Torta di grano saraceno – Buckwheat cake

Scroll down for english version
Pensavate che il giro per il Trentino Alto-Adige fosse finito???… invece no!!!! :) …il tour dell’Abbecedario Culinario in questa regione, insieme a Brii… termina lunedì ed io non potevo non concludere in dolcezza con un dolce davvero tipico di questi posti, un dolce che adoro… che non manca mai nei vari stand regionali che mi capita di incontrare così come nelle loro pasticcerie! …ed è proprio in una pasticceria in centro a Bolzano che provai questa torta per la prima volta… con tanto di risate per il modo in cui la commessa diceva “grano saraceno” …con tipica cadenza tedesca! :)
Insomma continuando a sfogliare i libri dell’Athesia (…vai Gra…segnati anche questa che merita e come dici… Athesia forever :) ) …ho rivisto questo dolce tanto amato e così mi son detta che era arrivato il momento di farmela da me… e di condividerla con voi e con l’Abbecedario! :)… posso solo aggiungere… provatela… e non fatevi mancare la marmellata di mirtilli rossi, altra prelibatezza dell’Alto Adige che rende questa torta ancor più speciale ed unica.

( da“I Dolci – il gusto di una tradizione nelle Dolomiti – Casa ed. Athesia”)
  • 250 gr di farina di grano saraceno
  • 250 gr di mandorle in polvere
  • 250 gr di burro
  • 250 gr di zucchero
  • 6 uova
  • 1 bustina di zucchero vanigliato
  • zucchero a velo per guarnire
  • marmellata di mirtilli rossi per farcire

Separare i tuorli dagli albumi e sbattere questi ultimi a neve aggiungendo pian piano 100 gr di zucchero, montarli a neve fermissima. In una ciotola sbattere il burro morbido con i turoli ed i restanti 150 gr di zucchero finché spumosi. Unire la farina, le mandorle e lo zucchero vanigliato continuando a lavorare. Unire gli albumi montanti, incorporandoli pian piano con movimento dal basso verso l’alto. Versare il composto in uno stampo a cerniera (il mio da 24cm) e cuocerlo in forno caldo a 180° per circa 1 ora, regolatevi comunque facendo la prova stecchino.

Una volta pronta, lasciar freddare la torta dopodichè tagliarla a metà e farcirla con marmellata di mirtilli rossi, ricomporre la torta e cospargerla con zucchero a velo.

*******************************************

Buckwheat cake

Again another typical recipe from the region of Trentino Alto-Adige… we have a contest among italian foodbloggers where every two weeks we post recipes from one of the 20 italian region, so that’s why i’m dedicating this week to Trentino Alto-Adige and its delicious food.
After the bread …a cake… a very famous cake that you can find in every bakery of the region… made with buckwheat flour and almond flour… and filled with a local lingonberry jam (we call these berries Mirtilli Rossi).

I tried this cake years ago in a cake shop in Bolzano …and fell in love with it… and i’m very happy i finally made it myself and that it came out delicious as i remembered!

  • 250 gr buckwheat flour
  • 250 gr almond flour
  • 250 gr butter, softned
  • 250 gr caster sugar
  • 1 sachet of vanilla powdered sugar (it’s around 125 gr)
  • 6 eggs
  • confectioner’s sugar to dust the cake
  • redberry jam (or cranberry or any other berry jam you can find) for the filling
Divide the egg yolks from the egg whites into two separated bowls. Whisk the egg whites until stiff, adding slowly 100 gr of sugar. In the other bowl beat the egg yolks with soft butter and the remaining 150 gr of sugar till soft and creamy. Add the buckwheat and almond flours, the vanilla powdered sugar and then fold in very gently the egg whites. Spoon the batter into a springform baking pan (i used a 24cm one) and cook in preheated oven, at 180° for about one hour or until a toothpick inserted into the centre of the cakes comes out clean.
Remove from the oven and set aside to cool, once cooled cut the cake in half horizontally and spread the jam all over the lower half of the cake, then place the top half and dust with confectioner’s sugar.

***************************************

Anche questa ricettina, presa dal libro “I Dolci – il gusto di una tradizione nelle Dolomiti – Casa ed. Athesia la aggiungo alla libreria dello Starbooks la bellissima iniziativa del blog Menuturistico di cui vi avevo parlato QUI!

About these ads

13 pensieri su “Torta di grano saraceno – Buckwheat cake

  1. Pingback: Torta di grano saraceno

  2. Questa e’ la torta che provo in ogni rifugio ogni volta che passo le vacanze in Alto Adige (mia meta preferita per il trekking estivo!) E’ sempre buonissima. E dire che la prima volta che avevo visitato le Dolomiti mi era sfuggita!! Ma poi l’ho ritrovata in un libro che avevo portato a mia mamma in dono dopo una estate passata a lavorare proprio sulle Dolomiti! Penso che sia proprio lo stesso libro che hai tu! E hai perfettamente ragione sulla marmellata di mirtilli rossi… da’ dipendenza! Appena ri-trovo la farina di grano saraceno la rifaccio!
    Martina

  3. Ce l’ho ce l’ho!!! Che bontà!
    Oggi ho comprato il germe di grano… indovina perchè???
    Io avevo scritto “for ever” veramente!! ;-) Son sempre io , vero??? :-D

  4. …quanto tempo è che non passo di qua?!?!Arrivo e davanti agli occhi mi si presenta una delle mie torte preferite…se non LA torta!Questa è Telepatia Culinaria!Terry, sei sempre più brava e leggerti è un piacere…ihih mi sono immaginata la pasticcera dire qualcosa tipo “crano sarazenen”! :D e poi questa novità dell’Abbecedario….sìsì devo aggiornarmi!ti abbraccio forte…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...