Crostata di grano saraceno con crema frangipane e more di gelso – Mulberry and frangipane buckwheat tart

Scroll down for english version

Crostata di grano saraceno con crema frangipane e more di gelso2

Per un breve e magico periodo è possibile raccogliere un meraviglioso piccolo frutto… la mora di gelso!

Le more di gelso, seppure chiamate more non ha nulla a che fare con le more di rovo e non sono nemmeno un frutto di “bosco”, non crescono in cespugli o rovi ma su degli alberi, gli alberi di gelso appunto!

Il gelso è una pianta originaria dell’Asia e la portò in Europa (anzi forse la porto proprio a Venezia dove sto io) Marco Polo di ritorno dai suoi viaggi in oriente.

Di gelsi ne esistono due, quello bianco ( Morus alba) che fa i frutti bianchi e quello nero (Morus nigra) che fa i frutti neri e che sono quelli raccolti da me! Del gelso poi si utilizzano anche le foglie come nutrimento  per i bachi da seta.

Gelso 3-vert

Girando per una zona di campagna poco distante da casa mia mi sono imbattuta in meraviglioso albero di gelso ed ovviamente ho portato a casa un po’ di bottino!😉 …se li trovate anche voi vi consiglio di raccoglierne un po’ alla volta, sempre che abbiate la possibilità di tornarci, perchè una volta raccolti vanno usati subito o entro un giorno, infatti  già due giorni dopo marciscono! Io ne avevo raccolto un bel po’ ma il tempo per stare in cucina non è mai abbastanza, così ho fatto questa crostata, un’altra cosuccia semplice che posterò a breve e poi nulla più perchè, il giorno dopo le altre bacche non erano più utilizzabili!😦 …tornerò comunque a vedere se c’è ancora qualche altra mora da raccogliere!😉

Come vi dicevo con parte delle more ho fatto questa crostata con una frolla di grano saraceno 100% …buona, rustica, sabbiosa… ed un ripieno cremoso e goloso, con crema frangipane ricca di mandorle e sugose more di gelso, deliziose e dolci!

Le more di gelso hanno il picciolo lungo che va ben dentro il frutto e va tolto con delicatezza, se ci provate sappiate già che i frutti non restano interi facilmente e che vi sporcherete le mani di viola scuro …ma vi giuro che per la loro bontà ne vale la pena!🙂

Con questa quantità di frolla potete sia fare una crostata più grande o come ho fatto io usare la rimanente frolla per altre idee… quindi restate sintonizzati che presto vi mostrerò come ho usato sia la restante frolla di grano saraceno che le altre more di gelso!🙂

Crostata di grano saraceno con crema frangipane e more di gelso5

– per la frolla di grano saraceno:

  • 250 gr di farina grano saraceno
  • 100 gr burro
  • 100 gr zucchero di canna
  • 2 uova

– per la farcia:

  • 120 gr burro, a temperatura ambiente
  • 120 gr zucchero
  • 2 uova
  • 120 gr farina di mandorle
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 tazza circa di more di gelso

Preparate la frolla miscelando in una ciotola la farina di grano saraceno con lo zucchero, unite il burro freddo a tocchetti e lavorate il tutto con la punta delle dita fino ad ottenere un composto bricioloso. Unite le uova leggermente sbattute e impastate fino ad ottenere una palla liscia. Copritela con della pellicola e mettetela in frigo a riposare mentre preparate la farcia.

Lavorate a crema il burro morbido con lo zucchero, unite le uova sbattete bene e poi incorporate la farina di mandorle e la farina 00.

Stendete la frolla su di una superficie leggermente infarinata e coprite una stampo per crostata da 24 cm circa. Riempite con la crema frangipane e unite infine le more di gelso, già lavate e private del picciolo, facendole affondare nella crema. Cuocete la crostata in forno preriscaldato a 200° per circa mezz’ora o finchè vedrete la frolla ben cotta ed il ripieno dorato in superficie.

English corner 2

Crostata di grano saraceno con crema frangipane e more di gelso3

 Mulberry and frangipane buckwheat tart

In this season for a short time we can have the luck to pick up some delicious berries… mulberries! 

Mulberry tree originates in Asia and it arrived in our continent in 1217 thanks to Marco Polo and it’s discovery journeys in Far East. We can find two type of mulberry trees, the white one (Morus alba) which gives us white mulberries and the black one (Morus nigra) which produces black mulberries! Both white and black berrie are edible of course and for silkworms also the leaves, which are one of their favourite food!😉

In a short trip in the countryside near where I leave I had the luck to bump into a mulberry tree and as you can imagine I came back home with a good “loot”😉

Anyway next time I’ll try to pick up less mulberries and maybe leave some on the tree for another trip, cos once picked up, they don’t last for too long, one day or two, not more. 

More di gelso

With the mulberries I got I made this tart and another thing that I will post soon. For this tart I made a buckwheat pastry, rustic, sandy and tasty, then a frangipane cream, rich in almonds which paired mulberries really well! 

The tart is delicious, sweet, creamy and juicy! Mind that mulberries have a long stalk that goes into the berries, so clean them gently, even if, for sure, some berries will break in any case.

With this amount of pastry I made the tart and another recipe I will post soon, so in case you can also make a bigger tart.

Stay tuned to discovere what I made with left mulberries and buckwheat pastry!🙂

Crostata di grano saraceno con crema frangipane e more di gelso4

– for the buckwheat pastry:

  • 250 gr buckwheat flour
  • 100 gr butter
  • 100 gr demerara sugar
  • 2 eggs

– for the filling:

  • 120 gr butter, at room temperature
  • 120 gr sugar
  • 2 eggs
  • 120 gr almond flour
  • 1 tbsp flour
  • 1 cup mulberries

Place flour and baking powder in a mixing bowl and rub in butter, cold and diced. Work mixture between thumb and fingers until it resemble coarse crumbs. Add eggs and mix until you get a smooth ball. Cover with film and refrigerate for about 30 minutes.

Prepare the filling, creaming butter, at room temperature, together with sugar. Add the eggs, whisk well then fold in almond flour and plain flour.

Roll out the dough on slightly floured surface and cover a tart baking tin (24 cm). Pour in the frangipane cream and sink in the mulberries already washed and stalk removed. Bake in preheated oven at 200° for about 30 minutes or until crust and cream are golden.

Crostata di grano saraceno con crema frangipane e more di gelso

 

Le more di gelso sono le mie protagoniste per il “raccolto” del WHB#435 la raccolta settimanale di ricette a base di erbe, frutta, verdure, ortaggi, cereali, etc… L’idea l’ha avuta e l’ha fatta crescere un po’ di anni fà Kalyn, del blog Kalyn’s Kitchen… ora è seguita da Haalo di Cook (almost) anything at least once… per la versione inglese e da da Brii nella sua versione italiana. Ogni settimana un blogger a turno ospita “il raccolto” settimanale e questa settimana la nostra ospite è  Cristina di La cucina di Cristina.

This entry take part to the WHB#435 english edition, the weekly event started by Kalyn of Kalyn’s kitchen, now organized by Haalo of Cook (almost) Anything at Least Once. This week the event is hosted by Cristina from La Cucina di Cristina.

whb435

 

22 thoughts on “Crostata di grano saraceno con crema frangipane e more di gelso – Mulberry and frangipane buckwheat tart

  1. Ne voglio una fetta immediatamente😀 Ciao e buon fine settimana io, domenica sono ad Ampezzo alla festa del pane, chissà che non trovi qualche “morar” (gelso). Bacio❤

  2. Mi ispira moltissimo sia la frolla fatta con il grano saraceno (mai sperimentato) sia queste more di gelso che non credo di aver mai mangiato. Ho mangiato il gelato e il sorbetto di gelso in sicilia ma mai mangiato il frutto. Ha lo stesso sapore delle more “normali”?

  3. Pingback: Crostata di grano saraceno con crema frangipane e more di gelso – Mulberry and frangipane buckwheat tart

  4. Di solito le crostate piene di marmellata o con la frutta tipo pasticceria non riesco proprio a mandarle giù: ma questo non è il caso tuo! Questa crostata è magnifica, la vorrei assaggiare e farti i miei complimenti dal vivo; io adoro i gelsi, ho avuto l’occasione di raccoglierli e mangiarli solo una volta, davvero squisiti e delicati!

  5. C’è tutto quello che in programma da un po’! Crema frangipane, farina di grano saraceno (saranno due anni che mi risprometto di provarla) e…more di gelso!!! Ne parlavo giorni fa con il mio ragazzo…ma ero convita che ci fossero a luglio. E invece sono già mature?! Allora devo darmi da fare!
    Bellissima ricetta, crostata golosa e originale…brava!🙂

  6. Ciao! che bellezza! altro che la “solita” Linzertorte!!
    La frolla al grano saraceno è super, poi la farcia con questa delicata crema al sapore di mandorle, rinfrescata con le more….insomma, un gioco di sapori decisamente ricercato per un dolce che rimane leggero!!
    Bravissima!
    Un bacione

  7. Bellissima e buonissima, adoro le more di gelso.. in napoletano si chiamano “ceuze” , da piccola passava sempre un “ceuzaro” in bicicletta che le vendeva in piccoli cestini avvolte dalle foglie. Buona domenica cara😉

  8. Ma cosa mi sono persa? Questa tart stupenda.. Mmm, che accostamenti strepitosi! Peccato che le more di gelso non sappia nemmeno dove andare a recuperarle! Mi informerò! Baci
    Anna

  9. Pingback: Margherite di grano saraceno con marmellata di more di gelso – Buckwheat sandwich cookies with mulberry jam | Crumpets & co.

  10. Pingback: Margherite di grano saraceno con marmellata di more di gelso – Buckwheat sandwich cookies with mulberry jam | Food Blogger Mania

  11. Pingback: Margherite di grano saraceno con marmellata di more di gelso – Buckwheat sandwich cookies with mulberry jam

  12. Quante ricette meravigliose hai postato ultimamente, questa compresa naturalmente! Ho avuto qualche settimana pienissima e solo ora sto leggendo tutte le cose che mi sono persa sui blog che amo leggere. Bella l’idea della crostata con grano saraceno!

  13. Ciao Terry, m’ha fatto immensamente piacere trovare il tuo commento oggi sul blog, grazie di cuore. Mi spiace esserci perse di vista…la verità è che con gmail seguivo più facilmente, adesso mi perdo un pò tra bloglovin, feedly , facebook, twitter ecc ecc…Spero di recuperare !:) Bellissima questa ricetta, mi piace molto anche la base di frolla col grano saraceno(che copio subito, era da tempo che volevo provare una frolla cosi’). Un caro saluto e a presto! Anca

  14. Ciao cara,
    stessa cosa per me, con google reader mi trovavo benissimo ad anche io mi perdo tra feedly e bloglovin! …ora mi son aggiunta alla mail…così i post tuoi mi arrivano sulla mail😉
    bacioni

  15. Pingback: Crespelle di grano saraceno con fagiolini e montasio – Buckwheat crepes with green beans and montasio cheese | Crumpets & co.

  16. Pingback: Crespelle di grano saraceno con fagiolini e montasio – Buckwheat crepes with green beans and montasio cheese | Food Blogger Mania

  17. Pingback: Crespelle di grano saraceno con fagiolini e montasio – Buckwheat crepes with green beans and montasio cheese

  18. Ricetta davvero interessante, proverò!
    Tra l’altro ho scoperto che le more di gelso hanno tantissime ottime proprietà!
    Ho trovato il sito Youcrea Life che le vende e le ho già ordinate😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...