Oli essenziali

Conoscere e usare gli oli essenziali: …beh quanto ci sarebbe da dire su questi meravigliosi regali che le piante ci donano!molto è stato scritto e detto…e venduto… tanti sono gli abusi che ci sono in giro di questo nome “olio essenziale”. Ma andiamo per ordine… io qui voglio cercare di dare delle informazioni e nozioni base, scritte in maniera semplice, che possano essere utili a chi vuole approcciarsi all’uso degli oli essenziali ed anche a farsì che chi lo farà non cada in errore nell’acquisto e successivo uso, con oli che vengono spacciati per essenziali ma che non lo sono …o affatto o non al 100%!

Partiamo dal dire che cosa sono gli oli essenziali… poeticamente direi che sono l’anima della pianta, la parte più pura, profumata, ricca e complessa della pianta! …quella che noi sentiamo a naso annusando la lavanda per esempio, senza sapere che quel profumo intenso racchiude in sè una miriade di componenti (monoterpeni, fenoli, alcoli… così tanti e tali che di molti ancora non se ne conosce il potere e non vi si è dato un nome), che servono alla pianta principalmente per proteggersi, aiutarsi ed in qualche modo “comunicare”…e che l’uomo ha imparato nei secoli ad estrarre per potersene servire, per la cura delle malattie, del corpo, dello spirito, della casa!

Innanzitutto come si estraggono queste essenze della pianta? Il metodo principale, utilizzato per la maggiorparte delle piante è la distillazione in corrente di vapore, dopodichè vi è la spremitura a freddo, metodo usato per gli oli essenziali degli agrumi, i quali sono racchiusi nella buccia che viene appunto “spremuta”! …c’è poi un altro metodo, usato per particolari fiori e principalmente per l’arte profumiera, in cui gli oli si estraggono con la tecnica dell’enflourage! Qui non voglio dilungarmi nella descrizione di ogni singola tecnica di estrazione, ma tengo in particolar modo a farsì che ci sia consapevolezza e conoscenza di base quando si procede all’acquisto di un olio essenziale. Come detto qui sopra, molti sono gli oli che vengono spacciati per tali ma che magari non sono puri, questo perchè o sono sintetici, cioè creati in laboratorio o perchè sono estratti sì dalle piante ma tramite solventi…quindi molto più economici magari ma altrettanto più nocivi! Non tutti poi utilizzeranno l’olio essenziale a scopi terapeutici o per via interna …c’è chi li usa anche solo per profumare la casa con i fornelletti… ma dobbiamo pensare che se bruciamo un’essenza finta o non pura, inaliamo anche tutte le sostanze chimiche e magari nocive in essa presenti, ma se bruciamo un essenza vera… oltre a profumare l’ambiente, inaleremo tutte le sostanze benefiche che essa contiene ed il nostro corpo, oltre che il nostro spirito, ne beneficierà! …quindi quando procedete all’acquisto di un olio essenziale in erboristeria o farmacia controllate bene le etichette, deve esserci una certificazione e garanzia di purezza, deve essere specificato il nome botanico della pianta, il metodo di estrazione, se è da raccolta di piante spontanee o coltivate e in questo caso se bio o meno… ed anche l’eventuale uso alimentare dell’olio (guardate un esempio, anche se in francese, di un’etichetta di un olio essenziale puro http://www.aroma-zone.com/aroma/engagement_%20Qualite.asp ).  Un metro di misura e trucco che ci può servire per capire la purezza di un olio è il suo prezzo. Ogni pianta racchiude in sè quantità di olio essenziale diverse l’una dall’altra, quindi per estrarre un litro di olio ci vorranno quantità diverse a secondo della pianta, per esempio per 1 ml di o.e. di lavanda occorrono 150 gr di fiori, ma per 1 ml di o.e. di melissa ne servono 25kg!!! …quindi se un’azienda presenta diversi oli tutti allo stesso prezzo, diffidate! 😉

Come usarli: innanzitutto una cosa importante da dire sugli oli essenziali è l’estrema attenzione e cautela che bisogna avere nell’usarli! …essi sono una vera e propria medicina infondo, medicamenti concentrati e potenti! …molti vanno evitati in gravidanza, alcuni sono dermocaustici (irritano la pelle o la “pizzicano”), altri fotosensibilizzanti (gli oli di agrumi per esempio e non bisogna esporsi al sole per alcune ore dopo averli spalmati sulla pelle altrimenti la “macchierebbero”)… solo due sono gli oli che si possono usare in tranquillità, anche puri sulla cute e sono quello di lavanda e quello di tea tree, tutti gli altri vanno diluiti e usati con consapevolezza. Gli o.e. non sono idrosolubili bensì liposolubili, cioè non si sciolgono in acqua e per usarli al meglio vanno quindi miscelati a delle sostanze grasse, come gli oli vegetali o burri (cacao, karitè, sal etc.)  in caso di massaggi o maschere oppure, a seconda del tipo di applicazione, si possono unire a del miele, della panna o nel caso di bagni e pediluvi a sale marino o amido di riso.

Quello che io propongo qui sul blog è un uso semplice degli o.e. o per un uso cosmetico casalingo o per un uso alimentare come aromi da cucina, per esempio al posto della buccia grattugiata di un limone, io uso direttamente l’olio essenziale (contenuto poi nella buccia stessa), lo stesso si dica per l’arancia! Utilizzo sempre sicuro e dopo previo controllo e certezza che l’olio che usiamo sia puro e per uso alimentare.

Per quanto riguarda l’uso interno degi oli essenziali, a livelli terapeutici, il consiglio è quello di rivolgersi ad un medico o specialista, poichè come già detto, gli o.e. sono vere e proprie medicine, potenti e concentrate.

Di letteratura molto interessante sull’argomento ce n’è molta, è quella che mi ha stimolato ad approfondire l’uso e studio degli oli, con la pratica personale e corsi specifici! ….leggete, informatevi e con cautela sperimentate e godete di queste essenze preziose! …è un viaggio di conoscenza che non termina mai… e non è terminato nemmeno per me! 🙂

Alcune aziende che vendono oli essenziali puri al 100%:

82 thoughts on “Oli essenziali

  1. Pingback: Biscotti al miele e melissa « Crumpets & co.

  2. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Biscotti al miele e melissa

  3. Pingback: Muffins agli amaretti profumati all’arancia « Crumpets & co.

  4. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Muffins agli amaretti profumati all’arancia

  5. Pingback: Torta di fichi e lavanda « Crumpets & co.

  6. ciao Terry

    alle aziende da te segnalate vorrei poter aggiungere oshadhi, della quale io sono rivenditrice in italia.

    si tratta di oli certificati (quelli bio) anche per uso alimentare.

    non trovo qui un indirizzo email al quale contattarti per inviarti indicazioni precise al riguardo.

    spero possano interessarti perché sono dei prodotti assolutamente di buonissima qualità.

    🙂
    a presto

    isabella

    • salve
      leggo questo post e sarei felice se mi potesse indicare un recapito sul quale poterla contattare dato che non riesco a trovare la “picea Mariana Oshadi” olio essenziale a catania, ne tantomeno qualche erboristeria che tratta tale linea. Grazie mille Silvana

  7. Pingback: Orange & Cinnamon Curd « Crumpets & co.

  8. Pingback: La torta di mele della Spisni « Crumpets & co.

  9. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » La torta di mele della Spisni

  10. Pingback: Stufato di zucca e ceci al timo « Crumpets & co.

  11. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Stufato di zucca e ceci al timo

  12. Ciao Terry,
    sono contenta di averti incontrata, il tuo blog , cioè , tu,sei una fonte di preziosa cultura.Brava. Mi auguro di incontrarti ancora,con piacere; se organizzi qualcosa fammi sapere. Ciao un bacio Laura

  13. Ciao Terry,
    mi sa che ci siamo scoperte più o meno contemporaneamente, solo che hai fatto prima tu a passare da me! 🙂

    Teniamoci in contatto, abbiamo un sacco di cose di cui parlare! E naturalmente la tua opinione sul mio libro è graditissima!

    Un abbraccio
    Roberta

  14. Pingback: Kesar Lassi « Crumpets & co.

  15. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Kesar Lassi

  16. Pingback: Coste con tahini « Crumpets & co.

  17. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Coste con tahini

  18. Pingback: Tiramisù ai lamponi e cioccolato bianco profumato alla rosa « Crumpets & co.

  19. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Tiramisù ai lamponi e cioccolato bianco profumato alla rosa

  20. Pingback: Cookies alle mandorle, pistacchi e fragole al profumo di cardamomo « Crumpets & co.

  21. Pingback: i migliori blog di cucina » Blog Archive » Cookies alle mandorle, pistacchi e fragole al profumo di cardamomo

  22. Pingback: Frullato banana e mirtilli « Crumpets & co.

  23. Pingback: Flan di ricotta all’erba cedrina « Crumpets & co.

  24. Pingback: Flan di ricotta all’erba cedrina

  25. Pingback: Ode alla lavanda « Crumpets & co.

  26. Pingback: Ode alla lavanda

  27. Pingback: Muffins agrumati al kefir « Crumpets & co.

  28. Pingback: Banana bread (o Cake di banane al profumo d'arancio) | FrancescaV

  29. Pingback: Pollo al pompelmo e kefir « Crumpets & co.

  30. Pingback: Sciroppando un po’… « Crumpets & co.

  31. Pingback: Pandorini agrumati …e tanti auguri a tutti! « Crumpets & co.

  32. Pingback: Gamberi grigliati al cedro e melissa « Crumpets & co.

  33. Pingback: Marmellata di fragole e timo limone « Crumpets & co.

  34. Pingback: Braciole al doppio finocchio « Crumpets & co.

  35. Pingback: Mousse di cioccolato bianco con salsa di fragole e rosa – Strawberry and roses white chocolate mousse « Crumpets & co.

  36. Pingback: Frittelle speziate di fave con salsa di yogurt alla menta – Spicy broad beans fritters with mint yogurt sauce fritters « Crumpets & co.

  37. Pingback: Curd di melone e geranio bourbon – Melon curd and Bourbon geranium « Crumpets & co.

  38. Ciao Terry,
    innanzitutto voglio complimentarmi con te per il tuo bel sito, vario e colorato nonchè ricco di argomenti… Io sono appassionata di aromaterapia, e ho letto il tuo post sugli oli essenziali, vorrei segnalarti, tra quelle che hai giustamente citato, anche un altra azienda che produce e commercializza oli essenziali puri al 100% biologici (e non).
    A proposito di questa azienda, ne ho parlato positivamente con una piccola recensione sul mio sito di e-commerce, l’azienda si chiama “Talia” mentre il link al mio sito dove puoi trovare la recensione su questa azienda è il seguente:
    http://www.naturessenza.net/blog/news/8-olio-essenziale-o-acqua-fresca.html
    Spero di averti dato un indicazione utile o un interessante aggiornamento per post futuri 😉

    • Ciao Antonella,
      Grazie mille per la visita, il commento e le informazioni che mi hai lasciato. Mi fa sempre piacere scoprire nuove aziende valide che producono oli essenziali puri al 100%… aggiornerò la lista inserendo anche questa nuova azienda Talia… ed ovviamente vengo a scoprire il tuo sito! 🙂
      grazie ancora
      Terry

  39. Pingback: Due idee che profumano di geranio odoroso – Two scented geranium ideas « Crumpets & co.

  40. Ciao…ho letto con molta attenzione il tuo articolo. sono sempre alla ricerca di oli essenziali puri e ho il dubbio che alcune marche vendute in erboristeria non lo siano! di solito acquisto su Aroma-zone sempre con il dubbio che siano effettivamente prodotti buoni! ho notato che nessuna casa ha tutti i parametri che indichi per distinguere il vero olio essenziale..es: aroma zone rispetta tutto..ma ha dei prezzi bassi..talia ha l’etichetta perfetta ma i flaconi sono trasparenti e nn scuri come devono essere x la giusta conservazione dell’olio..altre marche che prendo in erboristeria non hanno etichette così specifica..manca il nome botanico i tipo di lavorazioe etc….secondo te quindi come si può esser davvero sicuri??

    Grazie

    • Ciao Daniela, concordo sulla difficoltà nel trovare prodotti validi in erboristeria, cmq fidati di sicuro di aroma-zone che ha prezzi buoni ma cmq come vedi sul loro sito variano da olio ad olio, sicuramente l’olio di rosa ha un prezzo alto già solo per 1ml. Loro hanno etichette e schede informative dettagliatissime ed anche il mio insegnante di erboristeria, estremamente rigoroso, ama i loro prodotti. C’è da pensare che il mercato francese è molto avanti in campo di oli essenziali e di cosmesi naturale ed i loro prezzi sono più bassi in generale. C’è anche più concorrenza.
      Altre aziende di cui ti puoi fidare x qualità son quelle che cito sotto… in primis flora e Remedia. Flora la trovi in erboristerie ed al naturasi Remedia solo x corrispondenza. Loro li conosco dopo aver visitato l’azienda e la loro filosofia di vita e lavoro e serissima.
      flora ha etichette dettagliate come aroma-zone quindi vai sul sicuro. Io del resto dei prodotti in giro non mi fido …sopratutto visto che uso gli oli non solo x profumare ma anche per curarmi.
      spero di esserti stata di aiuto e se hai altre domande scrivi pure.
      Terry

    • Se posso aggiungerne una, anche gli oli essenziali di Arcangea sono validissimi, e non solo gli oli essenziali. Arcangea ha una gamma di prodotti per il benessere della persona di tutto rispetto.
      Ciao a tutte
      Antonella

      • Ciao Antonella, grazie del suggerimento, infatti naturessenza come sito é nel mio blogroll… Solo siti validi qui 😉
        Bacioni e grazie

  41. Grazie mille..magari proverò anche queste marche che suggerite..ma sono contenta che aroma zone risulti buona da chi è del mestiere!!! come te uso anche io gli oli come cura e ne faccio uso interno!!!

    daniela

  42. Pingback: Cookies alla cedrina – Lemon verbena cookies | Crumpets & co.

  43. Ho visto che siete molto informati. Conoscete anche gli oli essenziali zuccari e young living? Sapete dirmi se sono puri e di buona qualita.’.? Spero di ricevere presto una risposta. ..grazie e buona giornata.

    • Ciao Roberta, grazie della visita, dietro al blog ci sono solo io Terry… E se hai letto sono una grande appassionata di oli essenziali.
      La zuccari la conosco ed è un’azienda serissima e se acquisti i loro oli essenziali fai benissimo!
      La young living non la conoscevo e avendomi tu incuriosita ho sbirciato in internet ed anche imloro prodotti e filosofia mi sembrano ottimi!
      Grazie ancora per la visita 🙂
      Terry

      • Ti rigrazio tantissimo per la velocità con cui mi hai risposto. Anch’io uso molto gli oli essenziali, fanno parte ormai da tempo del mio quotidiano e come tu ben sai se sono di buona qualità funzionano altrimenti possono essere anche dannosi. Della ditta Young Living ero abbastanza sicura…e ora grazie a te vado più tranquilla anche nell’acquistare gli oli della zuccari. Buona giornata

  44. Anche Arcangea fa degli ottimi oli essenziali, puri al 100%, per quello che ne so quelli di Flora hanno una profumazione molto più pungente, la mia insegnante di Aromaterapia mi ha spiegato che nell’estrazione Flora utilizza tutta la parte della pianta; quelli di Arcangea invece hanno una profumazione più delicata. Se questo sito li puoi trovare:
    http://www.naturessenza.net

  45. Grazie per l’articolo interessantissimo! A proposito però di Flora (che comunque non indica il nome botanico delle piante) io ho acquistato, tra le altre, una loro miscela di oli essenziali contenente oli essenziali di rosa, bergamotto, arancio e linaloe. E’ splendida e l’ho usata per aromatizzare dei biscotti, poi però mi è venuta qualche perplessità sulla sua adeguatezza allo scopo: sulla confezione infatti c’è il simbolo di pericolo chimico, quello che indica nocività. C’è anche scritto che può causare danni ai polmoni in caso di ingestione (e io sono anche asmatica, ehm). Quindi non va bene per uso alimentare? Eppure quelli contenuti nella miscela suddetta sono oli essenziali neanche tra i più nocivi, a quanto so. Ti sarei molto grata se mi dessi qualche delucidazione in proposito. Ci tengo davvero tanto ad usare gli oli essenziali in ambito alimentare, ma non voglio correre neanche lontanamente il rischio di nuocere alla mia salute o a quella altrui. Grazie mille in anticipo!

    • Ciao Haru,
      allora per quanto riguarda la serietà di Flora son tranquilla, per quanto riguard ail nome botanico sulle boccette che ho io a casa è specificato, in alto a sinistra dell’etichetta.
      Guardavo sul loro sito a questa pagina
      http://www.florapisa.it/index.php?option=com_hikashop&ctrl=category&task=listing&cid=100&name=oli-essenziali-puri-100&Itemid=146&lang=it
      e vedo che per ogni olio singolo specificano se ad uso alimentare e quando leggo questo sono tranquilla.
      Per quanto riguarda le miscele ho riguardato il sito, non specificano nulla sull’uso alimentare ma solo per il loro uso per il benessere della persona attraverso la diffusione con lampade per aromaterapia. Specificano però che non ci sono sostanze chimiche.
      Però su alcune miscele e su una che ho anche io in casa c’è una specifica di alcuni oli essenziali puri al 100% ma poi c’è anche un ecc. o sul sito indicano “e altri”. Forse c’è qualche olio essenziali su chi stare più attenti e l’azienda ovviamente si tutela sconsigliandone l’uso alimentare.
      Se mi specifichi la miscela in questione magari capisco meglio che oli ci sono.
      Nel dubbio io non li userei ma userei i singoli miscelati assieme. Io in cucina uso principalmente arancio, limone, oleoresina di vaniglia (che compro su aroma-zone… sito francese su cui ormai compro tutti gli oli essenziali, soprattutto per il rapporto qualità prezzo, quelli Flora se mi capita li prendo al Natura Sì che li vende), lavanda, geranio anche se molti altri possono essere utilizzati!
      Guardavo le miscele in vendita ed una che potrebbe ispirare in cucina e arancia e cannella, entrambi si usano in cucina ma magari con l’olio di cannella bisogna stare più attendi al dosaggio, ne basta una goccia per esempio… quest’olio infatti è dermocaustico, può irritare la pelle e le mucose e va quindi ben diluito ed usato con parsimonia.
      Forse utilizzando gli oli in miscela, e non sapendo quindi quanto di cannella o di arancia tu possa avere al suo interno, l’azienda si tutela (giustamente) specificando di non ingerirlo.
      Il mio consiglio e di utilizzare solo oli singoli magari miscelandoli se vuoi un’aroma diverso. Continua a comprare quelli puri di Flora (primavera) o altri di cui puoi essere sicura della purezza!
      Spero di esserti stata un poco d’aiuto e se hai bisogno ancora son qui! 🙂
      Terry

      • Terry, grazie mille per la risposta incredibilmente esaustiva! Si, mi sei stata d’aiuto: sono andata a controllare i singoli oli essenziali sul sito e ho notato che per quanto riguarda quello di rosa, contenuto fra gli altri nella miscela di cui ti ho parlato (si chiama “Rose”), ne sono presenti alcune tipologie estratte in solvente e quindi non adatte all’uso alimentare. Ne deduco che la miscela suddetta contenga uno di questi (e se non è quello di rosa sarà uno di quelli indicati tramite la voce “altri”) e pertanto non si possa ritenere commestibile. Prenderò i singoli oli separatamente, come tu mi hai consigliato di fare! Per quanto riguarda gli oli essenziali più pericolosi (per esempio cannella o origano) penso che li eviterò e basta, considerato soprattutto che sono sostanze già di loro particolarmente aromatiche e facilmente utilizzabili in cucina. Ancora mille grazie Terry! 🙂

        P.S. Mi affascina questa tua passione, penso che ci confronteremo di nuovo in proposito.

  46. Ciao Terry, grazie per tutte le informazioni che condividi con noi. Ultimamente un’amica mi ha fatto consocere i prodotti do-terra, che sono concorrenti di young living, ma ho qualche dubbio, se cerchi su internet scoprirai che le due aziende hanno iniziato una causa legale. Cosi ho cercato in italia e ho trovato il sito di Luca Fortuna e i suoi prodott e tutta la parte accademica di Essenthya. Li conosci? Li hai mai provati? Anch’io vorrei usarli per curarmi e per tutta la famiglia e vorrei essere sicura della purezza. Grazie. Claudia

    • Ciao Claudia, grazie davvero per il tuo commento! Son felice la mia pagina ti abbia interessato e ti ringrazio per i suggerimenti, perchè non conoscevo Luca Fortuna e i prodotti essenthya e sono andata a curiosare e mi sembrano assolutamente affidabili, una persona poi di grande esperienza da quanto leggo.
      Sarebbe bello seguirne anche i corsi 😉
      Onestamente io, trovandomi bene da anni con i prodotti remedia e aroma-zone non ho mai cercato alternative ma mi fa sempre piacere scoprirle e quindi ti ringrazio e spero tu continui ad appasionarti di aromaterapia! 🙂
      Se hai altre domande son qui! 🙂
      Terry

      • Ciao Terry, ho inviato un messaggio prima,circa l’esigenza di alcuni medici nel prescrivere gli oli.
        Avevo scritto nel dettaglio la mia richiesta di info ma ho il dubbio che sia arrivata..
        Mi confermi in caso scrivo tutto nuovamente.

        Grazie

      • Ciao Fabio, ho controllato anche tra i commenti che finiscono nello spam ma niente, non ho trovato nessun commento tuo! Se vuoi riscriverlo … Grazie mille! 🙂

  47. Pingback: Ciambelline ai mirtilli e cardamomo – Blueberry and cardamom baked donuts | Crumpets & co.

  48. Pingback: Tortine all’uva e vin santo – Grape and vin santo cakes | Crumpets & co.

  49. Ciao Terry,
    allora io sono un informatore medico e lavoro da piu di 20 anni nel mondo medico universitario.
    Di recente ho avuto modo di avere dei rapporti di lavoro con medici (una nicchia)che sono molto orientati all’utilizzo di alcuni oli essenziali come coadiuvanti nelle terepaia mediche.
    Senza voler entrare nello specifico per esempio ci sono oli essenziali puri al 100% estramente efficaci per dermatiti,antifungini,antibatterci.
    Ci sono pure degli studi scientifici comparativi in tal senso.
    Idem in campo veterinario.
    Ora il network di professionisti tra medici e ricercatori universiatari ha iniziato a fare formazione a tal proposito e io che in modo collaterare sono vicino agli eventi formativi e congressuali ho sviluppato diversi contattatti con il mondo della ricerca.
    Arrivo al quesito.
    Oggi aziende di oli essenziali presenti in modo capillare nella distribuzione farmaceutica o parafarmaceutica sono pochissime e comunque non garantiscono una distrbuzione importante,almeno secondo le indicazione generali pervenute da questi incontri.

    Poichè da diversi congressi è emerso che il limite paradossalmente piu importante e la non diffusione in termini di distribuzione e formazione dei farmacisti(che potrebbero vendere come prodotto da banco alla stessa stregua degli integratori) mi chiedo chi tra le aziende di qualità potrebbe sviluppare un discorso del genere (quindi investire in termini di distribuzione e formazione).

    Non se quanto richiesto è qualcosa di specifico ma vista la tua conoscenza provare non costa nulla.

    Grazie

    • Ciao Fabio,
      da utilizzatrice e appassionata so che molti medici si stanno avvicinando all’utilizzo degli oli essenziali a scopo terapeutico, una volta solo a nominarli storcevano il naso, ora per fortuna le cose stanno cambiando e, a quanto scopro con te, anche a causa di una nuova rete di formazione in tal senso. Ho conosciuto anche farmacisti (incluso quello vicino casa mia) che se ne intende ed ha anche naturopati nel suo staff che seguono persone che magari cercano cure piú naturali.
      Nell’ambito delle aziende italiane che conosco, per mio utilizzo, so che la Flora di Pisa fa corsi di formazione a livello amatoriale (cioè non solo per chi lavora nel settore) ed io ne ho seguiti due e nel gruppo c’erano anche professionisti nel campo dell’estetica e della medicina. Potresti provare a contattarli, spiegare loro le tue esigenze specifiche e vedere che ottica hanno in tal senso. So che la loro distribuzione è in molte erboristeria, negozi naturali come la catena Natura Sí ed anche farmacie. Un’altra azienda che fornisce farmacie ed erboristerie con prodotti naturali, inclusi oli essenziali è la EOS. Prova a contattarli e sentire che orientamento hanno. Io se scopro qualcosa di nuovo di scrivo rispondo ancora qui.
      Ciao e grazie

      Terry

  50. Senti anche le altre aziende italiane che ho citato qui su …so che la Zuccari è presente nelle farmacie, mentre la Remedia, azienda che stimo molto, invece vende solo online o in piccole botteghe locali e fanno corsi ma in loco da loro e per appassionati.

  51. Pingback: Pollo agli agrumi e erbe aromatiche – Roasted Citrus and herb chicken | Crumpets & co.

  52. Ciao. Mi hanno consigliato una terapia con olio essenziale di Timo,Cannella e Betulla per combattere un batterio nell’intestino.Il dosaggio indicato era di 2 gocce per olio 2 volte al di.Per sbaglio ho letto 20 gocce e li ho presi per 3 volte (un giorno e mezzo).Mi sono ovviamente fermata subito con la terapia, e ora vorrei capire quanto devo aspettare prima di riprendere la cura con il dosaggio corretto.

    • Ciao Cristina, come avrai letto in questa pagina io sono solo un’appassionata e non un medico o naturopata.
      Chi ti ha consigliato questa terapia? nel senso che gli oli di timo e cannella sono molto potenti e quello di betulla molto raro. Io lo trovo solo sui siti francesi e mai visto in Italia. Quindi spero sia stato un medico a consigliarti la terapia e ti consiglierei di rivolgerti a lui per sapere cosa fare visto gli alti dosaggi che hai preso.
      Chi ti consiglia una cura con gli oli essenziali per via orale dovrebbe averti detto di assicurarti intanto della totale purezza degli oli (come scrivo qui sopra spesso vengono venduti oli non 100% naturali e quindi non adatti ad esser presi per via orale) e di prenderli prestando molta attenzione alle dosi.
      Spero innanzitutto che l’alto dosaggio non ti abbia causato disturbi, in ogni modo io aspetterei almeno una settimana prima di ricominciare.
      Comunque contatta il medico che ti ho consigliato la cura.

      Terry

      • Ciao Terry
        grazie della risposta,info molto utli.La cura miè stata indicata dal laboratorio che mi ha fatto il gut screening.E oggi la dottoressa mi ha detto di farla pure,addirittura associata all’antibiotico! E mi hanno detto come te di aspettare una settimana prima di rcominciare la cura da zero.
        Graziie ancora

  53. Ciao ho trovato questo articolo molto interessante e utile però vorrei chiederti Se c’è qualche libro dove posso accrescere La mia conoscenza sugli olii, le loro caratteristiche Le controindicazioni i benefici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...