Quadrotti ai lamponi, mandorle e cocco – Raspberry, almond and coconut squares

Scroll down for english version

Quadrotti ai lamponi, mandorle e cocco 2

Questo mese …un po’ come tutti gli ultimi mesi, sta volando via! …e prima che finisca è bene che condivida con voi un’altra ricetta con le mandorle… perchè, per chi non se lo ricordasse, le mandorle sono l’ingrediente del mese della raccolta di Salutiamoci! 🙂

Vi ricordo che sul blog di Salutiamoci trovate questa interessante pagina dedicata alle mandorle… Inoltre ricordo a chi volesse unire ricette sane e buone con le mandorle che la raccolta di questo mese é ospitata da Francesca di I paciocchi di Francy.

7189545732_13a77fdf81_q

Dopo due ricette salate, la pasta ed il patè, ho pensato ad una nota dolce… e vi giuro che questì quadrotti, sono fenomenali!!!

La ricetta d’ispirazione l’ho presa dal bellissimo blog Detoxinista, solo che vi ho apportato alcune  modifiche per rendere questa ricetta perfetta per la raccolta di Salutiamoci di questo mese! …ho quindi sostituito lo sciroppo d’acero con del malto di riso ...e credo che un’altra differenza stia nelle mandorle usate, poichè dalle foto del blog si intuisce che lei ha usato mandorle intere in polvere, mentre la farina di mandorle che ho usato io era chiara, quindi da mandorle spellate!

Chi segue la raccolta Salutiamoci, sa che come dolcificante é ammesso solo il malto (di riso nel mio caso ma anche di orzo per esempio) ed in questa pagina del loro blog vi spiegano perché… e nel corso di quest’anno  (eh giá Salutiamoci sta compiendo un anno di vita!!!! 🙂 ) ho avuto modo di provare diversi dolci in linea con la raccolta e devo dire che la mancanza dello zucchero non si sentiva affatto!

Sicuramente ci sará qualcuno abituato alle “dolcezze” classiche che potrá essere dubbioso… Beh, in questo caso consiglio vivamente di provare questi quadrotti… Son sicuro che con la loro bontá ingannerebbero e/o convincerebbero anche il piú scettico! Sono favolosi… Croccanti, sugosi, golosi, profumati di lampone e cocco! …li amati al primo morso! …sono perfetti per una sana colazione o merenda! …consiglio di tagliarli e gustarli dopo averli fatti riposare in frigo, in questo modo l’olio di cocco si rassoderá e sará piú facile tagliarli.

image

Per questi quadrotti ho usato inoltre un ingrediente a me nuovo in cucina, l’olio di cocco citato pocanzi! …uso l’olio di cocco in cosmesi, sia puro per i capelli che nelle creme che faccio ed é meraviglioso… Ma non l’avevo mai usato cucina! …poi un giorno girovagando per il NaturaSí vedo questo vasetto di olio di cocco della Rapunzel e lo prendo! …é un olio di cocco vergine, bio ed equosolidale, ottenuto dalla pressione a freddo delle scaglie di cocco essiccate! …come l’olio di cocco usato in cosmesi anche questo si presenta in forma solida, diventando liquido solo sopra i 25º. Quest’olio di cocco ha un delicato profumo di cocco che conferirá ulteriore aroma e gusto a questi quadrotti!

Voglio provare l’olio di cocco anche per altri dolci e non solo, l’olio di cocco é ottimo anche per friggere e cucinare piatti salati, ha un punto di ossidazione alto e regge bene le alte temperature senza diventare nocivo per la nostra salute. Si conserva a temperatura ambiente per lungo tempo senza irrancidire. Tutto questo grazie al suo alto contenuto di acido laurico  (ed altri acidi grassi saturi) acidi grasso nobile che fanno bene al nostro corpo, per esempio l’acido laurico ha proprietá antivirali ed antibatteriche e sembri stimoli anche il metabolismo.

Quadrotti ai lamponi, mandorle e cocco 3 Per 12 quadrotti … Gluten free e vegan!!! 🙂

– per la base:

  • 180 gr di farina di mandorle
  • 2 cucchiai di olio di cocco
  • 1 cucchiaio d’acqua
  • un pizzico di sale

– per la salsa di lamponi:

  • 250 gr di lamponi (surgelati)
  • 120 ml di malto di riso
  • 1 cucchiaino di estratto naturale liquido di vaniglia

– per il crumble topping:

  • 140 gr di noci
  • 40 gr di cocco in scaglie
  • 2 cucchiai di malto di riso
  • 1 cucchiaio di olio di cocco
  • un pizzico di sale

Preparare come prima cosa la salsa di lamponi, mettendo in un pentolino i lamponi e il malto di riso, portare a bollore e lasciar sobbollire per circa 15 minuti. Unire alla fine l’estratto di vaniglia. Non vi preoccupate se la salsa sembra un po’ liquida, si addenserà riposando in frigo ed avrà una consistenza simile alla marmellata. Mettere la salsa in una ciotola e farla riposare in frigo per un po’ di ore, io l’ho fatta la sera per la mattina dopo. Preparare la base mettendo in un frullatore tutti gli ingredienti finchè non si formi una specie di palla. Coprire una teglia (la mia era 18×25) con carta forno e stendere l’impasto appiattendolo con le dita o una spatola. Metterlo a cuocere in forno a 180° per 15 minuti. Togliere la teglia dal forno e lasciar freddare. Preparare il crumble topping mettendo in un frullatore tutti gli ingredienti frullandoli brevemente, il tutto deve essere sbricioloso e tritato grossolonamente. Stendere la salsa di lamponi sulla base e cospargere sopra il mix sbricioloso. Cuocere in forno a 180° er circa 15 minuti o finchè vedrete il crumble dorarsi. Lasciar freddare e servire tagliandolo a quadrotti. Conservare in frigo.

English corner 2

Quadrotti ai lamponi, mandorle e cocco

Raspberry, almond and coconut squares

Today i share with these wonderful squares, which are extremely delicious even if gluten free …vegan and with no sugar… Well just the delicate touch of rice syrup.

The inspiring recipe comes from the beautiful blog Detoxinista …which i really suggest you to visit! 🙂

I only made some small changes… to add the recipe on an italian event called Salutiamoci, which every month pick a seasonal ingredient and collect recipes with that ingredient! …well not just recipes… but healthy and good recipes with ingredients good for our body and health! …there is also a list of permitted ingredients to use… and among “sugars” only malt syrups(from barley or rice) or even natural fruit juices are permitted! …so i substituted maple syrup with rice syrup!

Anyway… this squares/bars are fantastic …sweet (yes …even without classic caster sugar 🙂 ), crunchy and with the pulpy fruity raspberry filling! …i truely loved them!… they are perfect for breakfast or as healthy and delicious snack!

I also had the chance to try for the first time coconut oil! …I saw this jar of organic virgin coconut oil it in a shop a while ago and suddenly bought it! …i always used coconut oil for my hair and to make facial and body creams but never with cooking purposes! …well this first attempt made me very happy and i’m sure i’ll use it again and again and not only for sweet recipes cos coconut oil it’s great also for cooking savoury dishes, especially for frying cos it is slower to oxidise and less damaged and chemically altered by heat than other cooking oils. I also read that it’s content of lauric acid (a medium-chain fatty acid) enhances the immune system through its antiviral and antibacterial effects and it seems to help  stimulate the metabolism!

For 12 vegan and gluten free delicious squares :

– for the base:

  • 180 gr of almond flour/meal
  • 2 tbsp of coconut oil
  • 1 tbsp of water
  • a pinch of salt

– for the raspberry filling:

  • 250 gr of frozen raspberries
  • 120 ml of rice syrup
  • 1 tsp of natural vanilla liquid extract

– for the crumble topping:

  • 140 gr of walnuts
  • 40 gr of shredded coconut
  • 2 tbsp of rice syrup
  • 1 tbsp of coconut oil
  • a pinch of salt

Make the raspberry sauce heating raspberries and rice syrup in  a saucepan. Let them cook and boil for 15 minutes. Turn heat off, add vanilla, stir well then allow to cool. if you can let it rest in the fridge also overnight.Don’t worry if it may looks too runny when you make it cos it will thicken when cooled.

Prepare the base mixing all ingredient in a food processor until the dough sticks together. Line a baking pan (mine was 18×25) with parchment paper and spread the base dough in the bottom, with your fingers or a spatula. Bake the base in oven at 180° for 15 minutes. Allow to cool.

Prepare the crumble topping by mixing all ingredients in a food process till sticky and crumbly, but still coarse in texture.

Spread the raspberry sauce over the almond base and then sprinkle the crumble topping all over. Bake at 180° for 15 minutes until top is slightly golden. Allow to cool completely before cutting and serving. Store in fridge. It’s much more easy and much more delicious after resting in the fridge!

Quadrotti ai lamponi, mandorle e cocco 4

Annunci

36 thoughts on “Quadrotti ai lamponi, mandorle e cocco – Raspberry, almond and coconut squares

  1. Mmmmm che aspetto meravigliosamente delizioso hanno questi quadrotti!! dici che potrei usare anche una composta di lamponi al posto della salsa? ne avrei un mezzo vasetto da far fuori…

  2. Terry,un’altra ricotta bellissima! Faccio dei quadrotti assai simili e so quanto sono buoni,Se non sbagllo li ho pescati dal libro di una scrittrice inglese,Annie Bell.
    Brava come sempre! A presto.

  3. Pingback: Quadrotti ai lamponi, mandorle e cocco – Raspberry, almond and coconut squares

  4. Sfiziosissimi, Terry!!!
    Da provare assssssolutamente!
    Ho appena finito le mandorle in un dolce di Anca, ma li riprendo!
    (perché l’olio di cocco ce l’ho..mai usato perché non sapevo cosa farne!
    :-DDD)
    Grazie della sfiziosa idea!
    baciusssss

  5. Ciao a tutti. Ricetta davvero Molto interessante.. e a tal proposito volevo domandare… : Ma si possono sostituire i 140 gr di Noci (previsti nel crumble topping) con delle mandorle spellate?? Visto che per la base è prevista la farina di mandorle.. mi chiedevo se si potesse realizzare questo fantastico dolce con delle sole mandorle! E poi un altra cosa vorrei sapere… Per Cocco in SCAGLIE, intendete tipo il “Cocco in Scaglie Coco Chips della RAPUNZEL”?? Perchè non credo che chiamandolo così volevate fare riferimento al cocco rapè essiccato, vero??? Vi ringrazio Molto e aspetto presto vostre risposte! Saluti 🙂

    • Ciao Monica, felice di ricevere il tuo commento!
      Assolutamente si. .. usa pure solo mandorle anche per il crumble, per quanto riguarda il cocco intendo il cocco rapè… sai che nn ho mai provato quello che dici tu. Lo cercherò, grazie per la dritta!
      Fammi sapere se provi questi quadrotti, grazie x la visita! 🙂

      • Vi ringrazio molto per la vostra Rapidissima risposta! 😉 Mi sono accorta solo adesso infatti… Ah dunque parlavate del classico cocco rapè in scagliette, che si trova anche nei comuni supermercati.. ma anche nei negozio Bio.. . Perdonatemi! Ma prima non potevo capire che stavate parlando proprio di quello.. in quanto molti la chiamano “farina di Cocco” ed altri invece cocco rapè essiccato! Comunque io ho provato tempo fà, in altre ricette, solo il cocco rapè essiccato.. Mentre il “Cocco in Scaglie Coco Chips della RAPUNZEL” sò che esiste perchè l’ho trovato anche nel negozio bio dove gni tanto vado… ma non l’ho mai provato dunque non conosco il suo sapore… 😉 . Tornando a noi.. Felice di avervi conosciuto tramite questo bel sito e questa ricetta che è davvero FAVOLOSA! Spero di provarla a fare quanto prima e vi farò sapere! Veramente COMPLIMENTI! 😉 . Una buona serata a voi!

  6. Scusate sono nuovamente io.. mi sorgono altre domande.. Per la salsa ai lamponi si possono sostituire i lamponi con delle fragole?? il risultato finale ne risente? E se ciò si può fare vorrei sapere se le fragole si possono usare FRESCHE, così come le si acquista per intenderci.. o devono essere per forza SURGELATE prima di essere usate in questa ricetta?!? La seconda domanda è : l’estratto naturale liquido di vaniglia che è previsto sempre in questa salsa.. è Davvero INDISPENSABILE??? Se lo si OMETTE, si rischia di NON ottenere quella splendida salsina che tanto assomiglia, come avete detto voi, ad una “marmellata”?? Oppure, ancora… Con che cosa potrebbe essere sostituita in caso? Mi preoccupa il fatto che delle sole fragole, unite a del malto di riso, non possano dare un risultato come quello in foto… Credo che per il momento sia tutto. E spero che mi possiate fornire al più presto dei chiarimenti 😉 . Un Saluto!

  7. Perdonami, ci siamo appena “conosciute” e già ti assillo! Questa volta però non riguarda le tue ricette… o meglio… riguarda le tue foto di QUESTA splendida ricetta… Siccome mi piace essere onesta, volevo farti sapere che ieri, proprio x merito di queste fotografie BELLISSIME, mi sono azzardata a copiarne un paio e mettermele come copertina del mio profilo fb! 😦 Adesso… ti chiedo prima di tutto Perdono x il gesto! E secondo, che sono disposta ad eliminarle IMMEDIATAMENTE se la cosa può infastidirti… Ci tengo a precisare però che l’ho fatto SOLO ed ESCLUSIVAMENTE perchè mi sono subito innamorata di questa ricetta e di queste bellissime foto.. altrimenti stai sicura che non avrei ceduto alla tentazione e ti dirò di più! Ho anche “consigliato”, o meglio fatto conoscere ad una persona questa splendida pagina proprio x farle conoscere la tua ricetta! E se mi domandano qualcosa allego SEMPRE il link della ricetta in questione, e dichiaro SEMPRE apertamente che NON sono ricette mie, ma che prendo da gente più esperta di me e che la stimo per le loro idee davvero geniali! Adesso aspetto solo una tua risposta in merito.. e ti faccio le mie scuse ancora una volta..

  8. Ciao Monica… Allora per quanto riguarda la vaniglia puoi ometterla, serve solo per il gusto ma non é lei a dare l’effetto “marmellata” alla salsa dei lamponi. Per quanto riguarda l’uso delle fragole prova ma non credo otterrai l’effetto marmellata, perché le fragole hanno pochissima pectina e tra l’altro piú acqua.
    Coi lamponi viene cosi tipo marmellata perché i lamponi sono ricchi di pectina (sostanza contenuta in diversi frutti che aiuta ad addensare) …se provi ad usare le fragole credo che dovrai cuocere la salsa un po’ piú a lungo per farla addensare.
    Comunque si puó sempre provare!

    Son felice anche le mie foto ti piacciano tanto da usarle su Fb… Se citi la fonte e sei onesta che problema c’é? 🙂 …ahimé c’é chi copia foto spacciandole per proprie e c’é chi le usa non solo per scopi innocui come te su Fb ma anche per scopi commerciali e non cita la fonte! …quindi no problem, anzi son contenta se fai conoscere cosí il mio blog ad altri 🙂

    Torna a trovarmi quando vuoi e se provi i quadrotti con le varianti che vorrai fammi sapere!
    Un abbraccio e alla prossima

    Terry

  9. Ciao Terry! Ho letto il tuo messaggio la sera stessa, ma solo adesso sto trovando la serenità di risponderti. Dunque.. ti ringrazio molto x avermi compresa 🙂 e ti volevo chiedere un ultima cosa riguardo la salsina… Con quale altro frutto (possibilmente di stagione) potrei sostituire i meravigliosi lamponi?? Ti dico questo NON perchè io non ami i frutti rossi…. ANZI! io li adoro… è solo che non mi convince l’idea di doverli acquistare surgelati… (sia che si tratti di quelli BIOLOGICI oppure no..) . Dovrei acquistarli freschi e surgelarli x farla come la vorrei fare io, ma… purtroppo qui è difficilissimo trovarli, e se si trovano ho il terrore che possano essere pieni di pesticidi o peggio OGM! Insomma,..è per via di queste “problematiche” qui, che ti domando un’alternativa… ed inoltre vorrei sapere se questo procedimento (dell’acquistare il frutto FRESCO e congelarlo a casa) possa andar bene ugualmente senza guastare il risultato finale….?!? Ah poi un ultima cosa… ho letto un pò di giorni fà su di un altro sito, la ricetta per fare l’olio di cocco, estrapolandolo dal latte di cocco.. con un procedimento semplicissimo! Solo che IN FONDO a questa pagina.. viene solamente descritto come farlo, ma non ci sono foto illustrative! Magari se riesco adesso ti allego anche il link .. così puoi andare tu stessa a vederlo e magari, se ti và, consigliarmi… 🙂 . Io volevo preparare in casa questo olio di cocco in modo tale da provare a fare il tuo dolce con tutte le materie prime FRESCHE e sicure! Anche perchè la tua ricetta ne prevede davvero poco… solo 3 cucchiai IN TUTTO! quindi mi sembra anche più economico farmelo in casa, e soprattutto farmelo solo quando mi serve! Aspetto presto tue risposte ed io intanto cerco di pubblicarti il post dal quale ho preso questa notizia! Monica

    • Ciao Monica, scusa il ritardo ma ieri proprio non mi son avvicinata al pc… Giornata lunga e pesante!
      In ogni modo volevo chiederti scusa perché nei precedenti messaggi, nel parlar di varie cose mi son dimenticata di dirti che i lamponi non é necessario che siano surgelati, puoi usare anche quelli freschi!
      Se cmq ne trovi di freschi e buoni come li cerchi tu puoi prenderli e surgelarli, io lo faccio per farne scorta quando li trovo, cosí se ho qualche ricetta coi lamponi che mi ispira li ho pronti da usare. Cosí son ottimi per esser messi nei dolci, quelli freschi invece li uso se servono da decorazione, perché piú belli, quelli scongelati non restano mai perfetti quindi non vanno benissimo per decorazioni.
      Grazie per la ricetta del olio di cocco, da provare davvero, fa tutto il frigo 😉 quello che ho preso é bio e ottimo ma in effetti non costa poco! …da provare anche il burro ed il latte!
      L’olio di cocco l’ho sempre usato poi per i miei capelli…. Ottimo!
      Grazie davvero.
      Bacioni e alla prossima

      Terry

      • Ciao Terry 🙂 . Ti dico subito che proprio oggi in un negozio biologico ho trovato i frutti di bosco freschi! Bèh se siano DAVVERO biologici noi questo NON possiamo saperlo putroppo.. ma siamo solo costretti a sperare nella buona fede delle persone, e dobbiamo imparare a fidarci anche di ciò che ci viene proposto senza poterlo controllare e vedere con i nostri occhi (prima che arrivi a noi)! Comunque oggi ho visto i mirtilli di SICURO, e forse c’erano anche i lamponi.. ma non ne sono certa perchè mi sono avvicinata rapidamente in quanto li ho visti all’ultimo minuto.. e poi son dovuta correre alla cassa, che era già il mio turno! Dunque.. detto questo volevo domandarti.. e se quando torno trovo solo i mirtilli vanno bene ugualmente per il tuo dolce? O anche questi come le fragole contengono poca pectina?!? Fosse x me lo proverei con ogni singolo frutto (di bosco e non). Ma il fatto che contenga o meno pectina, è rilevante!!! Dunque.. tu quali frutti mi consigli oltre ai lamponi ovviamente… (che siano essi di stagione oppure no) perchè tanto questa ricetta va bene in qualunque periodo dell’anno, a patto che si possa trovare però frutta con abbondante pectina! Vorrei davvero saperlo perchè così possono “nascere più varianti”, scoprirne il gusto della stessa ricetta ma con il sapore di frutti diversi, averli sempre freschi e gustare questa ricetta in più stagioni! Ps. Son contenta che ti siano piaciute le ricette di quel sito .. se proverai anche tu a seguire quella ricetta x fare l’olio di cocco in casa, mi farebbe piacere avere notizie.. perchè x il momento io ancora non l’ho provato a fare e sono curiosa di sapere com’è! Ovviamente, non appena posso mettermi anch’io all’opera, sarai informata immediatamente!! 🙂 . Penso che per il momento è tutto. Spero di non averti stancata troppo e spero di risentirci presto magari anche x scambiare qualche ricetta, come fatto fin’ora 🙂 . Un abbraccio e alla prossima Terry!

        Monica

      • Ciao Monica,
        Son felice tu abbia trovato dei frutti di bosco bio… Fidiamoci almeno dei negozi bio 🙂
        Concordo che é bello cercare nuove varianti con altra frutta… É stimolante e divertente.
        Con piú o meno pectina pazienza, al massimo si lascia la salsa un po’ piú a lungo sul fuoco ad addensarsi. Quindi proverei anche coi mirtilli.
        In ogni modo la frutta che ha piú pectina in generale sono gli agrumi, i ribes, le mele, le mele cotogne, le prugne sia gialle che nere e l’uva spina che adoro tra l’altro. Prova se la trovi la marmellata di uva spina e fiori di sambuco (la trovi nel mio blog) …é per me favolosa!
        Un abbraccio e quando combini qualcosa fammi sapere.
        Terry

  10. Perdonami ma l’unico modo che ho trovato per potertelo allegare, è stato questo. Ti stò riportando tutte e 3 le ricette di questo post perchè leggendo capirai che era davvero INDISPENSABILE che io lo facessi… 😉 altrimenti rischiavo di non farti capire. Adesso ti cito proprio la FONTE originale così potrai verificare la veridicità delle mie parole! Basta scorrere TUTTA la pagina fino alla fine, miraccomando! 😉 .
    FONTE: rollingbeans autoproduzione e alimentazione naturale. “come fare il burro di cocco”

    Come ottenere il burro di cocco

    In questo mio primo esperimento ho utilizzato 250 g di farina di cocco ottenendo circa 200 ml di crema.

    Riscaldate una padella a fuoco alto per un paio di minuti. Spengete il fuoco e versateci la farina di cocco. Mescolate bene per qualche minuto per far distribuire il calore uniformemente in tutta la farina. Questa operazione serve per velocizzare la successiva trasformazione in crema della farina di cocco. Mettete la farina ancora tiepida nel mixer e avviatelo alla massima velocità. Dopo qualche minuto noterete che la farina comincia a cambiare aspetto e a diventare simile ad una pasta. Continuando a mixare la pasta assumerà alla fine una consistenza liquida e questo è ciò che si intende per burro di cocco. Con il mio minipimer della Braun ho impiegato meno di 10 minuti.

    Come fare il latte di cocco

    Aggiungete 1 o 2 cucchiai di burro di cocco ogni 200 ml di acqua (tiepida), mescolate bene e poi filtrate tutto attraverso un colino foderato con un fazzoletto. Alla fine torcete il fazzoletto per spremere bene il liquido rimasto nella polpa. Il liquido biancastro ottenuto è il latte di cocco. Il latte di cocco viene usato in molte ricette orientali dolci e salate o come sostituto del latte per fare dolci. La polpa di cocco avanzata può essere riciclata per preparare torte. Il latte di cocco e la polpa avanzata si conservano in frigo per 2/3 giorni.

    Come fare l’olio di cocco

    L’olio di cocco si ottiene refrigerando il latte di cocco. Tenendolo in frigo per 2/3 ore si formerà in superficie uno strato bianco solido. Questo strato è la parte grassa del latte che per azione del freddo si è separata dalla parte liquida. L’olio di cocco così ottenuto si può usare per cucinare oppure a scopo cosmetico. Va preventivamente ammorbidito nel microonde dopodichè si può utilizzare come trattamento pre-shampo per la cura dei capelli o come crema idratante per il corpo.

  11. Terri Ciao, dove sei finita??? Ti stò aspettando con ansia… Aspetto le tue risposte alle mie domande! 🙂 . Torna presto miraccomando. Io sono qui, a controllare il tuo ritorno!

  12. Ciao Terry! Sono qui perchè sono curiosa di sapere se hai avuto occasione di sperimentare l’olio di cocco di cui ti ho postato la ricetta.. Io ancora non ho fatto niente perchè non ne ho avuto modo.. :/ . Comunque ho fatto un breve giro nel tuo blog e devo dire che sia le foto, che qualche ricettina sono davvero interessanti.. Dico “qualche” perchè io sono più orientata a cercare ricette preferibilmente crudiste ( o almeno in parte, tipo questi quadrotti..) e possibilmente senza alcun tipo di “dolcificanti” . Ma nel complesso il tuo blog ha ricette davvero belle ed è strutturato anche molto bene! 😉 Tant’è che adesso farò un altro giro e vado alla ricerca di qualche ricetta che fà “al caso mio”…

    • Ciao Monica,
      Scusa l’assenza ma son stata assente dal blog e dal pc per giorni… ho dovuto imbiancare casa di mia mamma, che è mancata mesi fà e la casa andava restituita al comune imbiancata… son morta… una sfacchinata pazzesca!
      Questo ti lascerà intuire che ahimè l’olio di cocco non l’ho fatto… e a dirla tutta pochissima cucina in generale! 🙂
      Cmq grazie per aver dedicato del tempo alle mie ricette… spero tu troverai qualcosa di interessante …e se hai altre idee e ricette interessanti passale 😉

      Un abbraccio e alla prossima!

      Terry

      • Ciao Terry! Mi dispiace per tua mamma.. Comunque sono contenta di risentirti! E ti porto una ricetta davvero SENSAZIONALE! Questa è la volta della “Mousse di cioccolato fondente all’acqua” ! (Che trovai proprio quella sera dell’8 giugno in cui ti scrissi). E curiosando qua e là tra i blog poi ho trovato questa ricetta, che, se NON la conosci ancora… Ti invito ad andartela a leggere! 😉 . Ti dico subito che NON l’ho ancora provata a fare.. ma mi fido di ciò che viene scritto da Martina nel suo blog! E spero di provarla a fare quanto prima anche questa mousse… Allora! Ti dò subito le indicazioni x andartela a leggere direttamente dal blog di questa ragazza..
        Basta scrivere su google: Mousse di cioccolato fondente all’acqua in 5 minuti – Trattoria da Martina . E ti darà subito il link di questo blog! Miraccomando leggi tutto tutto! Perchè alla fine del procedimento ci saranno delle righe, scritte in marroncino, in cui ci dà un consiglio per un tocco in più! 😉 .
        Ps. : questo NON è l’unico blog nel quale hanno la ricetta di questa mousse . E ciò l’ho letto nei commenti sottostanti.. Ma comunque io l’ho trovato ottimo anche perchè, a mio modesto parere, viene speiegata in maniera corretta ed esaustiva! Fammi sapere cosa ne pensi, ok? Aspetto presto tue notizie! Ciao Terry 😉

  13. Ciao Monica! 😉
    Non mi perdi… Magari mi perdo io da sola tra mille cose da fare… Ma alla fine qui torno sempre 😉
    Conosco il bellissimo blog che citi e deve dire che questa mousse originale é da provare! Appena le acque si calmano nella mia vita privata devo sperimentare un po’ di cose lasciate in lista d’attesa! 🙂
    Un abbraccio e alla prossima… Tu scrivi quando vuoi che io prima o poi arrivo 🙂

    • Ciao Terry! Bentornata 🙂 . Come vedi ho appena letto il tuo messaggio! Son contenta che sia piaciuta anche a te. Per lo meno non ti ho parlato di qualcosa “lontano dai tuoi interessi”.. 🙂 . Spero di tornare presto a scriverti cose interessanti x entrambe, come lo è stato la scoperta di questa incredibile e fantastica mousse al cioccolato! . Io desso vado a letto, mi si chiudono gli occhi! Un abbraccio anche a te . E a presto 😉

  14. Ciao Terry! Tutto bene? Ogni tanto passo di qua, ma vedo che tu non sei più passata da queste parti..! Pazienza, aspetterò 🙂 . Ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...