Galette saracena con susine e fiori di sambuco – Buckwheat galette with plums and elderflowers

Scroll down for english version

Lavorando in un posto caotico, pieno di gente, rumori, odori vari e caldo… Con riposi e turni sfasati e sfasanti… Davanti all’idea di passare i due giorni di riposo in spiaggia o in montagna… Io ho optato per quest’ultima! …amo il mare… Ma il caldo afoso di questi giorni e l’idea delle spiaggie locali affollate mi han fatto desiderare il fresco della montagna (faceva caldo anche sulle Dolomiti ma meglio che in pianura) …e ci voleva proprio! …non sarei mica tornata… Si stava così bene… Sedersi sul divano e vedere il campo con le pecorelle davanti, annusare il profumo della natura che ti circonda… Passeggiare lungo il lago… Che pace!!!

…e che bello poi poter trovare ancora un po’ di erbette spontanee che in pianura ormai non si vedono più! Lungo la siepe di casa c’erano i bruscandoli che spuntavano, giovani butti, freschi e teneri… Lungo il lago era pieno di ortiche… anche loro tenerissime e rigogliose… E poi che bello poter trovare ancora dei sambuchi in fiore!!! …ho raccolto alcune ombrelle ed appena arrivata a casa ho preparato questo dolce con quello che avevo in casa… Ho pensato di fare una galette rustica… Come feci qui e qui… Mi piacciono queste crostate improvvisate, imperfette …dove la frolla racchiude un ripieno di frutta in modo semplice, un po’ “approssimativo” ma delizioso! …e questa volta per la frolla ho voluto usare della farina di grano saraceno che avevo in dispensa… Perfetta per dare ulteriore rusticità al dolce!

Come frutta avevo delle susine miste del mio fruttivendolo …alcune gocce d’oro, altre susine normali… Entrambe sugose e dolci! …ed ovviamente ho voluto aromatizzarle con i fiori di sambuco raccolti …e devo dire che sin son sposati benissimo assieme!!! Un profumo ed un gusto unico!

– per la frolla:

  • 150 gr farina 00
  • 100 gr farina di grano saraceno
  • 50 gr farina di nocciole
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 pizzico di sale
  • 100 gr di burro freddo
  • 2 tuorli
  • acqua fredda qb (2 cucchiai circa)

– per il ripieno:

  • Una quindicina di susine
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • I fiorellini sgranati di 3 ombrelle di sambuco
In una ciotola unire le farine, lo zucchero ed il sale, mescolare bene aggiungere il burro freddo a tocchetti e lavorarlo con la punta delle dita insieme alla farina finché il compostodiventa bricioloso. Unire i tuorli sbattuti ed iniziare ad impastate aggiungendo man mano acqua fredda (mi son bastati due cucchiai) fino ad ottenere una palla compatta. Coprire la palla con della pellicola e metterla in frigo almeno mezz’ora.
Stendere la frolla su un foglio di carta forno, adagiarlo su una teglia da forno. Mettervi al centro la frutta cotta, richiudere i bordi della frolla sopra la frutta ed infornare a 180º per 35 minuti o finchè la frolla sia ben cotta e leggermente dorata.
Per la preparazione della frutta:
Lavare le susine e tagliarle a spicchi ove possibile, raccogliere comunque la loro polpa in un pentolino (alcune delle mie erano così mature e sugose che non si riusciva a tagliarle le ho così spolpate dall’osso e unito la polpa nel pentolino). Unire lo zucchero e i fiori di sambuco e far cuocere il tutto 5 minuti. Se come successo a me, si crea troppo sugo, (dipenderà dalle vostre susine) scolarle bene prima di adagiarle sulla frolla e poi far restringere il sugo che andrà versato sopra la frutta a cottura ultimata.
La frutta nelle galette non va stracotta, si deve sentire la polpa, si potrebbe anche unire senza cottura ma in questo caso ho voluto che si aromatizzasse con i fiori di sambuco e l’ho cotta cinque minuti.
Un’idea se si ha frutta sugosa come la  mia, potrebbe esser queela di aggiungere un cucchiaio di maizena quando si cuoce la frutta, così da addensare subito il sugo che si forma.

Non solo in cucina: La prugna è un frutto di cui ne esistono diverse varietà, tra le più comuni la susina (Prunus domestica). Tutte le varie specie sono accomunate da proprietà e contenuti simili. Le prugne sono ricche di zuccheri, quindi non consigliate nei regimi dietetici ipocalorici (apporta 42 Kcal per 100 gr), vitamine A, B1, B2, C e PP, sali minerali di fosforo, calcio, ferro, magnesio, manganese, sodio, potassio e poi una sostanza a cui è dovuta la fama di regolatore intestinale prugne, la difenilisatina. Il consumo delle prugne sia fresche che sotto forma di succo ha un effetto rinfrescante, lassativo, diuretico, disintossicante, rigenera il sangue ed è un ottimo stimolante e ricostituente in periodi di affaticamento fisico e mentale. Per uso esterno e cosmetico si sfruttano le proprietà astringenti della prugna, indicata per pori dilatati e pelle grassa. Possiamo preparare una maschera frullando la polpa di 3 prugne con 1 cucchiaino d’olio d’oliva o mandorle dolci (unire poco amido di mais se serve addensarla un attimo). Stendetela sulla pella pulita e lasciatela agire per 20 minuti, risciacquando poi con acqua tiepida.

Buckwheat galette with plums and elderflowers

Past days off from work i had, i felt the urgent need of some peace and fresh air… I work in a very crowded, noisy place… Then in these days the temperature is sooo hot that two days in our mountain area, the Dolomiti, were really needed!!! …fresh air, peace, wonderful parfumes from mother nature… Nice walks to do around the lake… And to make me even more happy, still some wild herbs to pick up!🙂 …i found hop sprouts, nettles and elderflowers!!!

Once home i decided to make this galette with some plums i had and elderflowers to give them an aromatic twist! …i like galette… these rustic tarts where the fruit is held by the pastry in a very simple and “approximate” way! …it was the first time i tried plums and elderflowers together and they mixed up very well, even with the pastry made with some buckwheat flour …that, in my opinion, added an extra rustic touch to the tart!

– for the pastry:

  • 150 gr all purpose flour
  • 100 gr buckwheat flour
  • 50 gr hazelnut flour
  • 100 gr butter, cold and cut in pieces
  • 3 tbsp brown sugar
  • a pinch of salt
  • 2 yolks
  • Cold water as needed (i used 2 tbsp)
– for the fruit filling:
  • About 15 plums
  • 3 tbsp sugar
  • the flowers of 3 elderflower umbrellas
In a bowl mix the flours, salt and sugar, add the cold butter in pieces and work it with fingertips, till you get a crumbled mixture, add yolks, start kneading by hand adding cold water till it forms a ball. Cover it with film and place it in fridge for at least 30 minutes.
Roll out the pastry on waxed paper and place it on a baking tray, once the fruit is ready place it in the middle of the pastry and fold the pastry edges on the fruit. Cook the galette in preheated oven at 180º for about 35 minutes.
To prepare the fruit: i washed and stoned the plums, i cut them in slices but some where too ripe i couldn’t slice them. Anyway i placed the flesh and slices of the plums in a saucepan together with sugar and elderflowers and cook them for 5 minutes, just to allow the fruit to be flavoured by the flowers. As my plums were too juicy i had to drain the juice i got before placing them on the pastry, i then reduce the juice in the saucepan and pour it on the fruit once the galette was ready.
On galette you have to feel the pulp of the fruit you use under your teeth and you can even leave it raw but in my case, as said, i wanted to mix the flavours of plums and elderflowers, so i cooked them briefly. Another solution, if your fruit is too juicy as mine, is to had a tbsp of cornstarch together with fruit when you cook it, in order to thick the sauce.

Le dolci susine e i profumati fiori di sambuco di questo dolce son i miei protagonisti per il “raccolto” delWHB#341 la raccolta settimanale di ricette a base di erbe, frutta, verdure, ortaggi, cereali, etc… L’idea l’ha avuta e l’ha fatta crescere un po’ di anni fà Kalyn, del blog Kalyn’s Kitchen… ora è seguita da Haalo di Cook (almost) anything at least once… per la versione inglese e da qualche settimana da Brii nella sua versione italiana. Ogni settimana un blogger a turno ospita “il raccolto” settimanale e questa settimana la nostra ospite è Cindy del blog Cyndystar.

This entry take part to the WHB#341 english edition, the weekly event started byKalyn of Kalyn’s Kitchen, now organized by Haalo of Cook (almost) Anything at Least Once …This week is hosting the event Cindy of the blog Cindystar.

24 thoughts on “Galette saracena con susine e fiori di sambuco – Buckwheat galette with plums and elderflowers

  1. mi rendo conto di essere molto ignorante circa le diverse piante spontanee… dovrò cercare di imparare, non riconosco il sambuco e nemmeno i bruscandoli😦
    bacioni

    • Un giorno ci becchiamo e facciamo raccolta assieme, cmq con il sambuco non puoi sbagliare, è davvero ovunque ed il suo profumo ed ombrelle fiorite sono inconfondibili, spero tu riesca a trovarlo perchè è meraviglioso!!
      Baci

  2. Pingback: Galette saracena con susine e fiori di sambuco – Buckwheat galette with plums and elderflowers

  3. Grazie per questa ricetta profumata, amo il sambuco ad oltranza e mi fa molto piacere che tu sia riuscita a trovarne ancora per condividerlo poi nel whb!

  4. Anch’io al posto tuo avrei scelto il week end in montagna. Le spiagge affollate non sono fatte per me. Che bella questa tua “improvvisazione”😀 Adoro i dolci rustici e la farina di grano saraceno. Un bacione, buona giornata

  5. E ci credo che non saresti tornata! :-)))
    Finalmente passo per un salutino anche io!! Per l’occasione posso avere un pezzetto di questa deliziosa galette??

  6. Questa me la segno immediatamente perchè in estate ricevo sempre ceste di susine e questa ricetta mi sembra perfetta per farne fuori un po’!

    Nadia – Alte Forchette –

  7. anche a me questo genere di dolci piace tanto! è il momento delle prugne, perciò metto da parte anche questa ricettina sfiziosissima da provare al più presto!!! Un bacione Smackkk

  8. Mio fratello è stato sulle Dolomiti lo scorso fine settimana ma ha detto che era caldo anche li…
    Questa galette ha un aspetto delizioso….mi piace questa frolla rustica, credo che si abbini magnificamente al dolce del ripieno

  9. Galette, ecco mi sembrava, non gallette (ma quanto sono tonta😀 ?
    La farina di saraceno, le prugne e i fiori di sambuco, quando si dice: un perfetto triangolo di bontà, ciao🙂

  10. Quando faccio la frolla uso un po’ di farina di grano saraceno e un po’ di farina di mandorle: la prossima volta che la faccio seguiro’ il tuo esempio e ne usero’ di piu’.

  11. Pingback: Frutta di stagione… le prugne! | Crumpets & co.

  12. Pingback: Frutta di stagione… le prugne!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...