Anzac biscuits

Scroll down for english version

Anzac biscuits5

Oggi torno in Australia e vi porto virtualmente con me grazie a questi meravigliosi biscotti che sono una delle ricette emblema dell’Australia.

Ricordo a tutti che fino a domenica 7 dicembre continua la tappa australiana dell’Abbecedario Culinario Mondiale e chi vuole puó unirsi a noi. Nel frattempo la nostra ambasciatrice Haalo di Cook (almost) anything at least once, sta raccogliendo QUI tutte le ricette australiane che stiamo sperimentando.

88972-logo

Ma torniamo a questi famosissimi biscotti che forse giá alcuni di voi conoscono di fama. La parola ANZAC è l’acronimo di Australia and New Zealand Army Corps, ovvero  l’esercito australiano, i cui caduti di tutte le guerre, vengono commemorati ogni anno il 25 aprile chiamato appunto Anzac Day.

Questi biscotti prendono il nome di questo corpo d’armata poichè venivano preparati dalle moglie dei soldati prima della loro partenza in guerra, usando ingredienti che permettavano a questi biscotti di mantenersi a lungo.

Come ogni ricetta negli anni si è trasformata, originariamente venivano chiamati anche Anzac tile o Anzac Wafer ed non avevano il cocco ed erano piú duri e simili al pane rispetto ai biscotti che si trovano adesso. Con il tempo e la commercializzazione questi biscotti si sono arrichiti di cocco e sono diventati anche un po’ piú morbidi.

Era da tanto tempo che volevo provare questi biscotti, gli ingredienti mi ispiravano… cocco, avena, golden syrup… Slurp ;)… ho cosí colto l’occasione di questa tappa dell’abbecedario culinario per farli.

Ora che li ho provati di sicuro li rifaró molto spesso, sono veloci e semplici da fare ma soprattutto sono deliziosi, mi hanno ricordato molto dei biscotti ai cereali molto famosi… solo che questi sono ancora meglio! 😉

Il papavero, che ho messo tra i biscotti è il fiore simbolo del Remembrance Day che in Australia festeggiano l’11 novembre ma negli anni è stato molto usato anche nelle corone di fiori per l’Anzac day e ne è diventato a suo modo simbolo.

Anzac biscuits

  • 170 gr farina 00
  • 80 gr fiocchi d’avena (quick cooking)
  • 100 gr zucchero
  • 50 gr cocco rapé
  • 2 cucchiai di golden syrup (melassa chiara)
  • 150 gr di burro
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaio d’acqua

In una ciotola miscelare assieme farina, fiocchi d’avena, zucchero e cocco. In un pentolino fate fondere il burro con il golden syrup. Sciogliere il bicarbonato nel cucchiaio d’acqua e quando il burro e ben sciolto toglierlo dal fuoco ed unirvi il bicarbonato che inizierá a creare una schiuma, reazione normalissima. Versare il tutto nel mix di farina e avena e amalgamare con una spatola. Prelevate delle palline di composto (io mi sono aiutata con un dosa gelato) e mettetele su una placca da forno schiacciandole un po’. Cuocere i biscotti in forno preriscaldato a 170º per circa 15 minuti o finchè dorati. Prelevate i biscotti con una spatola e metteteli a raffreddare su una gratella. Anche se vi sembrano morbidi non vi preoccupate perché si induriscono una volta freddi.

English corner 2

 

Anzac biscuits3

Anzac Biscuits

Our World Culinary ABC is still in Australia and we keep exploring some of this country most famous recipes! …so how not to try Anzac Biscuits?!… the most popular australian biscuits!

They are called Anzac in honor to the  Australian and New Zealand Army Corps (ANZAC) as these biscuits were prepared by soldiers wives before they went to war and they were supposed to have along shelf life as made with ingredients that didn’t spoilt easily (in effects they don’t have eggs).

The original Anzac biscuits (also called Anzac tile or Anzac Wafer) didn’t have any coconut in and they were more like an hard kind of bread. With time and the mass production these biscuits became softer, cookie-like and with coconut in, the ones we know nowadays.

I really loved these cookies, they are so easy to make and they have so many ingredients I like… oats, coconut, golden syrup and for sure I’ll make them again! ..I’m really happy to have tried another great australian recipe! 🙂

Our ambassador Haalo of Cook (almost) anything at least once is collecting here all the australian recipe we’re trying, so if you are curious to have a look click on the link and if you want to take part at our virtual tour you can add your australian recipes till next sunday, December the 7th.

Anzac biscuits4

  • 170 gr all-purpose flour
  • 80 gr oats (quick cooking)
  • 100 gr sugar
  • 50 gr shredded coconut
  • 2 tbsp golden syrup
  • 150 gr butter
  • 1/2 tsp baking soda
  • 1 tbsp water

In a bowl mix flour, oats, coconut and sugar. In a saucepan melt butter with golden syrup. Mix baking soda in 1 tbsp of water. When butter is fully  melted remove from heat and add dissolved baking soda. This will bubble up, a normal reaction. Pour the butter mixture into flour one and combine with a spatula. Roll tablespoonfuls of mixture into balls and place on baking trays lined with non stick baking paper, pressing down on the tops to flatten slightly. Bake in preheated oven at 170° for about 15 minutes. Remove biscuits with a spatula and cool on a rack. Don’t worry if they look soft they will harden when cooled.

Anzac biscuits2

Advertisements

20 thoughts on “Anzac biscuits

  1. brava Terry, sono bellissimi e credo pure buoni! lo sai io li ho fatti…hai presente una teglia tipo piena di farinata di ceci? UGUALE, anzi peggio, pure bruciata…ho dimenticato di mettere il cocco, sono completamente collassati!!! :=D

  2. Non so perchè ma quando ho letto il titolo ho associato Anzac con Prozac! 😀 Dici che sto male?!?
    Però effettivamente anche questi biscotti devono avere un effetto placebo sulla psiche…te ne mangi tre e sei in pace col mondo! 😀
    Buonissimi, e che bello conoscere le tradizioni cui sono legati!
    Buona giornata!

  3. Evvai! anche tu ti sei cimentata con questi biscottini ^___________^
    Ma sai che lì per lì non è che mi entusiasmassero, ma poi, mangiati il giorno dopo, li ho trovati buonissimi!!!
    Anche il Compare se li mangia a 4 palmenti…
    Devo spicciarmi a pubblicare la ricetta 😛

    Baciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  4. Ciao sono Manuela. Sono passata a vedere i tuoi biscotti. Li ho fatti anche io. Li ho trovati molto buoni. Mi sa che nella mia ricetta c’è un po troppo burro e cocco rispetto agli altri ingredienti. Infatti mi sono rimasti molto friabili e … burrosi 😛
    sai che faccio? provo anche i tuoi tanto questo è il periodo giusto per infornare biscotti!!
    A presto.

  5. Pingback: Spatzle alle ortiche con speck del Cadore – Nettle spatzle with Cadore speck | Crumpets & co.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...