Quiche d’orzo con mazzancolle, asparagi di mare e sesamo – Barley quiche with king prawns, samphire and sesame

Scroll down for english version

Oggi vi propongo una torta salata che profuma di mare, visto che nel ripieno troviamo sia le mazzancolle che la salicornia, detta anche asparago di mare!

Con la salicornia vi avevo giá proposto queste bavette con il salmone… Ed ora che ritorna sui banchi delle pescherie, torno a proporvi questa torta salata …fatta l’anno scorso e dimenticata in archivio per un bel po’! …ora che torna di stagione peró e proprio il caso di condividerla! ;) …è davvero squisita, corposa e profumata… La frolla d’orzo è leggermente rustica e il sesamo sta benissimo sia con le mazzancolle che con la salicornia! :)

Come dicevo l’asparago di mare, se volete provarlo, cercatelo in pescheria e non dal fruttivendolo, poichè essendo una pianta che cresce vicino al mare e viene spesso servita con il pesce, alla fine la vendono le pescherie durante i mesi estivi. Quella che trovo io viene dalla Francia anche se volendo la si puó trovare anche in Italia. Nelle mie vicinanze per esempio c’è la salicornia veneta delle barene della laguna veneta.

In Inghilterra la si trova senza problemi e li l’ho mangiata spesso come contorno di piatti di pesce, ha un profumo di mare stupendo e un gusto sapido, quindi attenti con il sale quando la usate in cucina! :)

Subito dopo la ricetta trovate altre info anche sulle proprietá! :)

- per la brisée d’orzo:

  • 120 gr farina d’orzo integrale
  • 120 gr farina 00
  • 120 gr burro
  • Un pizzico di sale
  • 2 cucchiai di semi di sesamo
  • Acqua fredda qb

- per la farcia:

  • 25 mazzancolle
  • Due belle manciate di salicornia (o asparago di mare) già pulite
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 uova
  • 100 ml di panna fresca
  • Sale
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo
  • Olio evo

Preparare la pasta brisé: unire le farine in una ciotola con il sale e i semi di sesamo, aggiungere il burro freddo tagliato a tocchetti ed iniziare a lavorare l’impasto con le mani finchè otterrette un impasto bricioloso, versate pian piano poca acqua fredda alla volta regolandosi, fino a che l’impasto non risulti ben amalgamato e liscio.
Formare una palla, ricoprire di pellicola e lasciare riposare in frigo un’oretta.

Nel frattempo pulite le mazzancolle, privandole del guscio e del budello nero. Scaldate in una padella due cucchiaio d’olio evo unite l’aglio e quando ben caldo unite la salicornia. Saltate per una decina di minuti, unendo se servem un goccio d’acqua. Due minuti prima di spegnere unite le mazzancole e date loro una breve scottata. Ogni liquido deve essere evaporato prima di spegnere.

Prendete la brisée e stendetela su una spianatoia leggermente infarinata. Rivestite uno stampo da crostata e versatevi dentro il mix di salicornia e mazzancolle. In una ciotola sbattete le uova con la panna, un leggero pizzico di sale (attenti a non esagerare perchè la salicornia è sapida) e il sesamo. Versate il composto sopra il mix di salicornia e mazzancolle ed infornate a 200° per circa 40 minuti.

Non solo in cucina: la salicornia o asparago di mare (Salicornia europaea o herbacea o stricta) è una pianta erbacea che nulla ha a che vedere con gli asparagi e non è nemmeno un’alga come alcuni credono.  Fa parte delle succulente (le piante grasse per intenderci), cresce appunto vicino al mare, lagune, terreni salmastri ed è infatti ricca di iodio, sali minerali, vitamina C ed ha proprietà remineralizzanti, rinfrescanti, depurative e digestive.

 

Barley quiche with king prawns, samphire and sesame 

It’s samphire season! …it’s not so easy to find over here, but luckily some fishmongers in town, during summer months, have also some samphire that comes from France.

I really love its salty taste, I tried it first time in UK and suddenly loved it! …I’m really happy when I can find it, I love it paired it with fish, I love to add it to some pasta dishes (especially with salmon) but for a change I made this delicious, tasty, rich quiche! …to be honest I made it last year, forgot it and then kept it there until the right season arrived… which means now! :)

I made a shortcrust pastry with some  whole wheat barley flour and sesame seeds which both added extra texture and taste!

- for the barley brisée:

  • 120 gr whole wheat barley flour
  • 120 gr all-purpose flour
  • 120 gr butter
  • pinch of salt
  • 2 tbsp sesame seeds
  • cold water

- per la farcia:

  • 25 king prawns
  • 2 good handful of samphire (already cleaned)
  • 1 garlic clove
  • 2 eggs
  • 100 ml single cream
  • Salt
  • 1 tbsp sesame seeds
  • extra virgin olive oil
In a bowl mix the flours, salt and sesame seeds, rub in cold butter cut in chunks and mix with fingertips until you get a mixture that resemble corase crumbs. Pour in cold water and mix until you get a smooth dough. Wrap it in film and place it in the fridge for 30 minutes.
Heat 2 tbsp of olive oil in a pan, add the garlic and samphire and cook for about 10 minutes. If necessary add some water. Two minutes before removing from heat add king prawns and saute them with samphire. All liquids should be evaporated.

Roll out the pastry on a floured surface and line a 24cm tart baking dish. Fill it with the samphire mixture. Beat eggs with cream and sesame seeds and pour over samphire and king prawns. Bake the quiche in preheated oven at 200º for about 40 minutes or till you see the filling has set and the crust is golden.

****************************

La salicornia ma anche la buonissima farina d’orzo sono i miei protagonisti per il “raccolto” del WHB#443 la raccolta settimanale di ricette a base di erbe, frutta, verdure, ortaggi, cereali, etc… L’idea l’ha avuta e l’ha fatta crescere un po’ di anni fà Kalyn, del blog Kalyn’s Kitchen… ora è seguita da Haalo di Cook (almost) anything at least once… per la versione inglese e da da Brii nella sua versione italiana. Ogni settimana un blogger a turno ospita “il raccolto” settimanale e questa settimana la nostra ospite è proprio Brii di Briggishome.

This entry take part to the WHB#443 english edition, the weekly event started by Kalyn of Kalyn’s kitchen, now organized by Haalo of Cook (almost) Anything at Least OnceThis week the event is hosted by Brii from Briggishome.

whb443

About these ads

23 thoughts on “Quiche d’orzo con mazzancolle, asparagi di mare e sesamo – Barley quiche with king prawns, samphire and sesame

  1. Non capita spesso di imbattersi in torte salate con ingredienti “marini”, e quella che proponi tu dev’essere ottima. Mi ispira tutto, dalla brisée all’orzo al ripieno con il tocco del sesamo.
    La salicornia purtroppo l’ho mangiata solo un paio di volte perché fatico molto a trovarla, ma trovo che abbia un sapore ed una consistenza eccellenti.
    Davvero una bella idea!
    A presto
    Giulia

    • È vero, anche a me ispirava proprio l’idea di una quiche marina ;)… Peccato proprio che certi ingredienti durini poco e si faccia fatica a trovare! :)

  2. Ciao! Eccome se profuma di mare! La salicornia ancora ci manca da assaggiare, ma questa torta ci sembra proprio ben riuscita! perfetta anche nella consistenza degli ingredienti!
    Complimenti! Un bacione

    PS. abbiamo provato le tue crespelle di grano saraceno con i fagiolini, davvero particolari :-)

  3. Non credo di aver mai assaggiato la salicornia, a prima vista sembra un asparago selvatico ma guardandoci bene in effetti è diverso. Devo dire di non averlo mai visto nella pescheria dove vado di solito

  4. Oh my!
    E’ un po’ che ti seguo e questa volta mi sono risolta a scriverti i miei complimenti, mi fai venire l’acquolina in bocca… queste tue foto sono davvero bellissime e, se il sapore è vicino all’aspetto, non posso che invidiare chi mangia con te!

  5. Pingback: WHB #443 la raccolta – the round up | briggishome

  6. Pingback: Quiche di zucchine e fiori di zucca – Courgette and courgette flowers quiche | Crumpets & co.

  7. Pingback: Quiche di zucchine e fiori di zucca – Courgette and courgette flowers quiche

  8. Pingback: Quiche di zucchine e fiori di zucca – Courgette and courgette flowers quiche | Food Blogger Mania

  9. Come mi piacerebbe assaggiare la tua quiche! Non credo di aver mai visto la salicornia da queste parti. Mi piacciono molto le mazzancolle e mi piace la tua idea di creare una quiche intorno a loro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...