Engadiner Torte – Torta di noci dell’Engadina – Engadine nut torte

Scroll down for english version

Engadiner torte5

Le settimane volano veloci… e mi stavo quasi per perdere la tappa in Svizzera (la lettera L di Lucerna) dell’Abbecedario Culinario Mondiale che ha come ospite Ivy del blog Kopiaste che nel suo post di introduzione sta raccogliendo tutte le ricette svizzere che stiamo sperimentando!

Io avevo adocchiato varie ricette interessanti... ma devo dire che molte di queste, essendo belle ricche e saporite, mi sembrano più adatte al periodo invernale! …e forse. alla fine, anche questa torta sarebbe meglio farla d’inverno con il freddo… non tanto per la sua ricchezza ma per la frolla… che con sto caldo diventa quasi ingestibile.

Il fondo alla fine lo si sistema bene con le dita, se si buca si rattoppa… ma quando si fa la copertura, se la frolla non regge non è facile ricoprire la torta! …alla fine, con passaggi in frigo ed un po’ di farina sono riuscita a coprirla… con qualche rattoppo… ahimè!

Engadiner torte6

La Engadiner torte o Tuorta de Nusch Engiadinaisa, come si evince dal nome deriva dall’Engadina, una valle nel cantone dei Grigioni. E’ una torta di frolla che racchiude in ripieno di noci, caramello, panna e miele. Davvero golosa.

La ricetta l’ho presa da questo sito svizzero e dice che in frigo dura fino a due settimane… ma chi resiste a lasciarla lì così a lungo?!😉

Ci sono anche delle versioni di questo dolce con una copertura di “florentine”, cioè cioccolato e mandorle a lamelle. Io ho optato per la versione più semplice!

Fatela… perchè è deliziosa, caramellosa e golosa… ma aspettate il freddo eh?!😉

Engadiner torte4

– per la frolla:

  • 275 gr di farina 00
  • un pizzico di sale
  • 75 gr di zucchero
  • 175 gr di burro, freddo
  • 1 uovo

– per la farcia:

  • 150 gr di noci, tritate grossolanamente
  • 25 gr di mandorle, tritate grossolanamente
  • 4 cucchiai d’acqua
  • 150 gr di zucchero
  • 200 ml di panna
  • 1 cucchiaio di miele

In una ciotola miscelate la farina con zucchero e sale. Unite il burro freddo a tocchetti e lavoratelo con la farina usando la punta della dita. Sfregate bene fino a quando avrete un composto sbricioloso. Unite l’uovo, mescolate un attimo e trasferite l’impasto su di una spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo velocemente fino ad ottenere una palla compatta ed omogenea. Coprite con pellicola e mettere a riposare in frigo dai 30 minuti all’ora (d’estate più lo lasciate meglio è).

In un pentolino unite l’acqua e lo zucchero, portate a bollore a fuoco medio-basso e fate cuocere il caramello, senza mai toccarlo, fino a che divento marrone chiaro. Toglierlo dal fuoco, unire le noci e le mandorle, mescolare bene, unire la panna e rimettere sul fuoco, sempre medio per una decina di minuti o finchè il liquido si addensi e si riduca un pochino.

Nel frattempo stendete 2/3 della frolla (la parte restante lasciatela in frigo) e rivestite la base ed i bordi (alti 2 cm) di una tortiera da 24 cm. Mettete la tortiera in frigo per almeno 15 minuti e lasciate raffreddare la farcitura.

Quando la farcia è fredda versatela nel guscio di frolla, stendete la frolla rimanente e coprite la farcitura premendo con le dita i bordi. Decorate i bordi con i rebbi di una forchetta e bucherellate la superficie. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 50 minuti.

English corner 2

 

Engadiner torte3

 Engadine nut torte

Time goes very quickly lately and I was nearly missing the Swiss journey of the World Culinary ABC which is hosted by  Ivy of the blog Kopiaste . In her introduction post she is now collecting all swiss recipes we are trying till sunday!

I’ve found many swiss recipes I wanted to try but most of them are so rich that I see them perfect for winter season!

Anyway…. even this tart I made I think it’s better to make it in winter time… not cos it’s rich in its filling… but mainly cos it’s not easy to work shortcrust pastry in summer time… here is so hot that to it’s been a mess to work that pastry!

At the end I managed to cover it with some pastry patches😉 …and what it’s more important is that the tart is delicious… with a caramel nutty filling!!! …I took the recipe from this swiss site and they say that it can last up to 2 weeks in refrigerator… but who resist to leave there for so long!😉

This Engadiner torte or Tuorta de Nusch Engiadinaisa comes from the Engadine valley in the canton of Graubünden in southeast Switzerland.

I really suggest you to make it… cos it’s delicious… but wait until cold weather arrives!😉

Engadiner torte2

– for the shortcrust pastry:

  • 275 gr all-purpose flour
  • pinch of salt
  • 75 gr sugar
  • 175 gr butter, cold and diced
  • 1 egg

– for the filling:

  • 150 gr walnuts, chopped
  • 25 gr almonds ,chopped
  • 4 water
  • 150 gr sugar
  • 200 ml cream
  • 1 tbsp honey

In a bowl mix flour, salt and sugar, add cold butter and rub it with fingertips into flour until you get a mixture that resembles coarse crumbs. Add egg, mix and then transfer on a slightly floured surface and work the dough until you get a smooth compact ball. Wrap in film and place in fridge for about 30 minutes or even an hour.

In a small saucepan place sugar and water and bring to boil. turn on medium -low heat and let it simmer, without stirring, until you get a light brown caramel. Remove from heat and add walnuts and almonds, stir well, then pour in cream, stir and return to heat. Cook for about 10 minutes ot until it thickens and reduces.

In the meantime roll out 2/3 of the pastry (keep remaining part in fridge) and cover base and sides (2 cm high) of 24 cm pan (i used a springform one). Place the pan in fridge until filling cool.

When the filling is cool pour it into pastry shell. Roll out remaining pastry and cover the tart and filling. Press on edges to seal then decorate with a fork and prick the top with the tines. Bake in preheated oven at 180° for about 50 minutes.

Engadiner torte

5 thoughts on “Engadiner Torte – Torta di noci dell’Engadina – Engadine nut torte

  1. Uno spettacolo! La fetta è una poesia ….. irresistibile!
    La frolla ti avrà fatto penare (ma non si vede) ma ne è valsa la pena☺
    Buon fine settimana, a presto …

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...