Olio ai fiori di basilico viola – Purple basil flowers infused oil

Scroll down for english version

Ovvio che chiamare questa di oggi una ricetta è un po’ assurdo… Diciamo che è un’idea per non buttar via qualcosa di prezioso e profumato!

…e come avrete immaginato parlo dei fiori di basilico!… Nel mio caso quelli del basilico viola, perché è quello che sto coltivando in terrazza quest’anno, insieme a quello greco… ma l’idea è valida con qualsiasi fiore di basilico!

L’idea nasce dalla tristezza che mi pigliava ogni volta che cimavo il basilico! …eh sì eh… il basilico va cimato!!!!! …vanno cioè tolte le cime fiorite per farsì che le foglie crescano belle, forti e sane e numerose! …però che peccato dover buttar via quei bellissimi e profumatissimi fiorellini che dopo la cimatura ti lasciano le mani pervase del loro aroma!

Ho così pensato di usarli per aromatizzare del buon olio extra vergine d’oliva, usatissimo e, così profumato, ancor più perfetto per un sacco di piatti estivi!… Capresi, insalate di cereali …piatti pasta… e chi più ne ha più ne metta!

A dir la verità avevo trovato anche un’altra idea che mi piaceva, in un libricino americano… Cioè i fiori di basilico fritti in pastella… Sfiziosissima idea ma sinceramente l’idea di mettermi a friggere con il caldo non mi attirava proprio! …meglio un più sano olio aromatizzato da usare in più varianti!🙂

Alcune note sul basilico viola: …se volete che mantenga il suo bel colore viola dovete tenerlo in ombra, io ho scoperto questa dritta (anche grazie a Chiara) solo dopo averlo visto diventare verde, il mio infatti se stava bello sotto il sole è questo ha stimolato la fotosintesi e relativo inverdimento! …e non vi preoccupate se lo vedete diventare verde una volta messo in olio o in cottura …anche questo fenomeno è normale! …l’avevo sperimentato pure l’anno scorso facendo il pesto!🙂

Come fare l’olio ai fiori di basilico… Beh …cimate il basilico, sciacquate i fiori ed asciugateli bene, tamponandoli e lasciadoli asciugare per bene, perchè quando si macera in olio non ci devono essere tracce di acqua per non compromettere i risultati, poichè la presenza di acqua può far proliferare batteri e far fermentare l’olio.

Una volta ben asciutti metteteli in vaso sterilizzato e copriteli con olio extra vergine d’oliva, lasciate macerare i fiori per una quindicina di giorni dopodichè potete filtrarlo attraverso un colino a maglie fitte o ancor meglio attraverso una garza o anche attraverso i filtri per caffè delle macchine americane, ci vuole tempo e pazienza ma basta lasciarlo colare con calma e pian piano l’olio scende… Ed avrete così il vostro profumatissimo olio al basilico pronto per essere usato come la vostra fantasia vi suggerisce!🙂

Purple basil flowers infused oil

Well… What i share today can’t be called a recipe… But it’s more an idea on how to use basil flowers, instead of throwing them away once you have pruned the basil! …as you know, if we want the basil to grow big and strong  with many leaves, it’s good practice to prune the flowers… But i thought it was a real shame to waste them and their gorgeous smell! …hence the idea of making this infused extra virgin olive oil!

I used purple basil flowers, cos this is the basil i’m growing this year… But of course the idea is valid for any kind of basil flowers!🙂

I think it’s great to dress many summer dishes, vegetable or meat ones, fresh pasta dishes… Or whatever your fantasy may suggest!

To make it it’s really simple... Wash the flowers and pat dry them very well. Mind there shouldn’t be any trace of water or you may risk the oil to ferment! …once they are dried place in a sterilized jar or bottle and cover them with extra virgin olive oil. Let them in infusion for 2 weeks then filter the oil through a very fine sieve or a muslin.

Some notes if you grow purple basil: it has to stay in shadow cos the sun promote the photosyntesis and the basil will become green! …don’t worry if it becomes green once cooked or infused in oil… It’s a normal reaction!

Questa profumatissima idea con basilico è la mia protagonista per il “raccolto” del WHB#343la raccolta settimanale di ricette a base di erbe, frutta, verdure, ortaggi, cereali, etc… L’idea l’ha avuta e l’ha fatta crescere un po’ di anni fà Kalyn, del blogKalyn’s Kitchen… ora è seguita da Haalo di Cook (almost) anything at least once… per la versione inglese e da da Brii nella sua versione italiana. Ogni settimana un blogger a turno ospita “il raccolto” settimanale e questa settimana la nostra ospite è Cleare del blog Ilpomodororosso!

This entry take part to the WHB#343 english edition, the weekly event started by Kalyn of Kalyn’s kitchen, now organized by Haalo of Cook (almost) Anything at Least Once …This week is hosting the event Cleare of the blog Ilpomodororosso!

33 thoughts on “Olio ai fiori di basilico viola – Purple basil flowers infused oil

  1. vedi, ecco perche’ era diventato verdastro. Fotostintesi clorofilliana (penso di non citarla da almeno dieci anni!) … ma davvero se faccio il pesto diventa verdastro? che delusione! lo volevo fare una di queste sere. Bella l’idea dei fiori : mi stanno sbocciando proprio in questi giorni😉

    • Ehaì…alla fine il pesto viene come un pesto normale… Ma pensiamo solo che è buono dai!… Questo basilico è scenografico solo a crudo😉
      Baci

  2. Pingback: Olio ai fiori di basilico viola – Purple basil flowers infused oil

  3. Non ci avevo mai pensato! Domani ne preparo sicuramente un vasetto perchè ho dei bellissimi fiorellini che mi dispiacerebbe sprecare!
    Intanto mi appunto anche le lasagne che ho visto poco fa: deliziose!

    Nadia – Alte Forchette –

  4. Quanto vorrei il basilico viola! Io adoro le idee come questa, mi piacciono le ricette così’ immediate! Lo farò sicuramente, il basilico a casa abbonda🙂
    Grazie cara🙂

  5. Ohhhhh la Terry mi da sempre l’idea giusta!!!! Non userò i fiori di basilico viola, che non ho, ma gli altri si :DDD
    Alcuni li faccio essiccare per mettere da parte i semi per l’anno prossimo, ma con gli altri ci faccio l’olio.
    baciussssssssss adoro i tuoi post!!!!

  6. Ecco il trucco…l’ombra! A saperlo prima, mannaggia! Il mio infatti è diventato un verdolino indefinito striato di viola ed ha perso tutto il suo fascino. Avrei voluto farci il pesto ma mi è passata tutta la filosofia con quel colore😦 Chissà se lo metto all’ombra adesso se riesco a recuperarlo un po’! Intanto ti copio subito l’idea dei fiori che in questo periodo ne ha a iosa😀 Da te c’è sempre da imparare. Un bacione, buona serata

    • Ciao Fede… Quello che è ormai diventato verde non torna viola ma possiamo sperare che le foglie nuove che farà siano viola di nuovo!🙂 bacioni!

    • Ciao Deborah! …si lo uso come quello normale…è anche più pratico perchè ha le foglioline piccole e non serve nemmeno spezzettarlo! …è profumatissimo!🙂
      Baci

  7. Hai avuto un’idea ottima per utilizzare quei bellissimi fiori!
    Io proprio ieri ho preparato un olio profumato con aglio e basilico…le foglie però, perchè la mia piantina i fiori non li ha😦
    Un bacione!

  8. Ahh, non faccio fiorire il basilico, perché poi si esaurisce.
    L’unico è quello greco (se è quello greco) che fiorisce tantissimo ed è bello lo stesso.
    Mi viene un dubbio che sia greco davvero, perché torna da ormai 6 anni e quest’inverno di -10° non gli ha fatto un baffo!
    Vado a fare una foto e poi ti faccio vedere e mi dici cosa è.
    Ok?
    Grazie per questa profumatissima ricetta!
    baciuss

  9. la nostra amica sarda qualche anno fa regalò a mia mamma del basilico viola. fu subito ossessione..
    se adesso le dico che tu ci hai fatto persino l’ olio è la fine…. lo so!
    sei un genio!!!!
    smack!!!

  10. Un altro fantastico sistema per imprigionare l’estate ed i suoi profumi.mpeer me il basilico e’ al primo posto. Se potessi me lo strofinerei dietro le orecchie come un profumo. Non e’ inebriante? Bellissima questa e le immagini del tuo basilico viola.
    Guarda che ci conto di vederti al contest! Un bacione grande, Pat

  11. E chi ci pensava a riciclare i fiori delle erbette in maniera così fantasiosa? Io li ho sempre e solo usati per le decorazioni e, invece, toh, hanno anche un’utilità pratica! Sei un genio!

  12. Grazie mille per il consiglio, anche a me dispiaceva moltissimo buttare quei splendidi fiori🙂 ma la mia paura era che non si potessero mantenere, come il pesto che deve essere sigillato o surgelato. Adesso ho capito come. Grazie mille.

  13. Pingback: Basilico: un fiore in cucina | Food Confidential

  14. Un’altro modo di utilizzare il basilico viola: mettere 50 foglie in un litro di grappa con 5 gucchiai di zucchero oppure del miele lasciare in infusione. Buon assaggio Carlo……..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...