Marmellata di corniole – Cornelian cherries jam

Scroll down for english version

image

Questa meravigliosa vermiglia marmellata è stata la prima cosa che ho preparato appena arrivata a casa dalla Festa dei Frutti Dimenticati di Casola Valsenio!

Le corniole sono l’unico frutto, tra i vari frutti dimenticati, che si raccoglie tra fine agosto e i primi di settembre, quindi un mesetto abbondante prima della Festa dei frutti dimenticati, così per vendere le corniole durante i giorni della festa,  le bacche vengono congelate e scongelate prima della vendita.

Io ho voluto comprarne un po’ed essendo già scongelate e facilmente deperibili, ho subito preparato una marmellata appena giunta a casa! Parlando con la gente del posto tutti mi hanno confermato che le corniole sono delle bacche asprine e che una marmellata di soli frutti si fa raramente, di solito la si prepara con delle mele, che addolciscono il gusto ed aiutano ad addensare la marmellata grazie alla loro pectina.

Ho così usato delle mele abbondanza, una delle tante varietà di“mele dimenticate” che c’erano alla festa e che mi ha colpito per il bellissimo colore rosato che assume la polpa una volta ben mature. Inoltre sono di una bontà unica, dolci e croccanti!!! Le ho adorate al primo assaggio!!! 🙂

image

Le corniole comunque sono delle bacche davvero versatili…nella tradizione popolare ci sono varie ricette per utilizzarle sia in versione dolce che salata! Oltre alle marmellate si possono conservare sottospirito ma anche in salamoia (raccolte acerbe)… come le olive! …ci si può preparare uno sciroppo, una grappa aromatizzata, l’aceto aromatizzato ed anche una salsa per accompagnare carni bollite, arrosto o la selvaggina.

Anche la Rigoni di Asiago ha nella sua ampia gamma di marmellate senza zucchero quella di Corniole! …magari finita la mia provo la loro! 🙂

Se volete altre due deliziose idee… la mia cara Libera ha preparato due meravigliose marmellate di corniole …le trovate entrambe su questa pagina!:)

Magari il prossimo anno vado dalle sue parti per raccoglierne un po’ e provare altre ricettine! 🙂

Più giù vi lascio un po’ di info in più su questo meraviglioso frutto dimenticato… ora scoprite come ho fatto questa marmellata che vi garantisco essere meravigliosa sia da vedere che da gustare!!!

image

  • 200 gr di corniole
  • 2 mele abbondanza
  • 150 ml di vino bianco
  • 100 ml di acqua
  • 1/2 stecca di cannella
  • la buccia grattugiata di mezzo limone
  • 150 gr di zucchero

In una casseruola mettere le corniole, le mele lavate e tagliate a tocchetti (non pelatele), la cannella, la scorza di limone, l’acqua ed il vino. Portate a bollore, abbassate la fiamma e lasciate cuocere finchè la frutta sia ben spappolata ed il liquido sia quasi del tutto evaporato. Passate il tutto al setaccio, rimettete la polpa ricavata nella casseruola, unite lo zucchero e lasciate cuocerefinchè la marmellata abbia raggiunto la giusta consistenza. Invasate in vasi sterilizzati la marmellata ancora bollente, chiudete subito con il coperchio e capovolgete il vaso. Una volta aperto conservare in frigorifero.

image

Non solo in cucina: Le corniole sono i frutti del corniolo (Cornus mas) arbusto originario dell’Asia minore che ha trovato nei secoli diffusione anche nel bacino mediterraneo. Già Plinio il Vecchio nel I secolo d.C. ne narrava le sue proprietà benefiche. I romani consumavano sia frutti freschi che la marmellata ed usavano il legno per costruire armi, ruote e molto altro. Il corniolo contiene un’elevata quantità di vitamica C, mucillagini, tannini, acido malico ed ha proprietà astringenti (quindi ottimo il consumo in caso di dissenteria) e febbrifughe.

Il decotto di corteccia di corniolo ha un’ottima azione febbrifuga e può anche essere usato come tonico per il viso.

English corner 2

image

Cornelian cherries jam

This bright red jam has been the first thing i made once back from the Forgotten Fruit fair i told you in this post!

Cornelian cherries (the berries from Cornus mas tree) ripen from the end of August till the September and to sell them at the end of October at the fair they freeze them. So once back home I suddenly made this jam.

Accordingly to what local people said you rarely made a jam with only cornelian cherries, as they are quite tart on their own, and it’s better to mix them with some apples. So I prepared mine using some “abbondanza” apples, an ancient variety of apples found at the fair which I suddenly loveh for its taste, sweet and crunchy and alsocos they have a lovely pink flesh.

Cornelian cherries are a very versatile fruit cos they can be used both in sweet and savoury recipes. You can preserve them in spirit or make a syrup, you can make a infused vinegar or preserve them in brine (when unripe) like olives, then you can also make a sauce great to pair roasted meat or game dishes.

Cornelian cherries are rich in vitamin C and contain also tannins, malic acid, mucilage and are great to cure flues, coldsand diarrhea symptoms.

I loved this jam …loved the colour and loved the taste, sweet and tart at the same time!!! …hope you can find cornus mas trees in your countryside and pick them up next summer to try this jam!J

  • 200 gr of cornelian cherries
  • 2 organic apples (if you can find some wild/old variety ones)
  • 150 ml of white wine
  • 100 ml water
  • ½ cinnamon stick
  • grated zest of half a lemon
  • 150 gr of sugar

In saucepan place cornelian cherries, apples cut in chunks (do not peel them if organic, just wash them), lemon zest, cinnamon, wine and water. Bring to boil, reduce heat and cook until fruit is tender and the liquid is nearly all evaporated.  Pass everything through a sieve and place the pulp you get into a saucepan with sugar. Cook jam, stirring well, until you get the right consistence. Pour boiling jam into sterilized jars, close lid tight and turn them upside down. Once opened store in fridge.

image

Le corniole sono le mie protagoniste per il “raccolto” del WHB#410 la raccolta settimanale di ricette a base di erbe, frutta, verdure, ortaggi, cereali, etc… L’idea l’ha avuta e l’ha fatta crescere un po’ di anni fà Kalyn, del blog Kalyn’s Kitchen… ora è seguita da Haalo di Cook (almost) anything at least once… per la versione inglese e da da Brii nella sua versione italiana. Ogni settimana un blogger a turno ospita “il raccolto” settimanale e questa settimana la nostra ospite è Cristina di La cucina di Cristina.

This entry take part to the WHB#410 english edition, the weekly event started by Kalyn of Kalyn’s kitchen, now organized by Haalo of Cook (almost) Anything at Least OnceThis week the event is hosted by Cristina di La cucina di Cristina

image

Annunci

14 thoughts on “Marmellata di corniole – Cornelian cherries jam

  1. Bellissimo scoprire dell’esistenza di questo frutto!e sei stata ad una festa solo di frutti dimenticati, che bello!è una festa che si fa ogni anno?
    comunque devo provare queste corniole!thanks for sharing!

    • Ciao Teresa, si la festa si fa ogni anno ad ottobre a Casola Valsenio, bellissimo paese sulle colline romagnole!
      Segnalo per il prossimo anno! 🙂
      Bacioni

  2. Pingback: Marmellata di corniole – Cornelian cherries jam

  3. Le adoro!!! Sono difficili da raccogliere mi hanno detto, sarebbero da raccogliere quando sono mature..ma quando maturano cadono, quindi difficile beccare il momento giusto.
    Non sapevo che si potessero raccogliere e poi congelare, bene sapersi per il prossimo anno.
    Ne abbiamo tantissime corniole qui intorno. Pianta bellissima in primavera quando fiorisce con i fiorellini gialli profumati sui rami nudi e poi quando è piena di bacche rosse. Mi piace moltissimo!!

    Io avevo fatto un Chutney con le corniole e pere, buonissimo.
    http://briggishome.wordpress.com/2011/08/28/chutney-di-corniole-e-pere-whb-298/
    L’anno prossimo provo la tua marmellata!!
    baciusss
    brii

  4. Tu che mi leggi attentamente sai che lo zio di ello, in un suo appezzamento, ha un vecchio corniolo, da quelle parti ce ne sono parecchi, il prossimo anno ti invito a raccoglierli e poi andiamo a venderle a Casola 😀 😉 Io l’avevo fatta con i petali di rosa, ricordi?
    Un bacio e in cambio un cesto di meline. Baseti bei.

  5. Stelin bel, no gavevo visto i link, me gavevo perso in altro 😉 Comunque questo significa : feeling, or not?
    Volevo scriver altro ma me trattegno 😉

  6. bene oggi io ed i miei amici abbiamo raccolto circa 7 kg. di corniole,ora provo di fare la marmellata con la tua ricetta,penso verrà benissimo grazie.

    • Ciao Roberta, ben trovata! … Wow 7 kili… Quante idee da provare che avrei! 🙂 un vero bottino se penso a quanto le fanno pagare all’etto al mercatino! Fammi sapere come viene! 🙂

  7. Le corniole, un frutto che mangio sin da bambino quando la societa era piuttosto contadina. Con esse anni fa ho fatto un buon liquore mettendo in un litro di alcool per liquori circa due kg di corniole ben mondate. Le ho tenute in infusione pe circa un mese, quindi le ho scolate ed aggiunto q,b. di acqua bollita. Il liquorino e` risultato ottimo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...