Rock Cakes

Scroll down for english version

Rock cakes

Prima che la tappa in in Gran Bretagna dell’Abbecedario Culinario della Comunità Europea volga al termine eccomi a postare un’ultima ricetta tipica inglese!

Rircordo a tutti che le ricette di questa tappa sono state raccolte da Alex di Food4thought che ci ospitato in queste 3 settimane e che ha preparato la ricetta con la lettera J …le Jacket Potatoes! 🙂

L'Abbecedario Culinario della Comunità Europea

Ma torniamo alla ricetta di oggi… le Rock cakes“torte rocciose” si potrebbero tradurre in italiano… ma non fatevi spaventare dal nome, questi dolcetti non sono duri come rocce e non rischiate di spaccarvi denti 😉 … il termine “rock” deriva dal loro aspetto irregolare che le fa assomigliare a delle piccole rocce… ma vi ripeto… queste rock cakes son tutt’altro che dure… hanno un esterno leggermente croccante, dato anche dallo zucchero con cui si cospargono prima di infornarle… ed un interno morbido e friabile… delizioso!!! 🙂

Le origini di questi dolcetti, a metá strada tra dei biscottoni e degli scones, sono vittoriane ed una loro ricetta si trova anche nel libro di ricette di Mrs. Beeton… “The book of household management” …ovvero la “bibbia” e pietra miliare della cucina inglese. Divennero però popolari durante la Seconda Guerra Mondiale, quando queste “cakes” vennero promosse dal Ministry of Food poichè richiedevano poche uova e zucchero ed erano ideali in un periodo di duro razionamento. In quell’epoca venivano preparate con molta avena, più reperibile e disponibile rispetto alla farina bianca.

Rock cakes 2

Ai nostri giorni sono quasi sempre preparate con farina bianca e come altri ingredienti tipici ci sono l’uvetta, frutta candita (io ho usato la ricetta di una rivista inglese che usava datteri e mi è piaciuta tantissimo!!!) e una buona dose di spezie, come cannella e noce moscata.

Una curiosità… le rock cakes sono tra i dolcetti preferiti da Harry Potter preparate dalla mamma di Ron, Mrs Weasley! 😉

Se volete un dolcetto delizioso ed altrettanto veloce da preparare provate queste Rock Cakes… si fanno in attimo e sono perfette per colazione e merenda! 🙂

Rock cakes 5

  • 250 gr di farina autolievitante
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata
  • 90 gr di burro, freddo
  • 100 gr di zucchero
  • 50 gr di uvetta sultanina
  • 40 gr di datteri, tritati grossolanemente
  • 1 uovo
  • 120 ml di latte
  • zucchero extra di copertura

In una ciotola miscelare la farina con lievito e spezie, unire il burro freddo tagliato a tocchetti e lavorare il tutto con la punta delle dita fino ad avere un composto bricioloso. Unire ed incorporare datteri e uvetta ed infine il latte e l’uovo. Mescolare bene con una spatola, dovete ottenere un impasto morbido ed appiccoso.
Prelevate il composto a cucchiaiate abbondanti e disporli su una teglia da forno coperta con carta forno. Cospargerli di zucchero semolato.
Cuocere i dolcetti in forno preriscaldato a 200° per circa 15 minuti, finchè leggermente dorati sui bordi ed in superficie. Metterli a raffreddare su una gratella e conservarli in un contenitore ermetico.

English corner 2

Rock cakes 6
Our stop-over in the UK with the European Community ABC (a culinary journey through the EC countries) is about to end… and before that i’m posting a last contribution with this english recipe… the rock cakes!

If you are curious to discover all the british recipes that have been posted during these 3 weeks you can check Alex (from the blog Food4thought ) post, that has been our host and presented the recipe with the letter J… for Jacket Potatoes! 🙂

What about these Rock Cakes… well they are a typical english tea time treat and their name comes from their rough surface that resemble a rock.
Of course they’re not hard as a rock ;)… their texture is crispy on the outside and soft and crumbly on the inside.

There are traces of them since victorian period and they’re mentioned also in Mrs beeton famous “Book of household management”. Anyhow they became popular during Second World War period, cos the Ministry of Food promoted them cos they required a small amount of sugar and eggs, which were important to save and not even easy to be found due to the rationing. In that period they were usually made with oatmeal, nowadays it’s common to find them with just flour.
Other typical ingredients are raisins, sultanas, candied fruit (i found this recipe in a english magazine and it called for dates… Fantastic choice!) and mixed spices.

If you want a quick, easy and delicious tea time treat try these rock cakes… They rock! 😉

Rock cakes 4

  • 250 gr of self-rising flour
  • 1 tsp of baking powder
  • 1/2 tsp of cinnamon
  • 1/2 tsp of nutmeg
  • 90 gr of butter, cold
  • 100 gr of sugar
  • 50 gr of raisins
  • 40 gr of dates, pitted and chopped
  • 120 ml of milk
  • 1 egg
  • sugar to dust

Mix flour, baking powder and spices into a bowl. Using your fingertips rub in the butter until the mixture rese,bles breadcrumbs. Stir in sugar, raisins and dates.

Add milk and egg to t mixture and mix with a spatula to form a soft sticky dough.

Prepare a baking tray covered with parchment paper and place heaped tablespoons of mixture onto it. Sprinkle with caster sugar. Bake in preheated oven at 200º for about 15 minutes until golden. Transfer on a rack to cool. Store in an airtight container.

Rock cakes 3

Annunci

4 thoughts on “Rock Cakes

  1. Pingback: J is for Jacket Potatoes … e vi porto con me in UK. | food 4 thought

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...