Treccine d’orzo con mandorle e sciroppo d’acero – Barley braids with almonds and maple syrup

Scroll down for english version

Treccine d'orzo alle mandorle e sciroppo d'acero3

I miei esperimenti con la pasta madre continuano… e prima o poi condividerò tutte le cose buone che sto facendo con questo meraviglioso lievito naturale che mi sta dando sempre più soddisfazioni! 🙂

Cerco di pubblicare quello che ho fatto in ordine di produzione… ed oggi tocca a queste deliziose treccine da colazione la cui ispirazione viene dal bellissimo blog di Xcesca La Tana del Riccio che settimane fà ha condiviso delle meravigliose treccine scozzesi allo sciroppo d’acero. Appena le ho viste mi hanno subito ispirato visto al presenza dello sciroppo d’acero che adoro!!!

Treccine d'orzo alle mandorle e sciroppo d'acero

Le mie treccine non sono venute proprio come quelle di Xcesca che secondo me sono più belline… ma erano buone lo stesso! …credo che la differenza stia nelle varianti che ho dovuto apportare, non avendo a disposizione alcuni ingredienti… come le noci pecan che ho sostituito con le mandorle… poi non avendo il latte d’avena ho usato quello di mandorle (visto che poi c’erano altre mandorle nel ripieno) e poi, differenza sostanziale nell’impasto, io ho usato la farina d’orzo e non quella di farro che avevo finito da poco. La farina di farro sviluppa glutine quindi da un risultato diverso finale rispetto a quella d’orzo usata che invece non sviluppa glutine ed andrebbe unita alla farina di frumento in una percentuale di circa il 20-30%… percentuale che io tra l’altro ho rispettato poco, visto che, togliamo la farina della pasta madre, io ho usato un 50% d’orzo.

Tutto questo per dire che il mio impasto aveva più una consistenza di una frolla lievitata morbida che di un pan brioche morbido. Nulla di serio infondo, visto che l’importante è il gusto e queste treccine sono a dir poco deliziose e golose! …quindi provatele, così, come quelle di Xcesca… riducendo la percentuale di farina d’orzo, usando altre farine… ma provate il connubio tra mandorle e sciroppo d’acero o noci pecan e sciroppo d’acero… perchè è la fine del mondo!!!

Treccine d'orzo alle mandorle e sciroppo d'acero5

  • 300 gr di farina d’orzo
  • 150 gr di farina manitoba
  • 150 gr di pasta madre
  • 200 ml latte di mandorle
  • 80 gr di sciroppo d’acero
  • 2 cucchiai d’olio di semi di girasole (bio e spremuto a freddo)
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di estratto naturale liquido di vaniglia
  • 1 manciata di mandorle
  • sciroppo d’acero

Sciogliere la pasta madre nel latte di mandorle e nello sciroppo d’acero, aggiungere la vaniglia e le farine miscelate ed iniziare ad impastare. Dopo qualche minuto aggiungere anche sale e olio e continuare a impastare, trasferendo l’impasto su una spianatoia. Lavorate energicamente per circa 15 minuti fino ad avere un impasto morbido ed elestico. Mettere l’impasto in una ciotola coperta con pellicola e lasciar lievitare fino al raddoppio.

Nel frattempo tritate le mandorle e mescolate con dello sciroppo d’acero fino ad ottenere un impasto cremoso.

Prendete l’impasto e stendetelo su una spianatoia e dividetelo in 6-8 rettangoli di circa 1/2 cm.  Ritagliare lungo i due lati lunghi delle losanghe e al centro spalmare il ripieno di mandorle e sciroppo d’acero. Richiudere le losanghe verso l’interno sovrapponendole in modo da coprire il ripieno e formare una treccia.

Disporre le treccine su una teglia coperta di carta forno ed una volta pronte spennellatele con altro sciroppo d’acero e disponete sopra alcune mandorle intere. Lasciarle lievitare in forno spento, coperte con una pellicola per circa un’ora o fino al raddoppio. Cuocetele in forno preriscaldato a 180° per circa 25/30 minuti.

Treccine d'orzo alle mandorle e sciroppo d'acero4

Barley braids with almonds and maple syrup

 

These little cute and delicious braids are another experiment I made with my semi-new sourdough! 🙂

I like to try different kind of dough and not to bake only breads! …this time, inspired by a similar recipe on the italian blog La Tana del Riccio I tried to bake these little braids, with a wonderufl filling of almonds and maple syrups and which were perfect for my breakfast!

For the dough I used a good part of barley flour, lovely nutty whole grain flour which I really love. It’s a flour which doesn’t create gluten when mixing it, so the dough is more like a soft pastry rather than a “brioche” dough… but it’s very good as well and these braids were fantastic… and in case you are intolerant or vegan they are without lactose or eggs too! 🙂

  • 300 gr barley flour
  • 150 gr strong white flour (bread flour)
  • 150 gr sourdough
  • 200 ml almond milk
  • 80 gr maple syrup
  • 2 tbsp sunflower seed oil (Organic and cold pressed)
  • 1 tsp salt
  • 1 tsp natural vanilla extract
  • 1 handful of almonds
  • maple syrups

Dissolve sourdough in almond milk together with maple syrup, add vanilla, mixed flours and start mixing with a spatula. Add salt and oil then transfer dough on a floured surface and knead it for about 15 minutes until smooth and elastic. Place it in an bowl, cover with film and let it rise until doubled in size. In the meantime mix almonds until ground and mix them with some tbsp of maple syrup until you get a creamy spread.

Take the dough and roll it out on floured surface and cut about 6 to 8 rectangules 1/2 cm thick. Prendete l’impasto e stendetelo su una spianatoia e dividetelo in 6-8 rettangoli di circa 1/2 cm.  Cut some strips on both longer sides, spread teh almond and maple syrup mixture in the middle then close pulling strips, alternating, to the other side crossing over the filling.

Place braids on a baking tray covered with parchment paper, brush them with maple syrup and place some whole almonds on top. Cover with filnm and allow to rise for about one hour. Bake braids in preheated oven at 180° for about 25/30 minutes.

Treccine d'orzo alle mandorle e sciroppo d'acero2

Annunci

10 thoughts on “Treccine d’orzo con mandorle e sciroppo d’acero – Barley braids with almonds and maple syrup

  1. Woow!! Che brava!
    Io con la farina d’orzo non ho un buon rapporto.. con il gas ne avevo preso un sacco da 5 kg e non sapevo più come utilizzarla, tu invece ne hai fatto un capolavoro!
    Anche la versione frolla morbida non dev’essere niente male, complimenti!!

  2. Bellissime e strabuone!! Le proverò eccome, la farina d’orzo è in dispensa, ho lo sciroppo d’acero e pure le mandorle!! E’ fatta!! Anche io oggi sono negli esperimenti con la pasta madre, vediamo cosa scappa fuori!! Buon fine settimana!

  3. Ma guarda un po’ che meraviglia! La mia pasta madre è qui che freme, devo trovare solo un po’ di tempo per mettermi al lavoro perché anche noi vogliamo provare a fare una versione di queste treccine cosi deliziose! Sei bravissima con la pasta madre e poi non è da tantissimo che ce l’hai! =)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...