Ravioli di farina di castagne con cavolo nero e finocchiona – Chestnut flour ravioli with cavolo nero and finocchiona salami

Scroll down for english version

image

Di recente c’ho preso gusto a fare la pasta fresca, sia per lasagne e tagliatelle che per ravioli! …il raviolo è proprio una gran bella invenzione… lui è tutti i suoi parenti fatti di pasta fresca ripiena! …in un sol boccone ti gusti la pasta e pure il condimento… perché se ci metti un buon ripieno che dà gusto al piatto, questo non ha poi bisogno di grossi intingoli!

Dopo i ravioli che sapevano di Veneto… quelli di farro con casatella e speck del cadore …oggi vi lascio questi ravioli che sanno di Toscana! 😉 …la pasta fresca l’ho fatta con la farina di castagne, molto usata in Toscana anche per il famosissimo castagnaccio e l’ho poi farcita con il cavolo nero (ortaggio principe della ribollita) e la finocchiona, meraviglioso insaccato toscano aromatizzato coi semi di finocchio!

image

Non vi dico il gusto meraviglioso di questi ravioli… li abbiamo adorati al primo assaggio e son soddisfazioni quando una ricetta nasce per caso… infatti aprendo il frigo ho visto sia il cavolo nero che la finocchiona ed ho pensato che sarebbero stati bene assieme!… come?… ma in un raviolo ovviamente!!!

Provateli… sono davvero buonissimi, ricchi di gusto e aroma! 😉

image

Per 2 ricche porzioni da circa 9 ravioli a testa

– per la pasta fresca alle castagne:

  • 50 gr di farina di castagne
  • 50 gr di farina 00
  • 1 cucchiaio d’olio evo
  • 1 uovo medio
  • 1 cucchiaio d’acqua (se necessario)
  • semola di grano duro per tirare la sfoglia

per il ripieno:

  • 120 gr di ricotta
  • 120 gr di finocchiona
  • 100 gr di cavolo nero, cotto e strizzato bene
  • sale

per servire:

  • 2 cucchiai di burro
  • timo fresco
  • pecorino

Su una spianatoia miscelare le due farine e formare una fontana. Rompervi al centro l’uovo, unire l’olio e sbatter il tutto con una forchetta iniziando ad inglobare la farina attorno. Iniziare a lavorare l’impasto a mano e se sembra troppo duro unire un goccio d’acqua. Formate una palla liscia e copritela con una pellicola. Lasciate riposare almeno mezz’ora.

Preparate il ripieno. Frullate assieme il cavolo nero con ricotta e finocchiona e se serve aggiustate di sale.

Stendete la pasta, con mattarello o macchinetta aiutandovi con un po’ di farina di semola. Adagiate il ripieno sulla sfoglia a mucchietti grandi come una noce, distanziandoli tra loro. Bagnate il dito con dell’acqua e umettate la pasta intorno al ripieno così da far aderire meglio i due fogli di pasta fresca. Coprite con altra sfoglia, pressate bene i bordi intorno ad ogni raviolo e poi coppatelo con coppapasta a piacere.

Lessate i ravioli in abbondante acqua salata. Scolateli e serviteli con del burro fuso insaporito con del timo e del pecorino grattugiato.

English corner 2

 

image

Chestnut flour ravioli with cavolo nero and finocchiona salami

I’m really enjoying making ravioli lately! …I found that ravioli and all kind of stuffed pasta are a great invention… in a mouthful you taste the pasta and the sauce/filling… cos when you have a very tasty filling you don’t need to add extra sauces on top, some melted butter flavoured with herbs is enough.

After the ravioli inspired to my region, Venetowith casatella and speck, this time I made ravioli inspired by Tuscan gastronomic delights, like cavolo nero (main ingredient of the famous ribollita soup), chestnut flour (used for the traditional castagnaccio) and the finocchiona which is a salami flavoured with fennel seeds.

I really loved this pasta… incredibly flavourful and tasty! …amazing thinking that it was a last minute idea I got looking at what I had in the fridge! 🙂

If you can find these ingredients I really suggest you to try this pasta out… you’ll love it! 🙂

image

For 2 rich portions of about 9 ravioli per person

– For the fresh chestnut pasta:

  • 50 gr chestnut flour
  • 50 gr all-purpose flour
  • 1 tbsp olive oil
  • 1 medium egg
  • 1 tbsp of water (if necessary)
  • Durum wheat flour to roll out the pasta

– For the filling:

  • 120 gr ricotta
  • 120 gr finocchiona salami
  • 100 gr cavolo nero, cooked and well drained
  • Salt

– To serve:

  • 2 tbsp butter
  • Fresh thyme sprigs
  • Pecorino cheese, grated

On a working surface mix flours and make a well. Crack the eggs into it and add oil. Beat with a fork until smooth. Using the tips of your fingers, mix the eggs with the flour, incorporating a little at a time. If necessary add some water. Knead until you get a smoothe dough. Cover with film and let it rest for about 30 minutes.
Prepare the filling mixing in a food processor ricotta with cavolo nero and finocchiona. Adjust with salt.
Roll out the doug, using a rolling pin or a pasta machine. Use some durum flour to help you rolling the pasta. Divide the pasta sheet in two. Divide the filling into walnut size portions and place them on the pasta. Brush the pasta with some water all around the filling. Cover with second pasta sheet and press well all around the filling to seal. Cut ravioli as you prefer, with a cutter or a knife or a rolling cutter. Cook pasta in salted boiling water. When done drain it well and serve it with hot butter flavoured with fresh thyme and some grated pecorino cheese.

image

Advertisements

12 thoughts on “Ravioli di farina di castagne con cavolo nero e finocchiona – Chestnut flour ravioli with cavolo nero and finocchiona salami

  1. Nonho mai utilizzato la farina di castagne per nessuna preparazione.. a dire il vero più perchè è difficile da trovare che altro!!! Immagino la bontà dei tuoi ravioli.. anche perchè hai optato per un ripieno che secondo me è pazzesco! baci e buon lunedì .-)

  2. Ma che meraviglia!! Queste sono le ricette che adoro, e non perché sono toscane!! Anche io li ho fatti qualche tempo fa, abbiamo organizzato una sessione culinaria pomeridiano con due amiche e poi cena tutte insieme con i rispettivi compagni…e mi sono piaciuti da morire!! Però la finocchiona è proprio un tocco in più, la prossima volta non mancherà.
    Brava Terry, un abbraccio!

  3. Ciao Terry, in effetti non so cosa è successo, ma il tuo nome mi rimanda a i 6 sensi e non qui, ma come vedi ti ho trovato lo stesso. Sono buonissimi questi ravioli, sai la finocchiona mi piace da morire, hai saputo mettere la Toscana che amo di più nel ripieno della tua pasta! Bacioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...