Crespelle ai bruscandoli e prosciutto cotto

Uno dei lati positivi della primavera e la fortuna di poter far raccolta e scorpacciata di un’ampia serie di erbette spontanee che crescono nelle nostre campagne (anche nelle città ma lì non è il caso di raccoglierle!!!) …dalle ortiche, alla silene (che noi qui chiamiamo carletti) …dal tarassaco di cui vi ho già parlato post fà… ai bruscandoli che vi propongo oggi!

Bruscandoli è il nome che qui in veneto noi diamo ai germogli di luppolo, delizia di stagione che si può comunque trovare un po’ dappertutto lungo lo stivale. Però c’è anche un lato negativo legato a queste erbette, ovvero il breve periodo a nostra disposizione per poterle trovare e poterne goderne… ed io in questi giorni cercherò di proporvi le idee che quest’anno son riuscita a realizzare… comunque se girate per il web non faticherete a trovare altre stuzzicanti idee per poter cucinare con queste erbe spontanee.

L’anno scorso ho infilato i bruscandoli insieme ad altre erbette dentro ad una torta salata… li ho goduti nel classico risotto… e quest’anno invece li ho usati come ripieno per delle delicate ma non da meno gustose crespelle. Buonissime …e come spesso accade per piatti come questi, lasagne, pasticci etc… ancor più deliziose se preparate in anticipo e scaldate, così che gli aromi si siano amalgamati per bene.

– per le crespelle (6 crespelle circa quindi 2-3 porzioni):

  • 2 uova
  • 70 gr di farina
  • 160 ml di latte circa
  • sale e pepe qb
  • 1 cucchiaio di erba cipollina
– per il ripieno:
  • 2 mazzetti di bruscandoli
  • olio evo
  • 1 scalogno
  • sale qb
  • 250 gr di ricotta
  • 2 cucchiai di pecorino romano grattugiato
  • 100 gr di prosciutto cotto a dadini
– per la besciamella vegatale:
  • 30 gr di farina
  • 30 gr di olio evo
  • 400 ml circa di brodo vegetale
  • noce moscata
  • sale qb
Una delle cose positive di questo piatto è che si possono preparare le crespelle, il ripieno e la besciamella vegetale in anticipo, per poi assemblare velocemente il tutto poco prima di servirle.

Per preparare le crespelle, sbattere le uova con un frustino, amalgamare la farina e pian piano aggiungere il latte. Unire l’erba cipollina, un pizzico di sale e una macinata di pepe e lasciar riposare il tutto per almeno mezz’ora. Dopodichè scaldare una padella antiaderente di circa 15 cm, spennellarla leggermente con del burro e cuocervi le crespelle, versando mezzo mestolo circa di composto. Tenete il fuoco medio affinché non brucino subito, quando la crespella sarà rassodata, girarla, farla cuocere 1 minuto anche su questo lato e poi toglierla.

Per  preparare il ripieno, scaldare in una padella due cucchiai d’olio evo e farvi soffriggere per qualche minuto lo scalogno tritato. Unire i bruscandoli precedentemente lavati e tagliati a tocchetti (si puliscono un po’ come gli asparagi, eliminando la parte più dura del gambo se c’è). Aggiungere un filo d’acqua calda e farli appassire finchè saran teneri ma non stracotti. In una ciotola mettere la ricotta, unire i bruscandoli cotti, il prosciutto a dadini, il pecorino, mescolare bene ed aggiustare di sale.

Per far la besciamella vegetale, mettere una casseruola l’olio con la farina e farli scaldare fino a formare un roux (come si fà con il burro e la farina per la besciamella classica), farlo cuocere qualche minuto e poi aggiungere pian piano del brodo vegetale bollente. Mescolare bene. Rispetto alla besciamella classica, questa vegetale addensa quasi subito, quindi unite un po’ più d’acqua rispetto alle dosi classiche della besciamella, regolandovi anche in base a quando densa volete la vostra besciamella.

Per comporre il piatto versare due cucchiate circa di ripieno per ogni crespella, arrotolarle e metterle in teglie monoporzione o in una teglia grande. Coprirle con la besciamella, cospargere con dell’altro pecorino e cuocere in forno a 200° per circa 10 minuti o finchè la besciamella sia dorata e si sia formata una leggera crosticina.

**************************

Non solo in cucina: I bruscandoli, sono per noi veneti i giovani getti del Luppolo selvatico (Humulus lupulus) raccolti selvatici lungo siepi e fossi. Al luppolo in fitoterapia si riconoscono proprietà sedative, calmanti infatti lo si trova spesso in sciroppi naturali per la tosse ed anche in tisana può essere un aiuto contro l‘insonnia. L’infuso prima dei pasti stimola l’appetito e per uso esterno può essere applicato a mò di tonico estemporaneo per ridare tono, luce e vitalità alla pelle stanca e stressata.

*****************************

…e con i bruscandoli partecipo alla 281ema settimana del WHB…Weekend Herb Blogging:)

Di questa raccolta ne parlo orai quasi ogni settimana … penso la conosciate, ma per chi ne sentisse parlare solo ora ricordo che il WHB è una raccolta settimanale di ricette a base di erbe, frutta, verdure, ortaggi, cereali, etc… L’idea l’ha avuta e l’ha fatta crescere un po’ di anni fà Kalyn, del blog Kalyn’s Kitchen... ora è seguita da Haalo di Cook (almost) anything at least once…  per la versione inglese e da qualche settimana da Brii nella sua versione italiana. Ogni settimana un blogger a turno ospita “il raccolto” settimanale e questa settimana la nostre ospite e Cindy del bellissimo blog Cindystar! 🙂

Annunci

21 thoughts on “Crespelle ai bruscandoli e prosciutto cotto

  1. certo che c’è sempre da imparare tesoro da te con tutte le tue erbe magiche e profumate che stanno benissimo dentro queste crespelle gustosissime!!baci imma

  2. Ma daiiiiiiiiii!!
    Li ho scoperti anch’io questi germoglietti, grazie alla vecchietta di un orto dove vado spessissimo per nutrire dei gatti randagi :*)
    Me ne ha raccolti 4-5 germogli in tutto e mi ha detto di farci una frittatina… solo che li ho appoggiati sul sedile in macchina e li ho scordati lì… mi sarei SPARATA!!!! :*(((((
    Ma l’anno prossimo so dove trovarli!!! ^____^

    Non conoscevo la versione vegetale della besciamella e me la segno!

    Un bacione!!!

  3. Buongiorno ragazze!!!

    @ROberta… non credo sian la stessa cosa, so che a volte ci si confonde… gli asparagi selvatici son questi http://it.wikipedia.org/wiki/Asparagus_acutifolius
    si assomigliano ma son due piante diverse… entrambe deliziose 🙂

    @Gata… porca paletta che gran peccato!!!
    prova la besciamella…merita 🙂

    @Imma… quando vieni ti porto per campi:)
    un bacio stella1

    Un abbraccio a tutte

  4. Besciamella con il brodo vegetale? ma è un’idea favolosa!! e io che non ci ho mai pensato 😦
    Queste crespelle devono essere deliziose..purtroppo non ho mai visto i bruscandoli da queste parti.

  5. Nonho mia assaggiato i bruscandoli e dubito che risucirò a trovarli ma come tutte le erbette di campo, specie se amarognole, mi ispirano parecchio. Come anche quelle belle crespelline cremose 😀 Un bacione tesoro, buon we

  6. Bruscandioli????
    Tery: mi piacerebbe fare un giro con te nel bosco,sui prati intorno a casa mia…chi sa che tesori troveresti!! Io vado in giro ignorando completamente l’esistenza di tutte queste erbe!!!

  7. Ciao, molto gustose e ricche queste crespelle. A base di verdure le facciamo spesso anche noi, ma questa è una variante che ancora ci manca.
    buonissime e bellissime da presentare.
    baci baci

  8. grazie per questa bella ricettina di stagione!
    anche noi amiche, quando siamo in camminata collettiva, ci si ferma ogni tanto a raccoglierli … o è una scusa x tirare il fiato??? … ed è frequente vedere qua nei campi vicini le nonne che ne vanno in cerca, proprio come facevano una volta!
    grazie ancora per la tua partecipazione, a breve la raccolta on line, buonissima settimana!

  9. Anche io preparo la besciamella con il brodo vegetale e mi piace molto. Non saprei dove andare a cercare i germogli di luppolo qui, ma magari riesco a fare delle crespelle carine come le tue utilizzando qualcosa di quello che cresce nel mio giardino.

  10. I bruscandoli li ho conosciuti grazie a mia suocera, che me ne ha parlato e con cui siono andata a raccoglierli durante una scampagnata in Umbria. Lei li chiama Lùpari, immagino sia un termine dialettale, tanto che ho scoperto parecchi anni dopo che il loro vero nome era un altro 🙂
    Lei di solito li mette in frittate, la versione crespella le piacerà sicuramente. Le girerò la tua proposta 😉

  11. Pingback: Risotto di bruscandoli e pancetta « Crumpets & co.

  12. Pingback: Lasagne alle erbette di campo – Wild herbs lasagne « Crumpets & co.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...