Chiocciole a lievitazione naturale alle mele, mandorle e mirtilli – Sourdough apple, almond and blueberry rolls

Scroll down for english version

chiocciole-mele-mirtilli4

Oggi vi lascio due piccioni con una fava… nel senso che vi presento sia un’idea dolce, ideale per colazione, sia un’idea per usare il li.co.li. …il lievito madre liquido.

Come vi dicevo di recente ho trasformato la mia pasta madre solida al 50% di idratazione in Li.co.li al 100% circa di idratazione. Questo per svariati motivi, principalmente perché necessita di rinfreschi meno frequenti rispetto alla pasta madre e per me che non panifico con costanza va benissimo. Inoltre si rinfresca con tanta facilità, fermenta più velocemente, non inacidisce e il pane fatto con il licoli raramente è acido.

Per trasformarlo ho seguito le indicazioni di Anna – C’è di mezzo il mare, la quale, insieme ad Ornella – Il giardino dei sapori e dei colori, seguono la bellissima pagina Quanti modi di fare e rifare, relativa sia all’omonima iniziativa mensile che al Li.co.li in ogni sua forma. Qui troverete idee su come creare il li.co.li, anche in pochi giorni partendo dalla frutta, sia un sacco di ricette ed idee su come usarlo, grazie anche ai tanti impasti base proposti che possono dar spunto a tantissime idee!

chiocciole-mele-mirtilli6

Ed è proprio seguendo uno dei loro impasti base, per la precisione il numero 1, che ho preparato queste deliziose e golose chioccole alle mele e mirtilli, con un impasto fatto con una parte di farina di forza, la manitoba e due di farina di grano duro integrale, con meno forza ma che da un gusto unico all’impasto.

Ne sono uscite delle chiocciole/coccole, un impasto morbido con un interno sugoso e fruttoso …davvero squisito! 🙂

Ricordo anche questa volta che nelle ricette con pasta madre preferisco non indicare tempi precisi essendo la lievitazione un fenomeno volubile. Perfino usando il più stabile e standard lievito di birra si hanno tempistiche diverse… e questo lo si vede ancor di più con il lievito madre, visto che tanti sono i fattori che influenzano la lievitazione dall’umidità, alla temperatura di casa (ed esterna), dai tipi di farine usate fino alla storia della pasta madre che utilizziamo.

Ogni pasta madre è diversa… è un essere vivente unico ed anche la nostra stessa pasta madre, di volta in volta può essere più o meno vivace!

chiocciole-mele-mirtilli2

– per l’impasto delle chiocciole (impasto base n. 1 della Cuochina):

  • 100 gr di lievito madre liquido (li.co.li)
  • 160 ml di latte
  • 10 gr di zucchero
  • 1 tuorlo
  • 300 gr di farina (io 100 gr di farina manitoba e 200 gr di farina del grano del faraone integrale macinata a pietra)
  • 1 pizzico di sale
  • 15 gr di burro, morbido

– per la farcitura:

  • 1 mela
  • 125 gr di mirtilli
  • mandorle in polvere
  • zucchero
  • 15 gr di burro, morbido
  • sciroppo d’acero

In una ciotola mescolate il licoli con il latte, lo zucchero ed il tuorlo. Iniziate ad unire una parte delle farine miscelate e ad impastare. Potete impastare a mano o usando un’impastatrice o planetaria. Unite il sale, il burro morbido e la restante farina e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico.

L’elasticità potete controllarla spingendo un dito dentro l’impasto, se toccandolo l’impasto torna subito al suo posto l’impasto è pronto, se invece resta il segno del dito, lavoratelo ancora un po’. Io ho messo l’impasto  a lievitare in una ciotola coperta con un panno umido.

L’impasto va fatto crescere fino al raddoppio e i tempi variano dall’umidità alla temperatura. In estate i tempi si accorciano molto per esempio.

Una volta raddoppiato, rovesciate l’impasto su di una spianatoia leggermente infarinata e stendetelo con un mattarello ottenendo un rettangolo. Spennellate la superficie con il burro morbido, spolverate sopra dello zucchero, le mandorle in polvere ed infine adagiatevi sopra la mela a fettine e i mirtilli. Arrotolate l’impasto e tagliatelo a rondelle di 3/4 cm. Disponetele vicine in una teglia da forno e spennellatele con dello sciroppo d’acero.

Lasciate lievitare le chiocciole per circa un’oretta, sempre coperte con un canovaccio umido poi cuocetele in forno preriscaldato a 200° per circa mezz’ora o finchè belle dorate.

Questa ricetta si unisce alla Madia dei Lievitati della Cuochina

img_8533

English corner 2

chiocciole-mele-mirtilli5

Sourdough apple, almond and blueberry rolls

As said on previous sourdough recipe posts, a while ago I decided to transform my sourdough from stiff to liquid too.

I took this decision cos of the many benefits this kind of sourdough has, which really fits my needs. You don’t have to feed it every 4/5 days but it stays alive for 3 or even 4 weeks in the fridge. It’s s very hard it becomes acid and so the bread you bake with it. It’s very easy to feed it and it usually rises the dough quicker than a stiff sourdough… hence my decision to use from now on, only liquid sourdough.

I link you again a very interesting page of Dan Lepard, famous baker and food writer, which explains and talk in details about different sourdoughs.

chiocciole-mele-mirtilli-teglia2-vert

This time I used the sourdough to bake a sweet treat for my breakfasts, some apple, blueberry and almond rolls, where I used a part of strong bread flour and two parts of durum wheat flour that has less gluten (so less leavening strenght) but a great taste and texture when baking breads and leavened goods.

These rolls are fragrant, soft, moist and delicious a real comfort food! 🙂

As I like to repeat on every sourdough recipe I realized that leavening times I read on many recipes arent’ always reliable, this cos wild yeast is such a fickle thing that there are many causes that may vary these times. Even using the most stable and standard yeast you have to pay attention at  humidity, temperature in the house, the type of flour you use etc… and with sourdough there are even more variables.

Each sourdough is different … it is unique and also our own sourdough, from time to time may be more or less lively! That is to say in the recipes with sourdough I prefer not indicate precise leavening times, but I suggest to check your own dough and see when it doubles in size. Then you may “play” with temperature according to your times… if you need a quicker rise place it in warm places, if you need more time, use the fridge.

chiocciole-mele-mirtilli

For the dough:

  • 100 gr sourdough (100% hydration)
  • 160 ml milk
  • 10 gr sugar
  • 1 egg yolk
  • 100 gr strong white flour
  • 200 gr whole durum wheat flour
  • 1 pinch of salt
  • 15 gr butter, soften

For the filling:

  • 1 apple
  • 125 gr blueberries
  • almond flour (finely ground almonds)
  • sugar
  • 15 gr butter, soften
  • maple syrup

In a bowl mix sourdough with milk, then add sugar, egg yolk and a part of previously mixed flour. Start kneading (or by hand or with a stand mixer), then add salt, soften butter and remaining flour. Knead the dough until soft and elastic.

Place the dough in a bowl and cover with a damp cloth. Let it rise until doubled in size. Place the dough on a floured surface and roll it out in a rectangulare shape. Brush the top with soften butter, sprinkle all over some sugar, then almond flour and then place the apple, sliced and blueberries. Roll up the dough and with a sharp knife cut it in rolls, 3-4 cm thick. Place them in a baking dish, close to one another and brush them with maple syrup. Let the rolls rise again for about 1 hour, always covered with a damp cloth. Bake in preheated oven at 200° for about 30 minutes or until golden.

chiocciole-mele-mirtilli3

Advertisements

7 thoughts on “Chiocciole a lievitazione naturale alle mele, mandorle e mirtilli – Sourdough apple, almond and blueberry rolls

  1. wow che belle chioccioline! e poi sai che quando trovo le mele vado in visibilio! Interessante l’idea di trasformare in licoli la pasta madre, non è semplice da tenere e solo se la lavi (io la lascio in ammollo sempre prima di rinfrescarla) e la rinfreschi con una certa frequenza si produce buoni prodotti… a volte è faticoso. Buon anno e un bacione!

  2. Belle davvero, le proverei con il lievito di birra visto che la mia pasta madre è di nuovo defunta. Ho imparato a fare un preimpasto e funziona quasi come il lievito madre. Buon anno carissima!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...