Girelle al farro con lievito madre, pomodori secchi e feta – Sourdough spelt pinwheels with sundried tomatoes and feta

Scroll down for english version

Girelle pomodori secchi e feta5

Ogni tot torno a postare i miei esperimenti con la pasta madre… direi ancora primi approcci ma devo dire che fin’ora, seppur siano i primi, sono sempre più che soddisfacenti… come queste girelle che sono state spazzolate via in men che non si dica!

Ho usato una parte di farina farro, giusto per smaltire quella che mi era rimasta… ed essendo comunque una farina che crea glutine l’impasto è lievitato benissimo, rapidamente e ste girelle erano morbidi e, grazie al ripieno, saporitissime! 🙂

Girelle pomodori secchi e feta

Ho cercato di fare un ripieno saporito e mediterraneo, con basilico, pomodori secchi ed un tocco croccantino delle mandorle e la nota sapida della feta! ….una vera bontà! 🙂 Un’idea da rifare magari anche con altri ripieni e si hanno ospiti …visto che appena fanno capolino a tavola spariscono! 🙂

Girelle pomodori secchi e feta2

  • 150 gr lievito madre rinfrescato
  • 150 gr farina manitoba
  • 230 gr farina di farro
  • 200 ml acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai d’olio evo
  • 10 pomodori secchi sott’olio
  • 3 cucchiai olive taggiasche
  • 2 cucchiai mandorle
  • 7/8 foglie di basilico
  • 100 gr di feta

In una ciotola sciogliere il lievito madre in quasi tutta l’acqua e nella restante sciogliere il sale. Unire l’olio e le farine miscelate ed iniziare ad impastare. Unite la restante acqua con il sale. Trasferire il composto su una spianatoia e lavorare l’impasto con vigore per circa 15 minuti. Deve risultare una palla morbida ed elastica. Posizionare l’impasto in una ciotiola e copritela con pellicola o panno umido. Far lievitare fino a raddoppio (mi ci son volute circa 5 orette). Nel frattempo frullate assieme i pomodori secchi, le olive, le mandorle e il basilico fino ad ottenere una cremina. Riprendere l’impasto stenderlo ed effettuare qualche giro di pieghe, dopodichè stenderlo di nuovo in un rettangolo. Stendere sopra l’impasto la crema di pomodori secchi, sbricolarvi sopra la feta ed arrotolare lungo il lato più lungo. Tagliare dal salsicciotto 9 girelle e posizionarle in una teglia da forno. Lasciare lievitare coperta per circa un’oretta e mezza. Prima di infornarle spruzzate le girelle con un po’ d’olio evo (io uso un olio evo 100% italiano spray comodissimo). Cuocere le girelle in forno preriscaldato a 190° per circa mezz’ora.

Girelle pomodori secchi e feta4

Non solo in cucina: Il farro è un cereale della stesso genere botanico del frumento, ilTriticum.
Ne esistono tre tipi il Triticum monococcum, detto anche farro piccolo, farro monococco o farragine il quale è il farro di più antica coltivazione, il Triticum dicoccum ovvero il farro propriamente detto ed il Triticum spelta o farro maggiore o semplicemente spelta.
Le origini del farro sono antichissime, risalgono a più di 5000 anni fa, è stato il cereale più importante dell’antico Egitto e i romani ne facevano largo uso, tanto da esserci anche un rituale matrimoniale un cui la sposa preparava e condivideva con lo sposo un dolce o un pane fatto con il farro.
Le sue lontane origini ed il suo uso ci fan capire come fin d’allora il farro fosse conosciuto ed apprezzato per i suoi benifici. Ricco di fibre (soprattutto se si usa quello decorticato o la farina integrale) ma non solo, il farro contiene anche diversi sali minerali (calcio, magnesio, ferro, potassio, fosforo, selenio e molti altri), vitamine (A, C, E e gruppo B), proteine, acido fitico (dall’azione antiossidante) ed ha proprietà lassative, emollienti (per l’intestino), antianemiche, rinfrescanti, demineralizzanti, antiossidanti e ricostituenti.
Oltre a ciò è da tener conto che è anche il cereale con minor apporto calorico (335 kcal per 100 gr) e quindi un ottimo alimento in caso di diete ipocaloriche.

English corner 2

Girelle pomodori secchi e feta7

Sourdough spelt pinwheels with sundried tomatoes and feta

I’m back with another experiment in baking with sourdough (natural leaven) …and if you missed some bits you can read more here or here.

My sourdough is working really well and it’s more or less like baking with classic yeast …it just takes more patience, cos the leaving times are longer… but the results are excellent …It’s a true and genuine slowfood 😉

This time I used my sourdough to bake some savoury and tasty pinwheels which I made using a part of spelt flour, a great flour rich in vitamins and minerals!

The filling has a real mediterranean twist sundried tomatoes, olives, basil, almonds and feta cheese… it’s so tasty and addictive! 🙂

If you don’t have or use sourdough you can bake these delicious pinwheels using classic yeast!

Girelle pomodori secchi e feta3

  • 150 gr sourdough
  • 150 gr strong white flour (bread flour)
  • 230 gr spelt flour
  • 200 ml lukewarm water
  • 1 tsp salt
  • 2 tbsp extra virgin olive oil
  • 10 sundried tomatoes in olive oil (drained)
  • 3 tbsp black olives (I used a small variey called taggiasche)
  • 2 tbsp almonds, blanched
  • 7/8 basil leaves
  • 100 gr feta

In a bowl dissolve sourdough in water (save some water to dissolve salt). Add olive oil and mixed flour and start  mixiing with a spatula. Add remaining water with salt then transfer the dough on slightly floured surface and work it for about 15 minutes until you get a smooth and elastic dough. Place it in a bowl and cover with film or damp cloth and let it rise until doubled in size (it took about 5 hours). In the meantime place sundried tomatoes, basil, olives and almonds in a food processor and mix until you get a creamy mixture. Roll out the dough in a rectangulare shape and fold it in three for 2 times, rolling it out all time. Then shape a rectangul and spread sundried tomates mixture all over. Sprinkle crumbled feta and then roll up the dough and with a sharp knife cut 9 pinwheels. Place them on a baking dish and spray with some olive oil on top. Bake in preheated oven at 190° for about 30 minutes.

Girelle pomodori secchi e feta6

Annunci

11 thoughts on “Girelle al farro con lievito madre, pomodori secchi e feta – Sourdough spelt pinwheels with sundried tomatoes and feta

  1. Io ci ho provato con il lievito madre, ci ho provato sul serio ma ho fallito miseramente… prima o poi riproverò, adesso “il sapore della confitta é ancora troppo amaro”. Mi godo queste meraviglie a cui potrò dare “una girata” pure io magari utilizzando il lievito di birra, che ne pensi?

    • Io mi considero avvantaggiata dal fatto che non ho dovuto farlo ma me l’hanno regalato e per fortuna va benone! 😉 comunque uso e userò sempre anche il lievito di birra… con cui si fanno cose meravigliose lo stesso! 🙂 …ed è perfetto se si ha meno tempo… il lievito madre implica molto più tempo e attese… quindi prova pure con il lievito di birra che vengono benissimo! 😉

    • Ciao cara,
      ahimè sul mio blog non trovi nulla su come fare la pasta madre poichè la mia me l’hanno regalata e da poco tra l’altro e mi considero ancora una neofita 🙂 ma magari può aiutarti questo sito tutto dedicato alla pasta madre http://www.pastamadre.net/ e poi clicchi su “creare la pasta madre”.
      Un bacione

  2. L’inverno scorso mi pare che avevo preparato qualcosa di simile però con le olive e formaggio caprino e le varie girelle le avevo posizionate in uno stampo per creare una specie di torta salata. Quanto adoro i lievitati salati =) Mi hai fatto venire una voglia di pomodorini secchi!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.