Frittelle di fiori d’acacia – Faux acacia fritters

Scroll down for english version

Quest’anno coi fiori di acacia non ho avuto molta fortuna… o forse è meglio dire che non ho avuto molto tempo di andare a raccoglierli quando era il loro momento! …ho avuto solo la fortuna di trovarne ancora qualche grappolo fuori da un agriturismo dove siamo stati di recente… così tra le varie idee che volevo fare, vista l’esigua quantità, ho optato per provare le famose frittelle!

C’è chi le fa immergendo il grappolo intero nella pastella (come avevo fatto per i fiori di sambuco) …io ho preferito sgranare i fiorellini e immergerli nell’olio caldo a cucchiaiate… sono andata abbastanza ad occhio con le dosi, cercando di ottenere una pastella abbastanza densa visto che avrei immerso le frittelle a cucchiaiate… e son venute proprio buone!!! …anche chi era titubante nel provare dei fiori… ha poi spazzolato via tutto! 🙂 …vero amore?! 😉

  • Una decina di grappoli di fiori d’acacia
  • 2 uova
  • 5 /6 cucchiai di farina
  • 1 cucchiaino scarso di lievito in polvere
  • 4/5 cucchiai di zucchero
  • Latte qb
  • Zucchero a velo per servire

Sciacquare i grappoli e controllare che non vi siano insetti all’interno (come ben sapete le api per esempio vanno matte per il loro nettare) e staccare i singoli fiorellini. Con un frusta sbattere bene tutti gli ingredienti, unendo il latte fino ad ottenere una pastella abbastanza densa che possa legare a cucchiaiate i fiori di acacia che andranno uniti al tutto in ultima. Scaldare abbondante olio per fritture o in una padella o in una friggitrice e quando è pronto versare le frittella con il cucchiaio. Una volta dorate scolarle, farle asciugare su carta per fritti e servirle cospargerle con zucchero a velo.

Non solo in cucina: …e non solo per inebriarci con il suo profumo… i fiori di acacia, come comunemente chiamiamo i fiori della pianta della Robinia (Robinia pseudoacacia) hanno anche delle proprietà benefiche se consumati o usati in tisana. Infatti grazie al loro contenuto in flavonoidi, tannini, glucosidi e oli essenziali, questi fiori hanno proprietà emollienti, sia per la pelle che per le mucose dell’apparato digerente e intestinale, lassativeantispastiche e colagoghe (aiutano il buon funzionamento della cistifellea).

Con questa ricetta fiorita partecipo al bellissimo e fiorito contest di Paneepomodoro – La cucina in fiore… ed insieme a questa ricetta unisco al contest tutte le altre mie ricette fiorite… e qui di seguito la lista…

Con i fiori di acacia:

Con i fiori di sambuco:

Coi fiori di tarassaco:

Unfortunately this year i didn’t have much time to go and pick up some false acacia flowers (or robinia pseudoacacia)… i just had a lucky chance to find some outside of a restaurant in the countryside… and …among the many recipes i wanted to try, at the end …i decided to make these fritters!

It’s a very classic way to use these fragrant flowers… but i never tried before, with them i made a jam… i used them in cakes… but never tried this classic recipes… that also my mum was used to have when she was a kid!

Do you want to know some more info about Faux acacia flowers… here some information! 🙂

  • about 10 acacia flowers
  • 2 eggs
  • 5/6 tbsp all purpose flowers
  • a good pinch of baking powder
  • 4/5 tbsp sugar
  • milk as needed
  • confectioners sugar to serve

Wash the acacia flowers and check if there are any insect inside. Remove each little flower from the central spike. Prepare a batter whisking all ingredients adding milk till you get a batter thick enough to keep the flower together and being spooned into hot oil. Fry them in a frying machin or pan with a good amount of frying purpose oil. Fry them till gold, place them on a paper towel to absorbe the oil and serve them with confectioners sugar on.

Annunci

20 thoughts on “Frittelle di fiori d’acacia – Faux acacia fritters

  1. muaaaaaaaaaaaaaaaa 🙂 quanto son buoniiiiiiiiiii
    li ho mangiati anni fa in un ristorante macrobiotico, ma in versione salata, ovvero, grappolini interi fritti come hai fatto tu, ma poi cosparsi di sale fino… Prova sono davvero buonissssssssssi! ^^
    anch’io quest’anno nn sono riuscita a far nulla con i fiori d’acacia… :((((
    Pensa che ho in congelatore ancora un sacchettino di quelli dello scorso anno, ma misa che dovrò buttarli… 😦
    Un bacione e buon w-e!

  2. Mi ècapitato di vederne di questre frittelle in giro epr i blog nelle ultime settimane.. e ne son rimasta affascinata! Mai avrei pensato di potermi mangiare dei fiori di acacia.. anche eprchè non ne ho mai visti.. e ti credo.. vivendo a Roma!!!!! Bellissima ricetta quindi… baci e buon w.e. .-)

  3. Pingback: Il nuovo contest: La cucina con i fiori | paneepomodoro

  4. Pingback: Frittelle di fiori d’acacia – Faux acacia fritters

  5. Non sai quanto volevo farle quest’anno, ma non ho fatto in tempo.. son riuscita ad usarli solo per una macedonia!
    Ti son venute benissimo!
    Ps: son felicissima di passare la parola a te per il calendario 😉

  6. Prima di cominciare a girare per i blog di cucina neanche sapevo che si potessero usare i fiori in cucina. Purtroppo non ho mai mangiato frittelle di fiori ma da quello che leggo sembra che siano molto buone

  7. Io le adoro, perfette per quando finiscono le fioriture del glicine, grande la mia Terry in fiore 😛 Anch’io ho una ricetta fiorita per la tua raccolta 😉

  8. anche io le ho fatte tempo fa e siccome sono piaciute solo a me, le ho pappate alla stragrande ;))
    …strepitose le tue, vien voglia di rubarne una dal monitor!
    Bacioni e buon fine settimana

  9. woooow non sapevo si mangiassero i fiori d’acacia! o per lo meno si cucinassero!! fantastico! brava! queste frittelle sembrano deliziose! ti seguiamo!!

  10. Non ho mai provato i fiori di acacia, a dire il vero non so esattamente dove potrei reperirli in zona. Comunque la tua ricetta è bellissima e di sicuro mi informo dove posso raccoglierli.

  11. Ogni anno mi prometto di andare a caccia di… acacia ma poi c’è sempre qualcosa. Per carità qui in città ce ne sono tani ma chi si fida? Sono bellissime come tutte le tue ricette, anch’io ho un debole per le ricette con i fiori e le erbe. Buon fine settimana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...