Taralli Pugliesi

Scroll down for english version

Queste ultime due settimane l’Abbecedario Culinario, alla guida di Patrizia del blog La Melagranata, si è fermato in una regione a me carissima… La Puglia!

La Puglia per me è come una seconda casa… anzi, se la mettiamo in ordine cronologico è la mia prima casa, la terra dove sono cresciuta per i miei primi otto anni di vita!

I miei sono veneti ma mio padre ha lavorato in trasferta a Taranto per 18 anni, portando con sè la sua famiglia… e per otto di questi anni ci sono stata pure io😉 …fino alla pensione di mio padre e al nostro ritorno a Venezia! ….mi ricordo ancora la tristezza che provai nel lasciare quei luoghi, i miei amici e soprattutto il mio mare! …credo di aver imparato prima a nuotare che a camminare… Passavamo i mesi da maggio ad ottobre sempre a mollo nel meraviglioso Mar Ionio, che consiglio a chi non lo conoscesse, di visitarlo perchè non ha nulla da invidiare a quello della Sardegna e dei tropici per purezza e colore!

Insomma capirete la mia contentezza nel far sosta con l’Abbecedario in questa regione così amata! …a livello culinario non sono cresciuta con soli cibi pugliesi, vivendo comunque in una famiglia veneta ma per fortuna mia madre, amante della cucina anche lei, esplorava a volte qualche piatto della cucina pugliese, dalle orecchiette con le cime di rapa (che postai tempo fà), alle cozze tarantine fatte in svariate maniere… dalle friselle molto presenti a tavola durane l’estate, quando servivano piatto veloci e freschi, alla più sostanziose pucce ripiene o morbide focacce! …e poi, un’altra cosa di cui andavo e vado ghiotta… e di cui facevo fuori interi sacchetti… erano i taralli!!!! …adorati in ogni variante, semplici… o con i semi di finocchio... o con il peperoncino! Che bontà!

Come sempre, ad ogni fermata dell’Abbecedario avrei voluto provare e sperimentare molte più ricette …ma, come sempre😉 …il tempo scarseggia… Così in onore dei miei ricordi d’infanzia ho voluto fare per la prima volta i taralli! …che soddisfazione!!! …ne ho fatto sia normali che al finocchio e son venuti perfetti! …così buoni che è stata una fatica conservarne un po’ per la foto!🙂

Dopo la ricetta vi lascio un po’ di foto fatte durante la nostra ultima toccata a fuga a Taranto più di due anni fà! …avrei molte più foto di anni addietro… Ma su carta… Foto del meraviglioso Salento, dei Trulli, delle Grotte di Castellana, di Ostuni, di Gallipoli… E molti altri meravigliosi luoghi… Io intanto vi lascio queste… E poi il mio spassionato consiglio di visitare questa regione meravigliosa, piena di gente stupenda… cibo fantastico …e con un mare da favola!🙂

  • 500 gr di farina 00
  • 130 ml di olio evo
  • 160 ml di vino bianco secco
  • 1 e 1/2 cucchiaini di sale
  • eventuali semi di finocchio o peperoncino per aromatizzarli

Mettere la farina a fontana, unire il sale ed al centro versare l’olio ed il vino ed iniziare ad impastare fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea. Lasciarl riposare un pochin. E nel frattempo mettere a bollire dell’acqua leggermente salata. Prelevare dalla pasta dei piccoli tocchetti e formarvi dei filoncini grandi quanto un mignolo e chiuderli a mo’ di piccole ciambelline. Tuffare i taralli nell’acqua bollente ed una volta venuti a galla metterli ad asciugare su un canovaccio. Una volta raffreddati disporli su una teglia da forno e cuocerlo a 200º forno ventilato per circa 15 minuti o finchè li vedrete belli dorati. Io ho diviso in due l’impasto e ad una parte ho aggiunto un po’ di semi di finocchio. Volendo potete aromatizzare i taralli come preferite, anche con del peperoncino in polvere o anche pepe.

Taralli pugliesi

I really had no idea on how to translate “taralli” in english… I never really saw anything similar abroad apart from big donuts or bagels… Similar in shape cos they all have an hole in the middle😉 …but completely different in size and content! Taralli are a delicious savoury snack you can find in most of Italy’s south regions… And the ones I made this time are the ones you can find in Puglia region, the heel of Italy’s boot😉 I grew up in Puglia, in the town of Taranto, for the first eight years of my life, con my dad was working over there and we moved back to Venice once he retired! …but even growing up in a venitian family i tried and loved many of the gorgeous Puglia dishes and food… And one thing i was really fond of were these taralli!!! …a snack to nibble as aperitif… or to enjoy instead of bread while eating your meal! You can find plain taralli or versions with fennel seeds or crushed chilli peppers… And they are all delicious… It has been hard to save some for the photos! …i was so happy then to have made my own for the first time, they were truely perfect! After the recipe i’ll share some pics i took more than two years ago, when i went to Taranto for a quick visit! …i have much more photos taken many years ago of the gorgoeus blue sea and beautiful places and towns but they are on paper… Anyway i really suggest to visit this region… for the splendid places, its delicious food and amazing sea!

  • 500 gr of all purpose flour
  • 130 ml of extra virgin olive Oil
  • 160 ml dry white wone
  • 1 and 1/2 tsp of salt
  • fennel seeds or crushed chilli peppers to taste

Work flour with salt, wine and oil till you get a smooth and elastic ball, leave it to rest and in the meantime place a saucepan with salted water to boil. Roll out from the dough lots of 10-12 cm long ropes, the size of you little finger and pinch the ends together to shape the taralli. Put the taralli in the boiling water and when they come up to the surface drain them well and place on a dry kitchen towel. When they are cool place them on a baking tray and cook them in preheated fan oven at 200º for about 15 minutes or till you see they get golden. I divided the dough in two parts and add to one some fennel seeds. You can use crushed chilli peppers, or black pepper as well.

Ed ecco alcune foto di Taranto… La sua costa ed il suo mare… – Here you are some photos from Taranto, its sea and coast…

Il meraviglioso mare blu – The gorgeous blue sea

Barche e mare in un giorno ventoso – Boats and sea in a windy day

La baia e spiaggia di “Luogo vivo” – The beach and bay of “Luogo vivo”

Una delle tante torri lungo la costa – One of the many old towers along the coast

Il mare, la spiaggia e l’origano selvatico tra le dune – The sea, the beach and wild bushes among the dunes

Vecchi locali ormai chiusi e abbandonati – Old shops, now closed and abandoned

Taranto vecchia, il suo porto e le sue barche – The old part of Taranto, its port and boats

Arrivano le cozze! – The famous Taranto mussels arrive!

Il castello Aragonese e il ponte girevole – The Aragonese castle and the swinging bridge

21 thoughts on “Taralli Pugliesi

  1. Pingback: Taralli Pugliesi

  2. Che post incantevole! Le tue foto sono splendide e mi hanno messo una nostalgia……voglio tornare in Puglia!!!!!!!!!!!!
    Grazie di aver partecipato con questa tua deliziosa ricetta!!

  3. Grazie per le bellissime foto della mia Taranto, io ci sono nata come tutti i miei, anche se adesso mi ritrovo all’altro capo del mondo.
    Non ho mai fatto delle belle foto della mia terra perché tutto il bello lo tenevo dentro di me, ma, guardando le tue foto, un poco me ne pento.
    Grazie mille.
    Anche i tarallini pugliesi meritano molto😀

  4. Pingback: Ciceri e tria La Melagranata

  5. Ma son troppo buoni!! li ho fatti una volta sola anni fa!!! Io son stata con un ragazzo di origini pugliesi per 11 anni.. e ogni anno si scendeva in Puglia.. Precisamente Brindisi.. Conosco Lecce.. ma Taranto no… però so dal mio fidanzato (lui fu fidanzato con una ragazza di Taranto) quanto buone son le cozze… e tanto altro!!! baci cara buona domenica🙂

  6. Eh i taralli sono uno sfizio che piace moltissimo anche a noi! Molto semplici da preparare e altrettanto veloci la finire! Con i semi di finocchio, con il peperoncino, con la cipolla….le varianti classiche le abbiamo provate tutte, e anche altre da noi inventate…sempre perfetti e ottimi in qualsiasi occasione!
    Splendide queste immagini che hai postato…viene una voglia di tuffarsi dentro lo schermo!
    bacioni

  7. Saremo in Puglia la prima settimana si settembre e non vedo l’ora…bellissime foto…tanta nostalgia..ed i tarallini pugliesi snon li faccio spesso perche` si comincia a mangiarli non si puo` piu` smettere…. belli i tuoi….
    Ciao francesca

  8. Cara dolcissima Terry, è sempre una meraviglia per me leggere i tuoi post.. e ogni volta scoprire qualcosa in più di te e dei tuoi ricordi di bambina! Le foto dei luoghi a te cari sono davvero meravigliose, io sono stata solo a Gallipoli, ma so che la Puglia è davvero una terra tutta bellissima… peccato che per me è davvero troppo lontana da raggiungere! Da Torino… ci metto una vita! Ad ogni modo grazie di aver condiviso anche questa ricetta! Ma lo sai che sono secoli che mi riprometto di fare questi tarallucci al vino?? Mi hai messo di nuovo una voglia… le tue foto poi sono invitantissime e io una golosa, anzi GOLOSISSIMA del genere… mi veniva da allungare la manina e finirti tutta la scodellina… una di quelle cose per cui potrei ingrassare di 200 kg!!!
    Un abbraccio stretto stretto!
    ^___^ Any

  9. Sono stata solo una volta in vacanza in Puglia ma ancora ricordo quel mare azzurrissimo e trasparente e la calda e disponibile accoglienza dei pugliesi.
    Mi segno la tua ricetta; ho una figlia che è molto ghiotta di taralli.

  10. Oh mamma Terry!!! quanti ricordi che mi hai fatto venire!!!! ho passato le estati piu’ belle della mia vita in Salento! e che sapori!! io andavo sulla costa adriatica, vicino a Otranto! orecchiette, cime di rapa, pure’ di fave, le pucce, i pasticciotti …. come non innamorarsi della cucina pugliese! questi taralli sembrano davvero fragranti e buoni come quelli di giu’. Se il caldo demorde e avro’ accesso al forno, provero’ sicuramente a farli. E’ da anni che vorrei, ma alla fine non mi sono mai cimentata.

  11. Caspita, questi taralli sono perfetti, e il posto magnifico! Ho sempre voluto provare a farli in casa, ma in realtà poi la pigrizia ha sempre prevalso. Complimenti davvero, il tuo blog è strepitoso e mi ha messo una fame..!
    Ti seguo anch’io da oggi!:)
    A presto, Laura

  12. li avevo visti ma non commentati? mah che testa avrò avuto! non li ho mai fatti e non sai quanto mi piaceva mangiarli! manco da Taranto da tantissimi anni vorrei ritornarci, ho zii e cugine che non sarei nemmeno in grado di riconoscere ..

  13. Pingback: Tubetti con le cozze alla Tarantina – Pasta with mussels Taranto style | Crumpets & co.

  14. Pingback: Tubetti con le cozze alla Tarantina – Pasta with mussels Taranto style

  15. Pingback: Tubetti con le cozze alla Tarantina – Pasta with mussels Taranto style | Food Blogger Mania

  16. Pingback: Focaccia pugliese con cipolle e olive nere – Focaccia with onions and black olives …from Puglia region | Crumpets & co.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...