato e cuocere in forno caldo a 190° per circa 40-45 minuti.

**************************

Non solo in cucina: La noce di cocco, originaria della Asia, è il frutto della Palma da cocco (Cocos nucifera), pianta considerata nei paesi tropicali il “re dei vegetali” poichè di essa si utilizzano quasi tutte le parti, dalle radici ai fiori ed in particolare modo i frutti, ricchi di grassi e proteine, carboidrati, vitamine, sali minerali quali il potassio. Il liquido zuccherino che si estrae rompendo la noce (a volte erroneamente confuso con il latte di cocco, che viene invece ricavato dalla polpa del frutto) è rinfrescante e ricco di vitamine.

Dalla polpa essiccata del cocco si estrae anche l’olio di cocco, elemento fondamentale per la bellezza e la cura del corpo delle donne dei paesi tropicali. Questo olio contiene acidi grassi saturi quali il laurico, miristico, palmitico e linoleico ed un potere eccezionalmente nutriente, emolliente ed idratante. L’olio di cocco al di sotto dei 25° si presenta in forma solida, quasi un burro, ha colore avorio ed un gradevole odore ma non sa di cocco, quelli in commercio vengono spesso profumati artificialmente. L’olio di cocco è un perfetto doposole e particolarmente indicato per le pelli secche. Applicato sui capelli, li nutre, li rinforza, ne aumenta il volume, li lucida e fa risplendere e pare ritardi anche l’incanutimento.

Per conoscere qualcosina in più sulla fava tonka vi rimando QUI! 🙂

**************************

…e visto che in sta torta ci sta il cocco e pure la fava tonka… aggiungo anche questa settimana questa dolcezza alla raccolta WHB#276

…per chi non la conoscesse già WHB è la raccolta settimanale di ricette a base di erbe, frutta, verdure, ortaggi, cereali, etc… L’idea l’ha avuta e l’ha fatta crescere un po’ di anni fà Kalyn, del blog Kalyn’s Kitchen... ora è seguita da Haalo di Cook (almost) anything at least once…  per la versione inglese e da qualche settimana da Brii nella sua versione italiana. Ogni settimana poi un blog a turno, ospita il “raccolto” settimanale… e questa settimana tocca a Cindy del blog Cindystar.

…volevo poi ricordare a chi si sentisse incombere la scadenza settimanale che questa raccolta non ha nessun obbligo di continuità… si possono saltare delle settimane …e che poi è estremamente facile unire una ricetta alla raccolta… visto che sicuramente quasi tutte noi pubblichiamo delle ricette verdurose o con erbe aromatiche… beh se ne avete e non partecipano ad altre raccolte… unitele senza problemi a questa bella raccolta, che ci dà ogni settimana un bell’ensemble di ricette verdurose, di stagione, aromatiche e sicuramente golose! 🙂

40 thoughts on “Ciambellone al cocco e fava tonka …e WHB#276

  1. Ciao Terry, sento già il profumino della fava Tonka (della cui congrega siamo socie onorarie 😉 ) e del cocco..ottima propaganda, grande terry 😀

  2. Comare bella, una fetta di questa bontezza mi servirebbe per darmi un po’ di tono…magari accompagnato da un cucchiaio di yogurtone o gelato!baci

  3. Che spettacolooooooooo!!! Sono i ciambelloni che preferisco, per la colazione o la merenda sono spaziali!!!
    La fava tonka però non la conosco…come la vorrei provare, ma non so dove si reperisce..
    Bacioni

  4. Ecco di nuovo questa misteriosa favetta! Chisà se riuscirò mai a scoprire il suo aroma. Intanto però posso cominciare a godermi il ciambellone coccoloso, ce l’ho quasi fatta a convertire la cavia :D!
    Un bacione

  5. vedo la foto del ciambellone, così soffice, e penso: questo lo faccio. E lo faccio davvero, magari omettendo la fava tonka che non ho. Ti farò sapere!

  6. Pingback: Ciambellone al cocco e fava tonka …e WHB#276

  7. terry!! sento il profumino del cocco fin qui!!! nn so ke sia la fava tonka, sentita ma mai capito cos’è.. 🙂 un abbraccio! sn alle prese cn torta mio figlio compleanno oggi! ciaoo.. salutino veloce!

  8. fava tonka?? ……io sto ancora cercado la patata viola per fare le chips…. Sabato le ho trovate al “Metro” ma bisognava comprarle in quantità industriali…
    Ma tu dove e trovi tutte queste specalità?
    Complimenti per quesa nuova bontà di cui hai voluto metterci a parte
    un bacione
    micio

    • Ciao micio… come dicevo a Laura giù… tutte ste specialità per fortuna le spaccia una vecchia drogheria vicino a casa mia… a Mestre!…una vera botta di c… ;)))

  9. sto aspettando un regalino da un’amica foodblogger che mi donerà delle fave, la tua ricetta cade a fagiolo!!! appetitosa!

  10. Non sapevo nemmeno cosa fosse la fava tonca, che ignoranza! Buono il tuo ciambellone, sembra quasi di sentirne il profumo…che effetti fà la fame eh?!?!

  11. una ciambella soffice, profumata, gustosa… insomma assolutamente da provare.
    p.s. prima o poi proverò la “famosa” fava tonka, conosciuta grazie al tuo blog.
    grazie per la ricettina e per le preziose informazioni che ci fornisci ogni volta.
    baci
    buon we
    terry

  12. Idea perfetta…anche io adoro quel yogurt:)) Cavolo mi fai sempre venire voglia di tornare in cucina per sperimentare, grandiosa:))
    Bacione e buon fine settimana!

  13. Ciao cara Terry,sono passata per salutarti!
    Stamattina ho rifato per la terza volta i tuoi waffles integrali ai mirtilli…ormai sono i miei preferiti,mi tengo sempre un sacchettino di mirtilli congelati in freezer solo per i miei(tuoi)waffles!

    Beh,anche questo ciambellone è da mettere nella lista delle cose da fare però!
    Un abbraccio e a presto ^-^

    • Ciao Ale…mi fa davvero piacere sapere che i miei waffles sian graditi…anzi…mi hai fatto venir voglia… è una vita che l piastra è lì inutilizzata…vergogna!!! 😉
      baci

  14. grazie, terry, per aver condiviso questo bel dolce, mi metto in lista per un tè da te! 🙂
    … a me ancora manca la fava tonka nei miei aromi, dovrò provvedere al più presto!
    buonissima serata!

  15. Ciao terry….che bello! Sono felice di questa tua ricetta di oggi. Adoro il cocco, ma più di tutto posso dire anch’io di avere la fava tonka finalmente. Così posso provarlo!
    La ricetta mi ispira molto. Grazie carissima, la segno e la faccio appena possibile.
    Un bacione

  16. Terry!!!Sei eccezionale! Mò cos’è sta fava tonka … ma soprattutto come fai a conoscere queste essenze/profumi non di casa?!?!?
    Se poi … mi vuoi dire anche dove hai preso quella tovaglietta bellissima e meravigliosa!?!??!

    • Ciao carissima… tovaglietta al co.import, catena di negozi che si trova un po’ in tutta italia…in genere nei centri commerciali! 🙂
      fava tonka, conosciuta per curiosità culinaria…trovata poi in un negozio in zona che vende di tutto tra spezie ed alimenti esotici vari!:)

      baciiii

  17. Ciao, piacere di conoscerti e complimenti per il blog! Belle le foto e le ricette. Veramente interessante. Io non ho mai assaggiato la fava tonka e sono alla sua disperata ricerca da un po’.. Tu dove l’hai presa?

  18. Ciao Laura..grazie di esser passata! 🙂
    la fava tonka la prendo in un negozio in zona mia ..a Mestre, provincia Venezia… tu di dove sei?… riesci a farci un salto?…ti ci porto volentieri! 😉

    bacioni ed un grazie di cuore a tutte voi che passate di quà!!! 🙂
    abbraccione collettivo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.