Focaccia con le rosoline – Focaccia with field poppy leaves

Scroll down for english corner

Focaccia rosoline 5

“E’ primaveraaa” …per fortuna mi leggete solo e non mi sentite cantare! …lo so… lo so che la primavera inizia ufficialmente il 21 ma poco ci manca e a dirla tutta sembra sia già primavera da settimane!

Amo questa stagione… il rifiorire della natura, colori vivaci e brillanti, profumi inebrianti… nel giardino condominiale c’è un mandorlo che mi mette di buonumore solo a guardarlo… una nuvola rosa profumatissima!!! …e poi in primavera rispuntano tutte quelle erbe spontanee da usare in cucina che amo tanto!!! 🙂

Alcune quando posso vado a raccogliermele di persona… altre ormai le vendono pure certi banchi del mercato che vendono i loro prodotti e pure le loro erbette di campo! 😉

Tra le prime ad essere raccolte ci sono le rosoline… così noi veneziani chiamiamo i germogli del papavero, le rosette basali che si raccolgono quando le foglie sono ancora tenere e che poi si cucinano come si fa con gli spinaci.

Rosoline 4

Come dicevo rosoline è il nome che gli diamo noi qui in Veneto ma immagino che ogni regione italiana abbia nomi diversi per quest’erba spontanea! ….di sicuro so che in Puglia, nel Salento le chiamano “paparine” e so che anche lì sono delle erbette molto usate e che fanno parte della tradizione culinaria popolare!

La ricetta che vi presento oggi infatti mi è stata ispirata dal libro “Erbe da mangiare” , dove gli autori raccontano storie e ricette di tutte le varie erbe spontanee che si possono trovare nel Salento!

Nel libro ci sono un sacco di ricette di “Pitte” ripiene… ovvero delle focacce ripiene a volte con delle erbe a volte con altre! …a volte sono pitte fatte con pasta lievitata a volte con pasta matta senza lievito… alla fine io, raccogliendo vari spunti ho preparato un’impasto lievitato fatto con una parte di farina di grano duro e una di farina 00 e per il ripieno ho pensato di abbinare le rosoline con le olive nere, spesso abbinati nella cucina pugliese, dei buoni e saporiti pomodori secchi e della ricotta per dare cremosità e dolcezza!

E’ venuta una vera delizia… ogni fetta invitava a tagliarne un’altra… l’impasto è bello morbido dentro con una crosticina croccante ed il ripieno è gustosissimo! 🙂

Focaccia rosoline

  • 150 gr di farina di forza
  • 200 gr di farina di grano del faraone (o altro grano duro)
  • 2 cucchiai d’olio evo
  • 240 ml di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 bustina di lievito secco
  • 200 gr di rosoline già lessate e ben strizzate
  • 150 gr di ricotta
  • 6 pomodori secchi sott’olio
  • una manciata di olive nere denocciolate
  • sale e pepe

Io ho impastato tutto con la macchina del pane ma volendo potete usare una planetaria o impastare a mano, partendo dalla classica fontana, per poi impastare a mano per almeno 10 minuti. Mettete nel cestello della macchina l’acqua tiepida, l’olio, lo zucchero in un angolo e il sale nell’altro. Coprire con le farine miscelate, fate un buchino al centro e metteteci il lievito. Usate un programma da solo impasto (il mio dura 15 minuti) e poi mettete l’impasto, bello morbido, liscio ed elastico, in una ciotola , copritelo con un panno umido e fatelo lievitare fino al raddoppio (circa un’ora) in un luogo caldo.

Tritate le rosoline ben strizzate in una ciotola e mescolatele con la ricotta, le olive spezzettate e i pomodori secchi tritati grossolanamente. Aggiustate di sale e pepe.

Riprendere l’impasto, lavorarlo brevemente e dividerlo in due pagnotte. Stendere la prima e con questa foderare una teglia tonda da circa 26 cm. Versarvi dentro la farcia. Stendere il secondo impasto. Tagliare i bordi che fuoriescono e schiacciare l’impasto con le dita lungo i bordi per fare aderire bene i due dischi. Bucherellare la parte superiore e spennellare con del’olio evo. Lasciare riposare la focaccia altri 20 minuti dopodiché cuocerla in forno preriscaldato a 200° per circa mezz’ora o finchè ben dorata in superficie

**************************

Altre idee con lo rosoline:

Torta salata con erbe di campo e brie

Polpette di rosoline e ricotta che ritrovate anche su Bigodino.it

**************************

Papavero 2-vert2

Non solo in cucina: Il papavero (Papaver rhoeas) credo lo conoscano tutti, come pianta infestante dei nostri campi e fossi ma soprattutto per i meravigliosi fiori rossi che puntaggiano e colorano il paesaggio!

Ma come abbiamo visto il papavero è anche una pianta commestibile, sia per quanto riguarda i semi (ampiamente conosciuti) che per quanto riguarda le foglie più giovani e tenere, le rosoline appunto! …ed oltre a tutto ciò il papavero è anche famoso da secoli, per le sueproprietà lenitive e calmanti, un blando sedativo, non tossico quanto il papavero da oppio suo “cugino”. L’infuso dei suoi petali è d’aiuto a chi soffre di insonnia per stati nervosi, calma tosse, catarri e raffreddori.  Ad uso esterno, sempre l’infuso di petali, aiuta  a lenire pelli arrossate, punture d’insetti ed un buon tonico estemporaneo antirughe.

English corner 2

Focaccia rosoline 2

Focaccia with field poppy leaves

It’s springtime …a season I love… nature in full bloom, bright and vivid colours and scent of flowers all around… wow! …and then I love spring cos it’s the season where I can start going out to pick up all the amazing wild herbs that nature offers us for free! 🙂

One of the first wild herbs we can pick up now are field poppy leaves, the young and tender leaves of the poppy plant before the flowers start growing and blooming!

They are sweet and tender and you can cook them as you would do with spinach! …so extremely versatile … I made patties with them, savoury tarts, stuffing for fresh pasta  and this time I mixed poppy field leaves with ricotta (both sweet) and the savoury touch of olives and sundried tomatoes! …fantastic!!!

This focaccia is crunchy outside and tender inside and the stuffing is delicious, creamy and tasty…when you start eating this you won’t stop until you finish it! 🙂

Focaccia rosoline 4

  • 150 gr strong white flour
  • 200 gr durum wheat flour
  • 2 tbsp extra virgin olive oil
  • 240 ml lukewarm water
  • 1 tsp sugar
  • 1 tsp salt
  • 1 fast action dried yeast sachet
  • 200 gr field poppy leaves, already boiled, drained and well pressed
  • 150 gr ricotta
  • 6 sundried tomatoes in olive oil, drained and roughly chopped
  • a handful of black olives, pitted
  • salt and pepper

I used my Bread machine to knead the dough, otherwise you can use your stand mixer or knead by hand, for at least 10 minutes, you have to have a soft smooth dough.

I put in the bread machine basket water, olive oil, salt on a corner, sugar in another corner an dthan i covered with both flour mixed together and on top of them yeast. I used a kneading program that last 15 minutes.

Place the dough in a bowl, covered with a damp cloth and leave it to rise, in a warm place, for about one hour or until doubled in size. In the meantime prepare the filling. Chop the boiled field poppy leaves and mix them with ricotta, sundried tomatoes and black olives, roughly chopped.

Take the dough from the bowl, work it quickly then divide it in two balls. Roll out one of the balls and cover a 26 cm baking pan, leaving edges outside. Place onion filling on the dough, roll out second dough ball and cover the filling. Cut exceeding dough from the edge of the baking pan and with fingers press dough all around the edge to seal. Prickle top of the focaccia with a fork, brush it with olive oil and let it rest for 20 minutes. In the meantime preheat oven at 200°, then bake the focaccia for about 30 minutes or until it gets golden on top.

Focaccia rosoline 3

Unisco questa ricetta di focaccia regionale alla raccolta mensile Panissimo#14, iniziativa creata da Sandra di Indovina chi viene a cena e Barbara di Bread & Companatico che questo mese viene ospitata da Patty Pa de Il Castello di Patty Pa.

With this bread I participate to Panissimo#14, an event created by Barbara of Bread & Companatico  and Sandra of Indovina chi viene a cena? and hosted this month by Patty Pa of the blog e Il Castello di Patty Pa.

panissimo

Annunci

11 thoughts on “Focaccia con le rosoline – Focaccia with field poppy leaves

  1. Pingback: Focaccia con le rosoline – Focaccia with field poppy leaves | Recipe Flash

  2. Tesoro grazie di avermi mandato questa splendida focaccia… lo sia che mia nonna in romagna con le rosoline ci faceva i cassoni (la piada ripiena verde)… qui in campania invece non si trova… chissà perchè, ma io ne vado matta!! Immagino quanto sia profumata!! Un bascione e ancora grazie!

  3. Meraviglia come sempre! Io non conosco le rosoline e non saprei proprio dove trovarle; sapresti suggerirmi un comune ortaggio da utilizzare come sostituto? Che sapore hanno queste rosoline? Grazie mille!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...